Homepage
Benvenuto Ospite
Petizioni
Menu principale
Riflessioni
LA LINGUA NON HA OSSA, MA RIESCE, SE VUOLE, A ROMPERTI BENISSIMO LE OSSA.

QUANDO NON SI HA QUELLO CHE SI AMA,BISOGNA AMARE QUELLO CHE SI HA.

IL GIOVANE CAMMINA PIU' VELOCE DELL'ANZIANO, MA L'ANZIANO CONOSCE LA STRADA.

L'AVARO ACCUMULA CON SUDORE CIO' CHE UN GIORNO DOVRA' LASCIARE CON DOLORE.

CHI POCHI SOLDI TI HA RUBATO IERI,DOMANI TI VUOTERA' CASSE E FORZIERI.

IL SAGGIO NON DICE TUTTO CIO' CHE PENSA, MA PENSA TUTTO CIO' CHE DICE.
Appuntamenti

REFERENDUM 2011

DA RICORDARE









Accadde oggi

Menu Categorie
Contenuti
On-line

Ci sono 3 visitatori e
0 utenti on-line


Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non hai un account?
REGISTRATI.




News

Di seguito trovate gli articoli pubblicati per questo Argomento.


Nome argomento: News

GUARDIA SANFRAMONDI (BN) – ALLEVATORE PICCHIATORE DI CANI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 04 Dicembre 2015 - 05:20
News L’uomo è stato segnalato da una vicina che ha ripreso una scena agghiacciante. Striscia la notizia, ENPA e Carabinieri intervengono sul posto. LNDC sporge denuncia per maltrattamento.






  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA ARTISTICA DEI DETENUTI DI REBIBBIA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 22 Novembre 2015 - 06:07
News “IL FIGLIOL PRODIGIO” DAL 21 NOVEMBRE AL 13 DICEMBRE 2015 AL MUSEO DELLE MURA - PORTA SAN SEBASTIANO - ROMA

Gli artisti dell’avanguardia romana sono entrati in carcere e hanno scelto la parabola del figliol prodigo per farsi accettare dall'istituzione, e farsi capire dai detenuti.
Convinti che pittori e prigionieri abbiano in comune una forte difficoltà a farsi accettare "così come sono", alcuni dei più attenti artisti romani hanno accolto la sfida di tentare di fare qualcosa di "non inutile" all'interno di un luogo dove apparentemente tutto è assolutamente inutile, ossia un carcere italiano. E visto che da troppo tempo la politica non si occupa più del "sociale", senza rassegnazione e con un pizzico di altera provocazione i neo artisti rebibbiani si uniscono ai pellegrini di questo anno giubilare che sta per iniziare. Potevano fare diversamente? Davvero si può parlare di emarginazione solo da un punto di vista cattolico?





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
DOMENICA 22 NOVEMBRE-CANAPA E CESTERIA - Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 21 Novembre 2015 - 12:52
News Canapa e cesteria: dimostrazioni gratuite alla mostra 'Dal paesaggio della sussistenza a quello della wilderness'
A Verbania Intra presso Casa Elide Ceretti

Casa Elide Ceretti, polo espositivo del Museo del Paesaggio situato a Intra in Via Roma n. 42, ospita fino al 13 dicembre la mostra “Dal paesaggio della sussistenza a quello della wilderness”. Scenografie e contenuti stanno riscuotendo un buon successo tra i visitatori del fine settimana ma anche tra gli studenti. Proseguono infatti le visite delle scolaresche con un calendario che di giorno in giorno si sta completando soprattutto dopo l’incontro dedicato esclusivamente agli insegnanti tenutosi lo scorso 10 novembre durante il quale è stata proposta una visita guidata alla mostra finalizzata a far meglio comprendere i temi proposti.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
SORRENTO MEETING V EDIZIONE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 19 Novembre 2015 - 12:52
News Esperti a confronto sulla mobilità nel Mediterraneo: verso una piattaforma logistica nel Mezzogiorno
Il documento sarà presentato alla V edizione del Sorrento Meeting, in programma domani 20 e sabato 21 novembre
Tra gli ospiti, l’economista James Kenneth Gailbrath e i vertici delle autorità portuali di Malta, Pireo, Bari, Napoli, Taranto e Salerno.
Elaborata dall’Obi, l’Osservatorio Banche-Imprese di Economia e Finanza, in collaborazione con il Centro di Ricerca sulla Logistica dell’Università Carlo Cattaneo-Liuc, la proposta sarà presentata a Sorrento, nella due giorni in programma domani 20 e sabato 21 novembre, all’Hilton Sorrento Palace, in occasione della quinta edizione del Sorrento Meeting, l’evento internazionale che dal 2010 riunisce nella città costiera economisti, accademici, rappresentanti delle istituzioni, del mondo imprenditoriale e finanziario.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
MAMMA I MUSULMANI SONO CATTIVI? Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 19 Novembre 2015 - 10:33
News È stata questa la domanda che a fatica Farid, bambino algerino di 8 anni, ha rivolto ad Amina, la sua mamma, l’altra sera in casa accoglienza. Il servizio del TG aveva appena detto che i terroristi musulmani avevano ucciso a Parigi tante persone e lui, prendendosi la testa tra le mani, come a dire l’angoscia che lo schiacciava dentro, ha chiesto: «Ma se la TV dice che i terroristi sono musulmani cattivi, allora anche noi siamo musulmani cattivi?».





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
IN FARMACIA PER I BAMBINI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 19 Novembre 2015 - 09:51
News VENERDI' 20 NOVEMBRE “In farmacia per i bambini”, la Giornata di raccolta della Fondazione Rava

Sono 1.117 le farmacie che, parteciperanno alla terza edizione della Giornata di raccolta del farmaco e del parafarmaco pediatrico, promossa dalla Fondazione Francesca Rava con la partnership istituzionale di Federfarma e Cosmofarma Exhibition. Organizzato come ogni anno in concomitanza con la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, l’evento vedrà i volontari dell’organizzazione proporre ai clienti delle farmacie coinvolte l’acquisto di un Sop o di un prodotto per l’infanzia da donare poi alla Fondazione. Quest’anno, in particolare, l’obiettivo è quello di aiutare oltre 250 enti e case famiglia su tutto il territorio nazionale, più l’Ospedale pediatrico St. Damien di Haiti che assiste 80mila bambini all’anno.

«Sono grata a tutti i partner per questo lavoro di squadra» commenta Mariavittoria Rava, presidente della Fondazione «tutti insieme in un'azione comune di responsabilità sociale per portare aiuto concreto a migliaia di bambini e famiglie colpiti da povertà sanitaria in Italia». «La farmacia, primo presidio territoriale del servizio sanitario nazionale, è da sempre attenta alle esigenze delle mamme e dei bambini» assicura Annarosa Racca.


  Scrivi un commento
 
 
 
LA SETTIMANA DEL BARATTO 2015 Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 12 Novembre 2015 - 11:54
News Come ogni inizio d'autunno che si rispetti ecco le date della Settimana del Baratto 2015: dal 16 al 22 novembre migliaia di B&B in tutta Italia offriranno il soggiorno gratuito in cambio di beni o servizi.
L'iniziativa, ideata dal portale www.bed-and-breakfast.it e legata al baratto di beni o servizi in B&B, torna per la Settima Edizione e animerà i viaggi e i weekend fuori porta di migliaia di italiani e non che hanno scoperto e apprezzano un modo di viaggiare insolito, economico, entusiasmante.





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
IN AULA ARRIVA DDL SULLE NORME ANTIMAFIA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 08 Novembre 2015 - 14:42
News Arriva in aula alla Camera, lunedì 9 novembre, il disegno di legge sulle norme antimafia, a partire dai beni e dalle aziende confiscate.
Un provvedimento atteso da tempo e non più rinviabile. Superare le divergenze per fare presto e bene.





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
LA GESTIONE MEDIATICA DELLA CRISI TRA INFORMAZIONE.... Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 03 Novembre 2015 - 11:36
News ....E COMUNICAZIONE.

8 crediti per la formazione professionale continua dei giornalisti

Il Centro di Documentazione Giornalistica, attraverso il Centrostudi Giornalismo e Comunicazione organizza il corso di formazione "La gestione mediatica della crisi tra informazione e comunicazione", valido 8 crediti per la formazione professionale continua dei giornalisti.

L'evento è in programma il 6 novembre 2015, dalle 9:30 alle 18:30, presso la Sede Unicredit, Viale Tupini n°180 - Roma.

Il corso prevede prenotazione obbligatoria.

Per informazioni: andreatirone@cdgweb.it - 06.6791496





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
APRE A ROMA LA CASA DEGLI IMPRENDITORI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 24 Ottobre 2015 - 12:07
News Sarà inaugurata mercoledì 28 ottobre, alle ore 11.30, la nuova sede nazionale della Confimprenditori, associazione nazionale che rappresenta imprenditori e liberi professionisti.
Gli uffici saranno ospitati nella centralissima piazza di San Lorenzo in Lucina, nel cuore della Capitale.





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
LEGGE DI STABILITÀ 2016 - ESTRATTO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 23 Ottobre 2015 - 19:25
News Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (disegno di legge)

TASI-IMU - L’imposta sulla prima casa viene abolita per tutti per una riduzione fiscale complessiva pari a circa 3,7 miliardi. La Tasi viene abolita anche per l’inquilino che detiene un immobile adibito ad abitazione principale.

IMU AGRICOLA – Vengono esentati dall’Imu tutti i terreni agricoli – montani, semi-montani o pianeggianti - utilizzati da coltivatori diretti, imprenditori agricoli professionali e società. L’alleggerimento fiscale per chi usa la terra come fattore produttivo è pari a 405 milioni.

IRAP IN AGRICOLTURA E PESCA – Dal 2016 viene azzerata.

ASSUNZIONI - Anche per le nuove assunzioni a tempo indeterminato effettuate nel 2016 è prevista una agevolazione attraverso la riduzione dei contributi al 40% per 24 mesi, misura che complessivamente porta a un alleggerimento pari a 834 milioni nel 2016 per salire a 1,5 miliardi nel 2017.

CANONE RAI – Si riduce dagli attuali 113,50 a 100 euro. Si pagherà attraverso la bolletta elettrica della casa di abitazione. Restano in vigore le attuali esenzioni.

CONTANTE - La soglia per i pagamenti in contanti sale da 1.000 a 3.000 euro.





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Sky, femmina di camoscio, farà compagnia al suo Ago Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 21 Ottobre 2015 - 19:24
News AREA FAUNISTICA DI ROVERE

Sky, femmina di camoscio di 3 anni e mezzo nata e cresciuta a Lama dei Peligni (Parco Majella) da ieri fa compagnia ad Ago, maschio di 6 anni rimasto solo nell’area faunistica di Rovere (Sirente-Velino). L’area di 7 ettari ha per scopo la reintroduzione del camoscio appenninico. Ne dà notizia Sara Megale in una nota. «La struttura è un’importante area educativa che consente a tutti di osservare da vicino gli animali, oltre a costituire una riserva da utilizzare in programmi di riproduzione in cattività (captive breeding), seguiti da rilasci in natura. Il progetto Life Coornata (finanziato dall’Ue) opera per la conservazione e il ripopolamento del Camoscio appenninico. Il direttore del Parco Sirente-Velino Oremo Di Nino auspica una sempre maggiore integrazione col Parco della Majella e ringrazia tutti i collaboratori, in particolare Simone Angelucci, Luca Madonna, il veterinario Giuseppe Cotturone, la biologa Paola Morini, il guardiaparco Luca Maria Nucci per la disponibilità. Il commissario del Parco Annabella Pace plaude all’iniziativa».




  Scrivi un commento
 
 
 
COOPI CERCA 500 VOLONTARI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 14 Ottobre 2015 - 17:14
News
PER CARTA, NASTRI E SOLIDARIETÀ
Iniziativa natalizia 2015
COOPI – Cooperazione Internazionale (www.coopi.org), organizzazione umanitaria italiana fondata nel 1965, cerca volontari banchetto per Carta, Nastri e Solidarietà, un’importante attività benefica che si svolgerà all'interno di alcuni punti vendita di importanti catene commerciali dal 5 al 24 dicembre 2015 (inclusi i week-end). I volontari dovranno confezionare i regali acquistati dai clienti, allo scopo di raccogliere donazioni che saranno destinate ad aiutare 7.000 bambini che soffrono di malnutrizione in Mali.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Tavola rotonda al Move.App Expo Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 10 Ottobre 2015 - 11:52
News al Move.App Expo 2015 di Milano Assotrasporti organizza, nel pomeriggio di martedì 13 ottobre, la tavola rotonda

Ottimizzare la catena dei trasporti in Italia. Soluzioni vantaggiose e prospettive di sviluppo nel mercato europeo

cui parteciperanno illustri personalità del mondo istituzionale e della logistica.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
COMMENTO SU INCHIESTA VENDEMMIA 2015 Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 07 Ottobre 2015 - 19:33
News


L'associazione datoriale riafferma la sua posizione dopo le inchieste sullo sfruttamento in vigna Confagricoltura Asti a difesa dei vignaioli: «Altro che vergogna, questa sarà una vendemmia da ricordare» Presentato come Agrinsieme un documento in Prefettura per regolamentare i flussi di vendemmiatori. Scorrono i titoli di coda della vendemmia 2015 ma manca ancora l'aggettivo per archiviare un'annata che si preannuncia eccellente in termini di qualità. Confagricoltura Asti utilizza apposta la metafora cinematografica perché, come in ogni film che si rispetti, non sono mancati attori protagonisti, comparse e colpi di scena.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
GLUTEN FREE DAYS - WELLNESS FOOD FEST 2015: Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 06 Ottobre 2015 - 13:58
News


10 E 11 OTTOBRE, A ROMA LA TERZA EDIZIONE
MADRINA DELL’EVENTO – GAIA DE LAURENTIIS
Molto più grande, molto più ricco e in una nuova e prestigiosa location, il Gluten Free Day raddoppia e apre le porte al benessere e agli stili alimentari che fanno bene, contro tutte le intolleranze: quest’anno è GLUTEN FREE DAYS - WELLNESS FOOD FEST 2015 solo a Roma, sabato 10 e domenica 11 ottobre, dalle 10.00 alle 19.00. Giunto alla sua terza edizione, superati lo scorso anno i 6.000 partecipanti in un giorno, l’attesissimo appuntamento della Capitale sul mondo del senza glutine si terrà presso il Palazzo dei Congressi all’EUR, location storica che con i suoi ampi spazi si presta ad accogliere confortevolmente l’ampio pubblico atteso.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
AUTOTRASPORTATORI! FIDARSI E' BENE MA ....... Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 06 Ottobre 2015 - 13:20
News ...NON FIDARSI E' MEGLIO!
Controllate ora i vostri dati sul Portale dell’Automobilista:non rischiate di perdere commesse
6 ottobre 2015 - È stato prorogato di ulteriori 45 giorni, dall’iniziale 1° ottobre scorso al 15 novembre, il termine che concede la possibilità agli autotrasportatori di verificare online la propria regolarità prima che i dati vengano resi pubblici.
Dopodichè i committenti potranno verificare loro stessi la regolarità della situazione contributiva e previdenziale dei vettori e, in caso di irregolarità, commissionare ad altri il lavoro, per non ritrovarsi responsabili in solido con chi non è in regola.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
ENERGIA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 06 Ottobre 2015 - 13:19
News Adiconsum e Gala S.p.A. insieme per “accendere” qualità e tutela con la trasparenza della bolletta e l’informazione e l’assistenza ai consumatori.

Guardare al futuro sotto una nuova luce, fermamente convinti che la trasparenza e l’assistenza "accendano" qualità, tutela ed un buon rapporto tra consumatore ed azienda energetica. È questo l’inizio del percorso appena avviato tra Adiconsum e Gala, quarto operatore per volumi di Energia Elettrica venduta al mercato libero in Italia. Insieme quindi per tutelare al meglio gli utenti. Per fare questo Adiconsum e Gala stanno lavorando per fornire ai consumatori una maggiore e più trasparente informazione, insieme ad una più accessibile assistenza. I consumatori oggi possono e debbono conoscere i propri consumi elettrici e gas, per poter ottenere una importante riduzione delle bollette, ma anche per orientare meglio le proprie scelte energetiche. Informazione e consapevolezza delle scelte di consumo sono sempre più, anche nel settore energetico, davvero strategiche per ottenere risultati in termini di risparmio ed efficienza.
Nel concreto, Adiconsum e Gala hanno messo a punto un leaflet, disponibile on line e in distribuzione a tutti i consumatori/clienti di Gala S.p.A.. Leaflet in cui sono riportati in maniera sintetica gli elementi informativi della bolletta, secondo un percorso di semplificazione svolto da Gala attraverso la sua nuova bolletta elettrica trasparente, a vantaggio dei propri clienti, nel quale sono inseriti anche i riferimenti di Adiconsum e Gala ai quali i consumatori possono rivolgersi per ricevere informazioni sui propri consumi, a cominciare dalla nuova bolletta di luce e gas, e per ricevere eventuale assistenza attraverso le sedi Adiconsum.



  Scrivi un commento
 
 
 
DA GIOVEDI' 1° OTTOBRE APRE SAN ROSSORE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 06 Ottobre 2015 - 13:19
News


I ticket per l’ingresso alla Tenuta di San Rossore saranno disponibili presso il Centro visite San Rossore a Cascine Vecchie; solo in caso di chiusura potranno essere acquistati anche al bar dell’ippodromo. Da giovedì 1° ottobre, grazie all’acquisto di uno speciale biglietto, cittadini e turisti potranno accedere anche dal martedì al venerdì alla parte della Tenuta di San Rossore che fino ad oggi era fruibile dal pubblico solo nei giorni di sabato, domenica e nelle festività. Per ottenere il permesso giornaliero, che costerà tre euro, il punto di riferimento è il Centro visite di Cascine Vecchie; solo in caso di chiusura di quest’ultimo, i ticket potranno essere comprati presso il bar dell'Ippodromo (trattoria Equus). L’acquisto dell’abbonamento annuale (l’importo per i mesi residui del 2015 è di 20 euro) potrà essere effettuato presso il Centro visite (tel. 050 530101 – email staff@top5viaggi.com o visitesr@tin.it) su appuntamento, al quale sarà necessario presentarsi con un documento di identità; già a partire dal 1° ottobre sarà inoltre possibile acquistare la tessera magnetica valida per tutto il 2016, al prezzo di 50 euro.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
UN ALTRO MODO DI VEDERE NAPOLI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 28 Settembre 2015 - 21:06
News




  Scrivi un commento
 
 
 
LA SETTIMANA DEL BARATTO 2015 Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 28 Settembre 2015 - 20:28
News Come ogni inizio d'autunno che si rispetti ecco le date della Settimana del Baratto 2015: dal 16 al 22 novembre migliaia di B&B in tutta Italia offriranno il soggiorno gratuito in cambio di beni o servizi.
L'iniziativa, ideata dal portale www.bed-and-breakfast.it e legata al baratto di beni o servizi in B&B, torna per la Settima Edizione e animerà i viaggi e i weekend fuori porta di migliaia di italiani e non che hanno scoperto e apprezzano un modo di viaggiare insolito, economico, entusiasmante.
Per chi non ne avesse ancora sentito parlare la Settimana del Baratto è un evento al quale aderiscono migliaia di B&B in tutta Italia e alla quale tutti i viaggiatori possono partecipare.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
COOPI CERCA PER NATALE 2015 Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 14 Settembre 2015 - 21:11
News COORDINATORI BANCHETTI PUNTI VENDITA
PRESSO IMPORTANTI CATENE COMMERCIALI

COOPI – Cooperazione Internazionale (www.coopi.org), organizzazione umanitaria italiana attiva da quasi 50 anni nei Paesi del Sud del Mondo, cerca coordinatori banchetto per un’importante attività benefica che si svolgerà all'interno di punti vendita di diverse catene commerciali durante il periodo pre-natalizio.

COOPI sarà presente su tutto il territorio nazionale con circa 145 punti vendita nelle principali città di:
Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto.

Il coordinatore, 1 o 2 per banchetto, si farà carico delle seguenti attività:
• gestire i rapporti con la sede COOPI e con i responsabili del punto vendita
• presenziare il banchetto per tutto il periodo dell’iniziativa
• confezionare i pacchetti regalo per i clienti
• supportare COOPI nella ricerca di volontari
• coordinare i volontari
• provvedere all’allestimento del banchetto con il materiale COOPI
• gestire rapporti con il direttore del punto vendita
• supervisionare i turni per garantire sempre una presenza al banchetto
• gestire la raccolta fondi e inviarla alla sede COOPI

Il coordinatore darà la sua disponibilità da inizio dicembre fino al termine dell’iniziativa.
Il periodo di attività ai banchetti all’interno dei punti vendita è dal

5 al 24 dicembre 2015 (inclusi i week-end)
(orari e giornate saranno specificate per ogni città e punto vendita)

Compenso:
Al coordinatore saranno corrisposti un rimborso spese a forfait.
Inoltre, sono previsti buoni sconto/prodotti omaggio a seconda della catena coinvolta.
Tipologia contratto: collaborazione occasionale per tutta la durata dell’iniziativa.

Per candidarsi:
Inviare la propria candidatura tramite il sito www.volontaricoopi.org

Per maggiori info
Alessandra Merlo tel. 02-3085057 volontari@coopi.org www.volontaricoopi.org



  Scrivi un commento
 
 
 
SARDEGNA ANCORA GRANDE PROTAGONISTA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 14 Settembre 2015 - 21:07
News Sardegna ancora grande protagonista all’Expo di Milano:
da oggi in mostra Ogliastra e Nuorese nei Chiostri di San Barnaba


Appuntamento dal 14 al 17 settembre con degustazioni e intrattenimento

Dopo la folla di visitatori che ha preso d’assalto gli stand della Sardegna durante la settimana dedicata alle eccellenze isolane, la promozione dell’Isola continua e si focalizza su Ogliastra e Nuorese. Da oggi e sino a giovedì i due territori saranno promossi con quattro giornate culinarie e di intrattenimento nei Chiostri di San Barnaba a Milano.
Per rivivere in pillole quello che le zone più interne e la costa ogliastrina possono offrire ma anche per far conoscere le suggestive tradizioni ancora vive nelle zone interne dell’Isola, i due territori della Sardegna hanno organizzato le giornate promozionali grazie all’accordo tra l’Anci e la Regione Sardegna.
L’ingresso ai Chiostri è gratuito.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
BIVACCO CAPANNE DI BADIGNANA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 19 Luglio 2015 - 12:11
News Bivacco Capanne di Badignana: un agosto da "tutto esaurito"?
Nel cuore del Parco nazionale Appennino Tosco Emiliano, alle porte del Parco dei Cento Laghi e della Riserva Guadine Pradaccio, il primo bivacco gestito prenotabile online sta terminando le date disponibili in agosto


E' il primo bivacco gestito prenotabile online, in cui puoi entrare senza dover prima ritirare e poi riconsegnare le chiavi al gestore, e ha rimasto solo 14 giorni prenotabili, sui 31 disponibili in agosto!

Merito ovviamente della "location", che a 1.480 metri di quota, ai bordi di una preziosa torbiera nell'alta valle del torrente Parma sopra Corniglio (PR), alle pendici del crinale appenninico ed immerso in un paesaggio dai tratti alpini, rende il bivacco Capanne di Badignana uno dei posti tappa più belli dell'Alta Via dei Parchi.

Ma molto altro merito va certamente al sostegno dell’Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano e dell’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità- Emilia Occidentale, che nell'autunno 2011 hanno deciso di avviare lo sviluppo di un innovativo sistema di gestione per il bivacco, dotato solo di batterie e pannelli fotovoltaici per la loro ricarica, in una zona in cui non vi sono linee elettriche, nè copertura di gestori telefonici.

Tutto ruota intorno alla innovativa tastiera Bivypass, preimpostata con un codice diverso per ogni giorno dei prossimi 100 anni, e che quindi il prossimo Ferragosto "darà il tiro" alla porta del bivacco solo a chi avrà digitato il corretto codice a 6 cifre.

Come assicurarsi i codici giusti per gli ultimi giorni di agosto ancora disponibili? Basta andare in fondo alla pagina http://www.parks.it/rif/bivacchi.valparma/, nel box prenotazioni, consultare le date disponibili e quelle già prenotate e poi prenotare le date scelte, pagando 20 euro a notte con carta di credito: il codice per ogni notte prenotata arriverà sulla vostra mailbox, completo delle semplici istruzioni per la tastiera Bivypass!





  Scrivi un commento
 
 
 
FATTA BRILLARE LA BOMBA DI NERANO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 25 Aprile 2015 - 17:14
News E' un ordigno bellico inglese di 250 libbre quello ritrovato nei giorni scorsi sul fondale. Le operazioni condotte dagli artificieri della marina. Un sonar ha individuato l'assenza di branchi di pesci. Avvertito anche l'Osservatorio Vesuviano.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
RIVIVI LE ATMOSFERE DEL 1860 CASTELLO D.MANDRIA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 06 Gennaio 2015 - 17:49
News Sabato 10 gennaio 2015

Sabato 10 gennaio alle ore 15.00 sarà data la possibilità di rivivere le atmosfere del Castello de La Mandria al tempo del Primo Re d’Italia, grazie a un appassionante visita guidata, animata dal Gruppo Storico Ventaglio d’Argento.

Le stanze degli Appartamenti Reali riprenderanno vita con vicende e personaggi storici!

Costo: € 10,00 - € 6,00 ai possessori di Abbonamento Musei e Torino Piemonte card</>

Prenotazione obbligatoria al Punto Informativo:
Martedì - Domenica 10,30 - 12,30 / 14,00 - 16,00 Tel. 011/4993381 - E-mail: info@parcomandria.it CHIUSO LUNEDI' NON FESTIVO



  Scrivi un commento
 
 
 
12 NOVEMBRE - corso BLSD e PBLSD AHA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 20 Ottobre 2014 - 18:38
News Il Gruppo Formazione Sanità Assistenza Roma è lieto di informarvi che è attiva una nuova offerta per chi partecipa in gruppi di 3 o 4 persone.
Il costo del corso, comprensivo Blsd, Pblsd e manovre di disostruzione è di 120 euro.
Per i gruppi di 4 persone pagano solamente 3 (360 in totale anziché 480) ed invece per gruppi di 3 persone il terzo ha uno sconto del 50% (300 in totale anziché 360).

Il corso BLSD e PBLSD AHA, volto ad acquisire e schematizzare le conoscenze relative alle manovre di rianimazione cardiopolmonare su adulto, bambino e lattante, con l'uso di defibrillatore DAE e Manovre di disostruzione. Tutto questo in un unico corso di una giornata con rilascio, a superamento dell'esame finale di Patentino BLS American Heart Association con validità internazionale e di due anni su tutto il territorio nazionale.

Il corso si svolgerà a Formello in via degli Olmetti 44.

Il soggetto formato è inoltre:
- inserito nel database American Heart Association;
- inserito nel database dell'ARES 118 per gli esecutori della Regione Lazio(Regione Lazio D.G.R. 406 del 11/07/2006) come personale autorizzato all'uso del DAE in sede extraospedaliera;
- iscritto gratuitamente all'associazione nazionale esecutori BLSD

Prenotazione accettate dopo versamento acconto 50 euro su c/c bancario IBAN IT97Q0200805293000040238538 ENTRO IL 3 NOVEMBRE.

Corso sarà confermato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.
Vedi Evento su FB:
https://www.facebook.com/events/846504132051199/?ref=22

Per ogni informazione contattare il num. 349-3716912. (anche WhatsApp)
Distinti saluti.

Gruppo Formazione - Sanità Assistenza Roma
tel. 349-3716912
http://www.facebook.com/StudioInfermieristicoSanitaAssistenzaRoma




  Scrivi un commento
 
 
 
ACCOMPAGNARE CHI ACCOMPAGNA............... Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 25 Agosto 2014 - 14:33
News Per non lasciare solo il professionista socio-sanitario nella gestione del momento della morte dei pazienti e del dolore dei parenti.
Venerdì 26 Settembre si svolgerà a Verona un seminario accreditato ECM dedicato a coloro che lavorano quotidianamente nel settore socio sanitario e si trovano a contatto con il dolore della perdita.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
TORNEO DI GOLF "AVIANCA" AD ARUBA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 03 Agosto 2014 - 12:26
News Il Golf per tutta la famiglia.
Dal 18 al 21 Settembre 2014, sull’Isola di Aruba, 4 giorni dedicati al Golf, allo sport e al divertimento per l’intera famiglia: Avianca Cup – Torneo di Golf per non professionisti.



Il programma comprende diverse attività sul campo e presso il Divi Village, resort che ospita tutti i partecipanti del Torneo Avianca: durante la giornata i golfisti saranno impegnati in campo pratica e nel torneo, per le loro famiglie il resort offre diverse attività ed escursioni sull’isola. Verranno inoltre organizzate due serate per i partecipanti e le loro famiglie: una cena al Santa Rita Wine Tasting e una festa per la premiazione dei vincitori, che saranno ospitati per un weekend al Santa Rita Wine Estate in Chile.
Ai più piccoli nei quattro giorni è dedicato il VIK – Very Important Kids, un Programma di intrattenimento per i bambini che volano sull’Isola di Aruba.
Aruba mette a disposizione dei golfisti e delle loro famiglie pacchetti completi e convenienti per scoprire l’isola, le sue spiagge, i suoi paesaggi, oltre che il fascino della capitale Oranjestad, mix tra diversi elementi che testimoniano le numerose influenze che la città ha raccolto durante secoli di storia.



Il Pacchetto Avianca Cup comprende 4 notti in Camere Luxury e Suites, la partecipazione al Torneo di Golf, i trasferimenti e tutti i servizi offerti dal Resort (piscine, fitness center, campi da tennis, …), il VIK per i bambini.
Il VIK fa parte del più ampio Programma “One Happy Family” e comprende il pernottamento e la colazione gratuiti per bambini sotto i 12 anni (in camera con 2 adulti paganti), il passaporto VIK che dà loro la possibilità di vincere una vacanza per 4 persone.

Sono due i Campi da Golf ad Aruba: Tierra del Sol e Divi Links, rispettivamente 18 e 9 buche sui quali potersi divertire con una splendida vista sulla costa e sulle verdi colline.
Giocare una partita sul campo Tierra del Sol è una vera e propria sfida contro gli alisei che sull’Isola soffiano costanti; lo stretto campo a nove buche invece è un mix di bellezza e difficoltà uniche.

Per maggiori informazioni:
http://it.aruba.com/attivit%C3%A0/torneo-di-golf-avianca-non-professionisti


Per maggiori informazioni:
Global Tourist - Ufficio del Turismo di ARUBA in Italia
Tel. 011 – 4546557
Email aruba@globaltourist.it
Website: www.aruba.com


L’isola di Aruba
Aruba, perla dei caraibi del sud, gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno e ha l’enorme vantaggio di trovarsi al di fuori della rotta degli uragani. Paradiso terrestre per gli amanti del mare in tutte le sue declinazioni, Aruba vanta 11 km di candide spiagge e acque turchesi e cristalline. Le tradizioni, la cultura e l’innata ospitalità degli arubani, insieme alla bellezza degli elementi naturali, sono il mix perfetto per trascorre una vacanza indimenticabile.
www.aruba.com





  Scrivi un commento
 
 
 
“I CAMERISTI DI ROMA” Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 22 Luglio 2014 - 03:45
News A NOTTI D'ESTATE A CASTEL SANT'ANGELO 2014
MERCOLEDÌ 23 LUGLIO, ORE 21.30




All’interno di Notti d'estate a Castel Sant'Angelo, la manifestazione promossa dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma, guidata da Daniela Porro, mercoledì 23 luglio allo ore 21.30, “I Cameristi di Roma” diretti da Davide Latella eseguiranno la Serenata in sib magg. K. 361 “Gran Partita” di W. A. Mozart.

Il gruppo di strumenti a fiato, formato da Paolo Verrecchia e Massimo Conte oboi, Vincenzo Mariozzi e Riccardo Cupini clarinetti, Ugo Gennarini e Concezio Colandrea corni di bassetto, Antonio Vincenzi e Alessandro Verrecchia, fagotti, Masimiliano Picca, Giuseppe Calabrese, Alessandro Gennarini e Mariele Ecca corni, con Giuseppe Viri al contrabbasso e Davide Latella alla direzione, si esibirà nella preziosa pagina mozartiana resa celebre al grande pubblico dal film di Milos Forman “Amadeus”.
Notti d'estate a Castel Sant'Angelo, la manifestazione giunta alla IV edizione, apre a romani e turisti le porte del monumento per godere nelle serate d’estate di concerti e visite guidate. Fino al 7 settembre si apriranno eccezionalmente al pubblico il Passetto di Borgo, un lungo e suggestivo camminamento di circa 800 m che collega il Castello ai Palazzi Vaticani, ricavato sulle mura che delimitavano la città leonina; le Prigioni storiche, anguste e buie celle che furono usate come prigioni dal Rinascimento sino all’Ottocento e dove furono rinchiusi Papa Paolo III Farnese, l’umanista Pomponio Leto, Benvenuto Cellini, Giuseppe Balsamo, meglio noto come Cagliostro; la Stufetta di Clemente VII, un vero gioiello architettonico della prima metà del Cinquecento, sala da bagno dei Pontefici, uno dei rarissimi esempi di bagno rinascimentale. Da quest’anno sarà visitabile anche le Mole, il mulino risalente al tardo Cinquecento per la guarnigione di Castello. Ogni sera visite guidate illustreranno l’usuale percorso, arricchito anche dal punto ristoro nel Giretto coperto di Alessandro VII.
Notti d’estate a Castel Sant’Angelo propone, inoltre, un intenso programma di 40 concerti di musica classica e jazz che coinvolgerà oltre 100 musicisti: artisti di primissimo piano - Danilo Rea, Fabrizio Bosso, Gabriele Mirabassi, Alessandro Carbonare e il Quartetto Bernini - si alterneranno con numerosi giovani ed affermati talenti, tra i quali Paolo Taballione, Tilly Cernitore, Enrico Zanisi, Mattia Cigalini.
Museo Nazionale di Castel S. Angelo direttore Maria Piccarreta
Notti d’estate a Castel S. Angelo a cura di Aldo Mastroianni
Programma musicale - Davide Latella
Ufficio stampa Anna Loreta Valerio
Organizzazione e Promozione Ninetynine s.r.l.
Biglietteria Gebart – ticketone

Ingresso Notti d’estate a Castel Sant’Angelo euro 10,00
visite guidate notturne comprese nel biglietto d'ingresso

Prenotazioni visite non obbligatoria ma consigliata
Tel. 06/32810

Info, prevendita e prenotazione biglietti:
Tel. 06/32810
Email info@tosc.it
Fax +39 06 89280003
(Centro Prenotazioni del Polo Museale Romano attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18; il sabato dalle 9 alle 13)

Prenotazioni online:
http://www.tosc.it/tickets.htm?affiliate=T2C&sort_by=event_datum&sort_direction=asc&fun=erdetail&doc=erdetaila&erid=1006202

Prevendite nei punti vendita TicketOne

Sito: www.castelsantangeloestate.it // www.estatecastelsantangelo.it
Orario apertura 20,30 – 01.00 biglietteria fino alle 24.00
Inizio concerti ore 21.30

Le visite saranno organizzate per gruppi di 25 persone al massimo.




  Scrivi un commento
 
 
 
26 E 27 LUGLIO - FESTA DELLA BUFALA 2014 Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 18 Luglio 2014 - 18:54
News Saranno due le giornate di natura e sport organizzate da ASD GESSY RANCH nell’ambito della Festa della Bufala 2014 e nelle quali la cittadinanza e gli ospiti potranno immergersi in un’atmosfera equestre autentica e avvincente.

Il tutto valorizzato dalla presentazione ufficiale del Palio di Amaseno Castrum Sancti Laurentii, la Giostra degli Anelli alla quale sono invitati a partecipare cavalieri e amazzoni, concittadini e non, arricchita quest’anno inoltre dalla partecipazione del cavaliere Cesare Veloccia, campione italiano 2013 di Monta da Lavoro Storica.

SABATO 26 LUGLIO hanno luogo le sfide di GIMKANA WESTERN SOCIALE e MINI BARREL IN COPPIA nel campo allestito presso Gessy Ranch.

DOMENICA 27 LUGLIO la giornata equestre inizia con un trekking alla scoperta del territorio di Amaseno e dei suoi prodotti tipici nei menu studiati per le colazioni della mattina e per il pranzo al rientro.
I partecipanti sono poi invitati a trattenersi per assistere alla terza edizione del PALIO DI AMASENO Castrum Sancti Laurentii, che quest’anno, grazie al Patrocinio del Comune di Amaseno e al suo Sindaco Antonio Como, vedrà la consegna del GONFALONE UFFICIALE al Vincitore.

Il Comune di Amaseno, con la collaborazione di GESSY RANCH, torna quindi a ospitare al centro del Paese, la kermesse equestre di stile medievale, arricchita quest’anno dall’ufficializzazione dell’evento, grazie alla realizzazione curata dal Comune del Gonfalone istituzionale.

Il PALIO DI AMASENO Castrum Sancti Laurentii si conferma tra gli eventi più seguiti della tradizionale Festa dell'agricoltura e della mozzarella di bufala “I love bufala 2014”, dedicata al prodotto principe della Valle dell'Amaseno e a tutti i suoi derivati.

Dalle ore 16 di Domenica 27 saranno inoltre organizzate delle visite guidate all’interno delle aziende bufaline, che hanno partecipato con il loro sostegno all’organizzazione degli eventi equestri. Grandi e piccini potranno conoscere le particolarità tradizionali della produzione casearia e degustare i prodotti pluripremiati dei Caseifici Valle Preziosa e Ponte di Legno.

Per partecipare alle due giornate equestri e al PALIO DI AMASENO Castrum Sancti Laurentii bisogna prenotarsi entro venerdì 25 luglio alle ore 13, telefonando al 349.3191053



  Scrivi un commento
 
 
 
PEZZI DA 90 - STORIE MONDIALI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 12 Giugno 2014 - 20:40
News Stefano Marelli, vincitore del Premio Selezione Bancarella Sport 2014 con il suo romanzo di esordio Altre stelle uruguayane (Rubbettino), torna in libreria con una raccolta di racconti dedicati ai mondiali di calcio.

Per ricordarci com’è bello, ogni quattro anni,
spararsi i Mondiali di pallone
in libreria dal 12 giugno


Luisito Monti, Omar Sivori, Roberto Baggio. Ma anche un arbitro, un poliziotto, un militare che distribuisce caffè. Passando per uno sceicco, Don Diego Maradona e Bora Milutinovic. Questi, e molti altri ancora, sono i personaggi che popolano Pezzi da 90. Attraverso i loro occhi, le loro parole, a volte le lacrime, più spesso le incazzature, riviviamo la storia della Coppa del mondo di calcio. Dagli incontri con trecento spettatori presenti, alle dirette con centoventi telecamere e due miliardi di persone aggrappate allo schermo. Palloni che sotto la pioggia triplicavano di peso, e sfere perfette costituite da materiali scelti da un computer. Ma con traiettorie da umiliare un Super Tele. Furti, sviste, dittatori. Il Maracanazo e i gol di Fontaine. La punizione dal limite per il Brasile calciata da un difensore dello Zaire, evaso dalla barriera scattando come Jesse Owens. Tribune e spogliatoi. Ospedali e aeroplani.
Storia e affabulazione si mescolano come vodka e succo d’arancia. Confessioni, dialoghi e ritratti di outsider e fuoriclasse.

Secondo Antonio D’Orrico su Sette (Corriere della Sera, del 16 maggio scorso): «al momento il calcio scritto è meglio di quello giocato e Altre stelle uruguayane è già un piccolo classico del genere».

In Pezzi da 90 Marelli schiera la sua formazione migliore incrociando storia, leggenda, ideali e miserie che si catalizzano intorno al mondo del pallone.

CHI E’ STEFANO MARELLI
(Sagno, 1970), ha fatto il benzinaio, il turista, l’oste e il giornalista. Oggi fabbrica sottotitoli per la TV svizzera. Ha esordito con Altre stelle uruguayane (Rubbettino), romanzo rivelazione del 2013, vincitore del Premio Selezione Bancarella Sport 2014.
Stravedeva per Micky Laudrup. Ora si accontenta di Angel Di Maria e ucciderebbe per un quadro di Vettriano. Se il pastis è finito, va bene un Campari.




  Scrivi un commento
 
 
 
FESTA DELLA TRANSUMANZA - SABATO 7 GIUGNO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 06 Giugno 2014 - 11:37
News Torna sabato 7 giugno l'attesissimo appuntamento con la festa transumanza.
A partire dalle ore 17.00 a Murgia Timone a Jazzo Gattini, sede del Centro di Educazione Ambientale di Matera, sarà possibile salutare la mandria di mucche podoliche in una passeggiata alla scoperta dei sentieri pastorali del Parco. Come ogni anno la passeggiata si concluderà con un bivacco intorno al fuoco, musiche e canti.
Condurranno la mandria di podoliche insieme all'allevatore Scarilli le guide del parco Francesco Rondinone, Francesco Foschino, Nicola Montemurro, Angelo Lospinuso.

IL PROGRAMMA
Ore 17.00: raduno partecipanti
Ore 18.00: partenza escursione in compagnia dei pastori e delle mucche podoliche.
Ore 21.00: cena contadina e raduno delle maschere del carnevale di Satriano.
Ore 22.00: concerto di musica popolare IN SUD.

Cena + concerto: € 15,00. Solo concerto: € 5,00
Per cena prenotazione obbligatoria entro sabato 7 giugno ore 12.00
Info e prenotazioni: 327/7333016

Centro di Educazione Ambientale Mario Tommaselli Matera
una casa per vivere ed amare il parco della murgia materana
Sede Operativa: Jazzo Gattini / Masseria Radogna
S.S.7 km 583 - Contrada Murgia Timone - 75100 Matera
GPS E 18,4629629556 N 45,1851851778
Cell. 388. 8925407 Tel. 0835 332262
Web: www.ceamatera.it www.parcomurgia.it Mail: info@ceamatera.it
Sede legale > Materacea – Piazza Michele Bianco n.36 75100 Matera



  Scrivi un commento
 
 
 
1 GIUGNO-FESTA DELLE FARFALLE A MONTE PERONE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 31 Maggio 2014 - 19:52
News Tutto pronto per La Festa delle Farfalle del primo giugno a Monte Perone, che è anche una delle iniziative nazionali centrali di “Piccola grande Italia”, la Festa dei piccoli Comuni organizzata da Legambiente con il patrocinio del Presidente della Repubblica. L’appuntamento è per le 10,30 all’area picnic di Monte Perone, al restaurato Santuario delle Farfalle Ornella Casnati, realizzato da Legambiente e Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano per onorare la memoria della fotografa naturalista scomparsa pochi anni fa.

Il programma, completamente gratuito, prevede alle ore 11,00 una eccezionale visita guidata al Santuario delle Farfalle con Leonardo Dapporto e gli altri ricercatori del progetto “Barcoding Italian Butterflies”.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
INIZIATIVA SUBACQUEA PER I CENTRI ANTIVIOLENZA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 21 Maggio 2014 - 14:12
News DOMENICA 25 MAGGIO arriva al laghetto “Baita al Lago” di Castello di Godego (TV) l’evento “Il Gommone Rosa”, l’iniziativa subacquea a supporto dei centri antiviolenza e di Amnesty International, la ONG promotrice della campagna “Mai Più Violenza Sulle Donne”




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
I SENSI DELLA CUCINA TRA SPAGHETTI E CHITARRA... Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 16 Maggio 2014 - 20:04
News ...INIZIA DOMANI.

Menù dedicato tra plettri di pollo, spaghetti alla chitarrae il racconto di aneddoti sullo strumento protagonista e sullo spaghetto, il tutto accompagnato dalle chitarre di Francica e Spanò

GardenClubArisbar
Via Larga, angolo Via Scandellara(si entra anche dal centro commerciale Via Larga)
Dalle Ore 19,30

• I sensi della cucina si chiama così la campagna di comunicazione del gusto e dei sapori che il gruppo Arisbar farà partire domani 17 maggio. Il concept “i sensi della cucina” intende mettere in scena e in tavolale varie declinazioni dei significati del cibo. L’idea è creare dei salotti dove la cultura culinaria si intreccia con quella musicale, con storie di vita, valorizzazione dei prodotti artigianali, sicurezza alimentare.
• Domani sarà la serata musica e cibo “Spaghetti e Chitarra”. Tutto girerà intorno a questo strumento: il menù avrà delle affinità con la chitarra. Durante la serata verranno raccontate delle storie, curiosità, e aneddoti sullo spaghetto e sulla chitarra. I chitarristi protagonisti sarannoClaudio Francica e Carlo Spanò.





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
MALATTIE CRONICHE: l’ONU in campo ..... Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 07 Maggio 2014 - 19:19
News ..... CONTRO I FATTORI DI RISCHIO PER SALVARE 37 MIlIONI DI VITE.

Gli obiettivi indicati dalle Nazioni Unite per ridurre la mortalità derivante da malattie cardiovascolari, tumori, malattie polmonari e diabete prevedono una riduzione dei fumatori del 30%, la riduzione del consumo di alcol per il 10 per cento e del sale nella dieta per il 30. Secondo gli autori dello studio, ridurre il numero dei fumatori del 50 per cento consentirebbe di abbattere la mortalità per malattie croniche del 25 per cento tra gli uomini e del 20 per cento tra le donne. I benefici maggiori si registrerebbero nelle nazioni più povere e l’impatto principale della riduzione dei fattori di rischio sarebbe sulle patologie cardiovascolari e su quelle polmonari croniche. Raggiungere gli obiettivi prefissati consentirebbe inoltre anche di arginare la marea montante dei casi di diabete nel mondo.


  Scrivi un commento
 
 
 
IMPARA AD IMPARARE: CONVEGNO AD ENNA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 17 Aprile 2014 - 17:57
News Impara ad Imparare al convegno AISC ad Enna
Il progetto di apprendimento innovativo di GTechnology
Il progetto Impara ad Imparare è stato selezionato dall’associazione AICS, Associazione Italiana di Scienze Cognitive, per partecipare alla sessione poster del convegno “Nuove frontiere delle scienze cognitive: interdisciplinarità e ricadute applicative”. La scelta è stata motivata in quanto il modello sviluppato risulta essere interessante e pertinente per le applicazioni educative.
Al convegno, che si terrà presso l’Università degli Studi Kore di Enna dal 22 al 24 Aprile 2014, Impara ad Imparare interverrà in qualità di autore e, a fine seminario, il progetto verrà inserito nel volume: “Nuove frontiere delle scienze cognitive: interdisciplinarità e ricadute applicative”.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
IL PROGETTO DI RICERCA: IMPARA AD IMPARARE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 17 Aprile 2014 - 17:50
News Impara ad Imparare è un progetto di Ricerca e sviluppo sperimentale di buone prassi e tecnologie per il consolidamento di strategie d’apprendimento e potenziamento della rete scolastica e sociale. Nasce da un gruppo di mentor a seguito di anni di esperienza e lavoro nelle scuole insieme agli studenti e le loro famiglie. Grazie a loro si è sviluppo un grande progetto di social innovation che grazie alla competenza tecnologica dalla Fondazione GTechnology, si è progettata e realizzata una piattaforma semplice e fruibile a tutti gli studenti: la piattaforma KSP.
La piattaforma KSP (Knowledge Sharing Platform), parte integrante e fondamentale del progetto “Impara ad Imparare”, è una piattaforma della conoscenza condivisa è un’opportunità per rinnovare il modo di fare scuola, i ruoli e le strategie didattiche. Permette di organizzare i tempi e gli spazi di apprendimento rendendoli ad hoc per lo studente in base alle proprie strategie di apprendimento, promuove l’autonomia e il protagonismo degli studenti rendendoli parte di una comunità attiva che favorisca momenti di condivisione, confronto, studio, utilizzando materiali didattici ed informativi digitalizzati prodotti dagli stessi studenti, dai mentor e dagli insegnanti. Questo sistema permette di creare quindi un ambiente di lavoro condiviso atto a migliorare le potenzialità individuali degli studenti, a supportare lo studio quotidiano e previene le difficoltà scolastiche ed emotive favorendo l’inclusione di tutti gli studenti.
Uno dei partner di "Impara ad Imparare" è l'associazione di volontariato Personae, il cui scopo è quello di favorire l'entrata delle esperienze individuali nella storia della Comunità.
Il progetto “Impara ad Imparare” è un investimento culturale che permetterà nel tempo di abbattere l'elevata percentuale di ragazzi che abbandonano la scuola prematuramente (In Italia siamo al 22% contro una media Europea del 18%, con l’obiettivo entro il 2020 di raggiungere il 10%) senza terminare il loro percorso di studio, con il risultato di non inserirsi nel mondo del lavoro essendo così costretti a vivere una condizione di emarginazione, alla quale la società dovrà dare risposta.




  Scrivi un commento
 
 
 
4a EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLE ALPI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 25 Marzo 2014 - 19:44
News L'Associazione Montagna Italia, in collaborazione con il CAI-Regione Lombardia promuove la 4° edizione del Festival delle Alpi: un fine settimana all'insegna della scoperta delle località di montagna, dei luoghi di cultura, dei rifugi, delle camminate, delle escursioni, dell'alpinismo, delle tradizioni, dell'enogastronomia e di tutto ciò che può rappresentare la montagna.
Sarà una grande manifestazione che riguarderà le sette regioni dell'arco alpino italiano: Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Valle d'Aosta e Trentino Alto.
La manifestazione potrà fungere da richiamo per il turismo internazionale che raggiungerà il nostro Paese in occasione dell'Expo 2015 e negli anni a seguire.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
RIFIUTI. IL SINDACO PASCUCCI: SIAMO STANCHI........ Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 18 Marzo 2014 - 18:43
News .........dell’atteggiamento dei comitati.

“Non tutti hanno la voglia di risolvere i problemi. E, spesso, neanche le capacità. Così come non tutti hanno voglia di perdere tempo. Meno che mai io. Proprio per questo considero quello di mercoledì scorso l’ultimo incontro con il tavolo dei comitati. Nonostante infatti a questo tavolo partecipino numerose associazioni che da anni si battono concretamente per il bene del territorio e con le quali continueremo a confrontarci, la completa assenza di collegamento con la realtà e di competenza di alcuni gruppi, rende completamente vana ogni riunione. Questo tavolo, su proposta del Consiglio comunale, era nato per lavorare insieme sui problemi e, soprattutto, sulle soluzioni. Ma di fatto si è trasformato in un continuo susseguirsi di domande rivolte all’Amministrazione e di polemiche strumentali.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
CERVETERI: NON LASCIAMO INDIETRO NESSUNO! Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 14 Marzo 2014 - 16:40
News "NON LASCIAMO INDIETRO NESSUNO", destina il tuo 5x1000 al Comune di Cerveteri per sostenere gli aiuti alle famiglie erogati dai Servizi Sociali.


Nel weekend raccolta alimentare del Gruppo Solidarietà Cerveteri presso la Coop di Via Borsellino.
Il Comune di Cerveteri prosegue la campagna NON LASCIAMO INDIETRO NESSUNO, avviata nell'ottobre 2012 dall'Amministrazione comunale per sostenere l'impegno dei Servizi Sociali nell'aiutare le famiglie residenti a Cerveteri che si trovano ad affrontare un momento di difficoltà. "Tra i gesti concreti che ognuno di noi può fare per affiancare il Comune nell'impegno quotidiano di assistere ed aiutare le famiglie - ha spiegato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri - c'è sicuramente quello di destinare il 5x1000, nel momento della dichiarazione dei redditi, ai Servizi Sociali di Cerveteri. E' un gesto semplicissimo, basta una firma, e si avrà la certezza che ogni centesimo degli aiuti che arriveranno saranno utilizzati lì dove servono veramente. Destinare il 5x1000 del proprio gettito IRPEF non comporta alcun aumento di imposta, e non è un’alternativa all’8x1000. La scelta avviene In fase di compilazione della dichiarazione dei redditi (modello integrativo CUD, modello 730, modello UNICO) ponendo una firma nel modulo allegato alla dichiarazione dei redditi all'interno dell'apposito riquadro. Sarà utile ricordare che se si sceglie di non apporre alcuna firma non si risparmia e non si aiuta nessuno: i fondi resteranno comunque allo Stato”. Proseguono anche le collette alimentari organizzate dai volontari del Centro Solidarietà Cerveteri insieme all'Amministrazione comunale. Oggi, venerdì 14 marzo, dalle 15.00 alle 20.00 e domani, sabato 15 marzo, dalle 09.00 alle 20.00, presso il supermercato Coop di Via Paolo Borsellino, si terrà la raccolta alimentare periodica destinata alle famiglie di Cerveteri. “Anche con la Raccolta Alimentare è possibile fare delle azioni concrete. Ringrazio veramente con forza tutti i volontari e le volontarie coordinati dalla presidente dell'associazione Maria Giovanna Casertano e il Delegato alla Solidarietà Riccardo Bartolucci – ha detto il Sindaco Pascucci – perché in breve tempo hanno costruito una rete di solidarietà che va molto oltre il semplice aiuto concreto. I cittadini che scelgono di donare un pacco di generi alimentari o un prodotto per la prima infanzia, devono sapere che questi aiuti saranno gestiti da un gruppo di volontari debitamente formati che lavorano con umanità e serietà, offrendo anche un momento di ascolto e dialogo con le persone che hanno il coraggio di chiedere un aiuto". Si consiglia di donare prodotti a lunga scadenza come scatolame, condimenti, riso, latte a lunga conservazione, biscotti, legumi, prodotti per la prima infanzia, e comunque di evitare i prodotti deperibili. Per maggiori informazioni, contattare l’Ufficio dei Servizi Sociali allo 06.89.630.209/226. Per informazioni su come destinare il 5x1000 rivolgersi all’Ufficio Ragioneria al numero 06.89.630.232.


  Scrivi un commento
 
 
 
LA FESTA DELLA DONNA A CERVETERI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 07 Marzo 2014 - 12:57
News



Cari Amici e care Amiche,
sono solito mandarvi notizie sugli appuntamenti culturali che si svolgono nel nostro territorio. Questa volta, però, vi invito ad un evento molto particolare organizzato per la Festa Internazionale della Donna, sabato 8 marzo, in cui sarò (non senza tanta emozione) uno dei protagonisti insieme al mio gruppo musicale, gli Ak-toy (più che un gruppo musicale... un gruppo di amici) e la mia compagna Arianna Ciampoli, che è stata per me una fonte inesauribile di idee per questa iniziativa.
Presso l’Associazione culturale ‘Il Matuna’, è stata organizzata una serata interamente dedicata alle Donne. Aprirà l’evento il gruppo SENONORAQUANDO Cerveteri, che farà una proiezione sul tema del femminicidio e delle violenza di genere, dalle 22.00 poi, proporremo una rassegna di canzoni, brani e poesie dedicati, a vario titolo, alle donne. Canzoni a tema, improvvisazioni e divertimento, gli ingredienti principali della serata. Ovviamente, chiunque vorrà intervenire sul palco e cantare qualche canzone con noi, è il benvenuto!
Arricchiranno la serata le esposizioni dell’illustratrice Alida Massari e del pittore Carlo Grechi che per l’occasione presenterà alla Cittadinanza un calendario artistico molto particolare dedicato alle mondo femminile, che ogni anno viene presentato a Cerveteri in occasione della Festa dell’8 marzo. La serata, è ad ingresso libero.
Quindi, se avete voglia di trascorrere una serata tra amici, veniteci a trovare!
Vi aspetto!
Alessio Pascucci



  Scrivi un commento
 
 
 
RICHIESTA AL PRES. DEL CONS. MATTEO RENZI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 05 Marzo 2014 - 17:58
News Caro premier Matteo Renzi,

Con la nomina di viceministri e sottosegretari la squadra di governo è ora completa. C’è una cosa che il Presidente del Consiglio può fare da subito per la trasparenza di cui il nostro Paese ha bisogno: pubblicare immediatamente, sul sito di Palazzo Chigi, il curriculum vitae e la situazione patrimoniale e reddituale del premier e di ministri, viceministri e sottosegretari.

La legge prevede che tali informazioni debbano essere rese pubbliche entro 3 mesi dalla nomina. Per valutare competenze e potenziali conflitti d’interessi di chi guida il Paese, i cittadini hanno però diritto a essere informati e a verificare fin da subito.

Il primo ad adeguarsi alle norme internazionali in materia di trasparenza e conflitto d’interesse è stato Mario Monti, che da presidente del Consiglio ha varato un provvedimento di vera svolta vincolando tutti i membri del suo Governo a rendere pubbliche, nelle prime settimane di attività, alcune informazioni indispensabili a valutarne la storia professionale, gli incarichi ricoperti, la situazione patrimoniale e reddituale.

Uno degli ultimi atti licenziati dal presidente Monti è stato proprio quel decreto 33/13 che ha imposto per legge a tutti gli enti pubblici massima trasparenza sul loro funzionamento, le loro spese, il personale impiegato. Regole che valgono anche per chi ricopre incarichi politici ed elettivi a carattere locale o nazionale. I primi ad adeguarsi alla nuova normativa sono stati poi i ministri e i sottosegretari del governo Letta che hanno reso pubblici online i dati previsti dalla legge.

Ora il premier Renzi ha la possibilità di dimostrare che bruciare le tappe vuol dire arrivare primi anche in materia di trasparenza. #OpenGoverno, dunque: pubblicate subito i curricula e la situazione patrimoniale e reddituale di tutti i membri dell'esecutivo Renzi.

Riparte il futuro è una campagna apartitica e trasversale contro la corruzione e per la trasparenza in ogni settore della vita del Paese.
È importante. Puoi firmarla anche tu? Qui c'è il link:
Clicca qui

Grazie!



www.riparteilfuturo.it



  Scrivi un commento
 
 
 
PARCO NAZ. GRAN SASSO - AVVISO PUBBLICO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 25 Febbraio 2014 - 13:04
News L'Ente rende noto che sul proprio sito istituzionale è stato pubblicato il seguente Avviso Pubblico:

AVVISO PUBBLICO per il conferimento di un incarico professionale di FINANCIAL MANAGER per il coordinamento generale del Progetto Comunitario LIFE12 BIO/IT/000231– AQUALIFE “ Development of an innovative and user-frendly indicator system for biodiversity in groundwater dependent ecosystems” CUP E98C13001190004

L'istanza può essere consegnata:
- a mano
- inviato, a mezzo del servizio postale, con raccomandata A.R.
- inviato a mezzo Posta certificata

(esclusivamente se si possiede una casella di posta elettronica certificata) all’indirizzo parconazgransassolaga.aq.protocollo@pa.postacertificata.gov.it. (max 2 MB)

Le domande dovranno comunque pervenire improrogabilmente entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 11 marzo 2014 pena esclusione.

Sul plico dovrà essere riportata l’indicazione del mittente e la dicitura “AVVISO PUBBLICO per il conferimento di un incarico professionale di MANAGER FINANZIARIO –LIFE AQUALIFE”

Le domande pervenute dopo il termine fissato non saranno prese in considerazione.
Non farà fede il timbro di spedizione.


Area protetta: PN Gran Sasso
Web: http://www.parks.it/parco.nazionale.gran.sasso
Mittente: PN Gran Sasso
Sito web mittente: http://www.gransassolagapark.it







  Scrivi un commento
 
 
 
PROMUOVERE LA CULTURA DELLA LEGALITA’: Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 22 Febbraio 2014 - 18:35
News FIRMATO UN PROTOCOLLO TRA AVVISO PUBBLICO, COMUNE DI VITTORIA, COMUNE E CASA CIRCONDARIALE DI RAGUSA

Sabato 22 febbraio, a Ragusa, si è svolto l’incontro, intitolato “Legalità e realtà carceraria italiana”, nel corso del quale è stato firmato un Protocollo d’intesa tra Casa Circondariale di Ragusa, Avviso Pubblico e i Comuni di Ragusa e Vittoria, che mira a promuovere, con la direzione artistica del regista Gianni Battaglia, l'attività del laboratorio teatrale della Compagnia dell'Arte In Grata, formata da reclusi, con l'intenzione di creare occasioni di incontro, confronto e riflessione sul tema della legalità con gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

All’incontro erano presenti: Piero Gurrieri, Vice Presidente di Avviso Pubblico, Santo Mortillaro, Direttore della Casa Circondariale di Ragusa, Federico Piccitto, Sindaco di Ragusa, Carmelo Petralia, Procuratore della Repubblica, Mario Giarrusso e Giuseppe Lumia, parlamentari della Commissione Giustizia del Senato, Venera Padua, senatrice, Paolo Urso, vescovo della diocesi di Ragusa, Annunziato Vardè, prefetto di Ragusa, Filippo Cavallo, Vicesindaco di Nicosia e Rosetta Noto, Capo Area Trattamentale della Casa Circondariale di Ragusa.

“Con la firma di questo Protocollo intendiamo contribuire a dare un’inversione di rotta propria di un paese civile e maturo – ha dichiarato il Vice Presidente di Avviso Pubblico, Piero Gurrieri – Mentre a livello politico il carcere è considerato e vissuto soprattutto come un problema, noi pensiamo che esso debba essere vissuto come uno spazio di umanizzazione, socializzazione e rieducazione positiva ai valori della libertà, della legalità e della partecipazione”.



  Scrivi un commento
 
 
 
NEL PAESE DEI DIRITTI NEGATI: Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 15 Febbraio 2014 - 01:17
News RICORSO COLLETTIVO DI DISABILI E FAMIGLIE CONTRO IL GOVERNO E IL SUO NUOVO ISEE


E’ unicamente a suon di cause legali che gli Italiani, da qualche anno a questa parte, ottengono il rispetto di diritti, inclusi quelli costituzionali che, in altri Paesi realmente civili, vengono dati per scontati. Ed è proprio alla Costituzione, la Legge italiana per eccellenza, quella cui deve riferirsi tutta la normativa, che un gruppo di cittadini ha deciso di appellarsi perché non venga cancellato quanto stabilito tra i suoi principi fondamentali, all’articolo 3: il diritto alla «rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale, che,
limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana».





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
LE DOLOMITI BELLUNESI SUGLI SCHERMI DI OROBIE FILM Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 20 Gennaio 2014 - 14:59
News La citta' di Bergamo ospita, dal 18 al 25 gennaio 2014, l’ottava edizione di OFF: Orobie Film Festival.
La manifestazione, organizzata dall'Associazione Montagna Italia, e' un Festival Internazionale del documentario di montagna e del film a soggetto: un grande concorso cinematografico dedicato alle terre alte di tutto il mondo.
Sono ammessi al concorso documentari e film che hanno come tema le montagne, l'alpinismo, l'ambiente, la natura, la cultura, la storia, i personaggi, gli usi e i costumi delle Orobie, della Lombardia, dell'Italia e delle terre alte del mondo.
Per l’edizione 2014 sono pervenuti oltre 60 film da Italia, Svizzera, Russia, Olanda, Francia, Spagna, Romania, Slovacchia, Usa e Botswana-Sudafrica.
La Giuria ha selezionato 21 produzioni, che verranno proiettate durante le otto serate di proiezioni ed incontri dedicati alla montagna.
Tra le produzioni ammesse a concorso c’e' anche “Dolomiti Bellunesi: emozioni naturali”, il documentario realizzato dal Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi lo scorso anno, con la regia di Massimiliano Sbrolla.
La proiezione del documentario del Parco e' prevista per mercoledi' 22 gennaio alle ore 20.30, al Teatro Auditorium di Bergamo, in piazza della Liberta'.
Ingresso libero.



  Scrivi un commento
 
 
 
RECENSIONE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 28 Novembre 2013 - 20:21
News M T W di Serenella Minto


prezzo Euro 4,99 ISBN 9788867520664 Acquistabile presso: www.abelbooks.net

IL LIBRO
In un’isola abbandonata vicino alle coste della Sicilia viene fatta una scoperta archeologica straordinaria: qualcosa di magico e soprannaturale è stato riportato alla luce, anzi è ritornato. Il giovane storico che arriva nell’isola saprà trovare le giuste risposte? Ma la morte, che ha già spazzato ogni forma di vita su quelle sponde ormai abbandonate, non è ancora sazia. Altri mesi e anni passeranno, prima di giungere a lacerare il velo steso sul destino di chi mette piede sull’isola.

Estratto da M T W
Marsala (Sicilia), 1979 da appunti sparsi...
Ecco, sono qui, seduto in questa casa vuota, pensando a quello che è più giusto fare: chissà che non succeda qualcosa, e che tutto trovi un incastro. Vorrei che ogni episodio della mia vita avesse la sua giusta nicchia, che a ogni gesto corrispondesse un effetto almeno uguale all’impeto iniziale. Esiste pure quella legge fisica di una massa che sposta un eguale volume nell’acqua. Perché non dovrebbe essere vero anche nella vita di ognuno di noi? Mi oppongo a quello che sembra soltanto una continua improvvisazione…


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
CONCERTO DI NATALE - CITTA’ DI BERGAMO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 27 Novembre 2013 - 13:38
News LA STORIA DEL ROCK
17 dicembre 2013 - ore 20.45 - Teatro Donizetti

Torna anche per il 2013 il Concerto di Natale, organizzato dall'Associazione Art & Culture di Pro Loco Bergamo in uno delle location più suggestive della città.
Il Teatro Donizetti, luogo simbolo della cultura, del teatro e della musica orobica, il prossimo 17 dicembre aprirà le sue porte a un grande evento musicale, allestito con garbo ed eleganza e offerto gratuitamente al pubblico anche grazie al supporto dei Partner che affiancano l'organizzazione dell'evento.



Lo spettacolo, già carico delle suggestioni di una proposta artistica di alto livello, sarà arricchito da una finalità benefica.
Quest’anno la generosità degli spettatori andrà in favore dell’Associazione Spazio Autismo.

La serata vedrà coinvolte anche altre importanti associazioni di volontariato che operano nel nostro territorio: Avo (Associazione Volontari Ospedalieri di Bergamo) composta da volontari che dedicano una parte del loro tempo all’interno delle strutture ospedaliere, per dare amicizia, compagnia, conforto e calore umano ai malati e condividere con loro speranze e dolori e l’Associazione Acto Onlus (Alleanza contro il Tumore Ovarico) che nasce con l’obiettivo di diffondere la conoscenza del tumore ovarico, perchè lo si possa prevenire e combattere insieme: pazienti, cittadini, ricercatori, medici, aziende e strutture organizzative sul territorio.





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
ROSY BINDI: LA COMMISSIONE ANTIMAFIA.......... Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 26 Novembre 2013 - 20:01
News Questa mattina, martedì 26 novembre, a Palermo, durante un convegno, la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, ha affermato: "C'è una politica che lavora per irrobustire le ossa e i muscoli della società e un'altra che fa di tutto per fiaccarli. Questa Commissione antimafia, tra i suoi obiettivi, deve avere anche il ripensamento di un codice etico per la politica”.
A questa affermazioni replica il Presidente di Avviso Pubblico, Andrea Campinoti: “Condividiamo con la Presidente Bindi la necessità che la politica sia chiara e netta nel suo impegno per l’affermazione della cultura della legalità, perché la politica è indispensabile per costituire un solido argine contro le mafie, la corruzione ed il malaffare. Pensiamo, tuttavia, che un codice etico nel nostro Paese esiste già ed è la Carta di Pisa – ha proseguito Campinoti – che Avviso Pubblico ha presentato nel febbraio dello scorso anno e che diversi enti locali e singoli amministratori italiani hanno già sottoscritto e stanno per sottoscrivere.
La Carta è più di un semplice codice etico di autoregolamentazione. Frutto di un lavoro durato quasi un anno e portato avanti da un gruppo di esperti composto da giuristi, funzionari pubblici e amministratori locali, essa prescrive divieti e richiede a chi la sottoscrive di attuare azioni concrete che rendano trasparente, verificabile e documentabile l’attività politico-amministrativa svolta da ogni singolo amministratore.
La Carta di Pisa – prosegue Campinoti – è uno strumento che abbiamo pensato per tutte quelle amministratrici e quegli amministratori che, stanchi di sentirsi ripetere che “tutti i politici sono tutti uguali”, al contrario, amministrano con diligenza, imparzialità, disciplina e onore le loro comunità, così come prescritto dalla nostra Costituzione”.
“Riteniamo quindi – conclude Campinoti – che l’impegno della Presidente della Commissione parlamentare antimafia dovrebbe rivolgersi prioritariamente alla diffusione e all’invito alla sottoscrizione della Carta di Pisa, affinché la legalità sempre di più si pratichi e sempre meno si predichi. Da parte di Avviso Pubblico vi è la più completa disponibilità alla collaborazione”.



  Scrivi un commento
 
 
 
RECENSIONE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 25 Novembre 2013 - 19:13
News Gaetano Riina, arrestato oggi dai carabinieri del Ros, non è mai stato una figura secondaria di cosa nostra, nonostante il fratello di Totò Riina ce l’abbia messa tutta per farlo credere e a dispetto di quanto, abbiano spesso pensato tribunali e anche osservatori attenti . del ruolo di Gaetano Riina e di alcune circostanze, dimenticate , poco o per nulla conosciute, si parla diffusamente nel libro “Matteo Messina denaro, la mafia del camaleonte di Fabrizio Feo, edito per i tipi della Rubbettino Editore. Nel libro si ricorda - e si sottolinea quanto sia significativa- la decisione di Gaetano Riina di trasferirsi a Mazara del Vallo, in provincia di trapani, nella terra di Matteo Messina denaro, considerata lo zoccolo duro di cosa nostra e quanto fosse stata emblematica nell’88 la scelta di colpire per la prima volta un magistrato giudicante uccidendo Alberto Giacomelli, presidente della sezione per le misure di prevenzione del tribunale di trapani. una delle prime sentenze di applicazione della legge «Rognoni La Torre era stata firmata proprio da Giacomelli e riguardava la villa, di Gaetano Riina a Mazara. per il delitto Giacomelli è stato condannato solo Totò Riina. Ma soprattutto in “Matteo Messina Denaro , la mafia del camaleonte” Fabrizio Feo parla del ruolo svolto da Gaetano Riina con i fratelli Sfraga , marsalesi legati alla cosca di Matteo Messina Denaro , negli affari del settore ortofrutticolo su scala nazionale e quelli legati al controllo del mercato ortofrutticolo di fondi . circostanza emersa un anno fa dalle indagini delle dia di Roma coordinate dalla procura antimafia di Napoli . dalle indagini su Gaetano Riina e sugli Sfraga emerge un pezzo importante dell’album di famiglia, in senso mafioso e imprenditoriale, di Matteo Messina Denaro.
“ c’è un episodio – racconta Fabrizio Feo - che secondo la dia di Roma e i magistrati di Napoli illustra bene il ruolo degli Sfraga e la rete dei rapporti fra le famiglie di cosa nostra e fra queste e la ’ndrangheta. La Dia – è scritto in “Matteo Messina Denaro la mafia del camaleonte”- indaga da tempo sui Tripodo, famiglia di ’ndrangheta coinvolta in molte attività economiche in provincia di Latina, oltre che nella vicenda dello scioglimento del Comune di Fondi. Venanzio, in particolare, è antagonista della paganese all’interno del polo agroalimentare del Lazio. ma è in buoni rapporti con gli Sfraga e con i Riina, tanto più che negli anni ’70 il padre, don Mico Tripodo, è stato testimone di nozze proprio di Totò.
Quando c’è bisogno di convincere i Tripodo, arrabbiati e recalcitranti, a cedere il passo ai casalesi a fondi senza troppo clamore, – è scritto in “Matteo Messina Denaro la mafia del camaleonte”- ci pensano due ambasciatori di tutto rispetto. il 10 gennaio del 2008 Antonio Sfraga e Gaetano Riina partono da Trapani e vanno in Calabria. gli investigatori del colonnello La Forgia e la Dia seguono passo dopo passo i loro spostamenti. I due siciliani incontrano a Reggio Venanzio Tripodo…..”


  Scrivi un commento
 
 
 
AIUTI PER I POPOLI DELLA SARDEGNA E LE FILIPPINE Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Giovedì, 21 Novembre 2013 - 18:52
News




  Scrivi un commento
 
 
 
CERVETERI - RACCOLTA AIUTI PER LE POPOLAZIONI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 20 Novembre 2013 - 19:31
News RACCOLTA AIUTI PER LE POPOLAZIONI DELLE FILIPPINE E DELLA SARDEGNA
Il Comune di Cerveteri chiama la cittadinanza a donare generi di prima necessità per le popolazioni colpite dalle calamità.

Il Comune di Cerveteri in collaborazione con l’azienda ASL RM-F e le associazioni AMSI ed Uniti per Unire, ha organizzato una raccolta di generi di prima necessità da destinare alle popolazioni recentemente colpite dalle calamità naturali. “Grazie alla pronta organizzazione dei nostri volontari della Protezione Civile – ha detto il Sindaco Alessio Pascucci – fino al 30 novembre raccogliamo ogni genere d’aiuto da inviare ai nostri fratelli in Sardegna e nelle Filippine. Ringrazio sin da ora tutti coloro potranno contribuire in qualche modo”.
“Presso il centro di raccolta allestito a Cerenova, in L.go Finizio, presso la casetta bianca della delegazione comunale – ha spiegato il Comandante del gruppo comunale della Potezione Civile di Cerveteri, Marco Scarpellini – raccogliamo generi di prima necessità ed in particolar modo medicinali, non scaduti e conservati in perfetto stato, indumenti, in buone condizioni e lavati, e viveri a lunga conservazione quali ad esempio riso, olio, latte uht, scatolame, prodotti per la prima infanzia e quanto altro la cittadinanza vorrà donare che possa essere utile alle famiglie rimaste senza abitazione a causa degli eventi climatici recenti. I nostri volontari saranno disponibili tutti i giorni la mattina dalle 9.00 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 19.00. Quanto raccolto sarà inviato a destinazione attraverso la Comunità Filippina di Roma e in Sardegna attraverso la Protezione Civile Nazionale. Per qualsiasi informazione: 06.9941107 – 329.4104166”.
“Il bilancio delle vittime del super tifone Hayan che ha colpito le Filippine è disarmante – ha detto la Consigliera comunale di Cerveteri Federica Battafarano, che ha curato l’avvio dell’iniziativa - così come il bilancio delle vittime degli eventi alluvionali della Sardegna. Nessuno cittadino di Cerveteri è rimasto indifferente all’emergenza e sono convinta che ci sarà una risposta fortissima da parte della cittadinanza. Un ringraziamento all’Amministrazione comunale di Cerveteri per aver aderito prontamente alla richiesta di aiuto”.



  Scrivi un commento
 
 
 
RAI 1 - ZECCHINO D'ORO DOMANI AL VIA LA 56a EDIZ. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 19 Novembre 2013 - 14:38
News


Domani al via la 56° edizione: con 13 grandi testimonial Maya e Insegno: “Per noi è impegno e divertimento in musica” Sarà un’edizione ricca di contenuti e personaggi di spicco la numero 56 dello Zecchino d’oro che aprirà i battenti alla musica e alle canzoni ‘dei piccoli’ dall’Antoniano di Bologna. In diretta su Rai1, a partire dalle 17 di domani, Veronica Maya e Pino Insegno condurranno la maratona in musica dedicata alle canzoni interpretate da piccoli grandi cantanti. “Siamo emozionati – dicono all’unisono i due conduttori – perché il palco di Bologna è sempre un banco di prova importante e vedere l’impegno con cui è costruito il programma ci obbliga a dare il meglio di noi stessi. Cosa che puntualmente faremo, divertendoci ovviamente”. Tra le diverse iniziative di rilievo che verranno proposte attraverso lo Zecchino d’Oro spicca quella prevista per il 20 novembre: “Si celebrerà la 24° giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – spiega padre Alessandro Caspoli, Direttore dell’Antoniano – e, credo, che non ci sia palcoscenico migliore per dare un segnale forte e chiaro. Alle mamme a ai loro bambini, infatti, è dedicata la nostra campagna Costruiamo Casa Ninna Mamma, che può essere sostenuta con un SMS solidale 45508’. La 56° edizione dello Zecchino d’Oro ha fatto registrare una sinergia importante tra diversi settori della Rai. Lo ha confermato da Bologna Maria Vittoria Fenu, capostruttura della rete ammiraglia: “Quest’anno siamo riusciti a dare una svolta alla competizione canora: Rai Net, la Multipiattaforma Rai e i canali della Direzione Rai Ragazzi hanno lavorato molto – e bene – per dare il giusto risalto allo Zecchino che avrà una ricaduta anche social mentre dal punto di vista prettamente televisivo siamo riusciti a confezionare un prodotto bello e accattivante”. Canzoni e testimonial A partire da domani , accompagnate dal Piccolo Coro ‘Mariele Ventre’ diretto da Sabrina Simoni, verranno ascoltate le 12 canzoni in gara (10 italiane e 2 straniere) interpretate da 17 ragazzi. Questo l’elenco dei personaggi abbinati ad ognuna delle canzoni in gara e il loro abbinamento:
Orietta Berti

LA RANOCCHIA PINTISTROCCHIA Tiberio Timperi IL VERBIVORO Matilde Brandi BAMBU BALLA Francesca Fialdini FACILE FACILE Lorenzo Branchetti CHOCO JODEL Massimiliano Ossini SOGNANDO SOGNANDO Roberta Capua NINNANEVE Marino Bartoletti DUE NONNI INNAMORATI Andrea Lucchetta MISTER DOING Claudio Lippi VITA DA BRADIPO Giovanni Muciaccia QUEL SECCHIONE DI LEONARDO Oreste Castagna e Greta Pierotti PLIK E PLUK


  Scrivi un commento
 
 
 
LEGGE SU AZIENDE CONFISCATE ALLA MAFIA. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 15 Novembre 2013 - 17:29
News Apprendiamo con soddisfazione la notizia che la commissione Giustizia della Camera dei Deputati, presieduta dall’on. Ferranti, ha appena incardinato il pdl n.1138 (rel. Mattiello), la legge d’iniziativa popolare che propone di rafforzare gli strumenti volti al riuso sociale delle aziende sequestrate e confiscate alle mafie, per sfruttarne a pieno le potenzialità occupazionali e di sviluppo per i territori.
La calendarizzazione di una proposta di legge d’iniziativa popolare, sottoscritta da 120.000 cittadini e presentata alla Camera lo scorso 3 Giugno, rappresenta un risultato molto importante, a cui speriamo possa seguire un’imminente discussione a approvazione in aula.
La proposta di legge n. 1138 si inserisce nel solco tracciato in questi anni dalla legge Rognoni- La Torre e della legge n.109/96, che oggi permettono di restituire alla collettività quello che le mafie hanno accumulato con la violenza e la sopraffazione. Rappresenta, inoltre, anche un sostegno e una risposta concreta al lavoro della magistratura e dell’Agenzia Nazionale per i beni confiscati, che più volte hanno posto l’accento sulla necessità di colmare i limiti dell’attuale legislazione e rafforzarla. Per questo riteniamo fondamentale l’approvazione della proposta n.1138, per completare, rafforzare e migliorare tutti gli strumenti che in questi anni si sono rivelati imprescindibili per sfidare e battere le mafie su un terreno economico e sociale, una battaglia imprescindibile per un paese che dovrebbe vedere proprio nella legalità una precondizione per superare la fase di crisi economica che stiamo attraversando.



  Scrivi un commento
 
 
 
MINACCE AI MAGISTRATI DELLA PROCURA DI PALERMO. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 15 Novembre 2013 - 17:18
News GARANTIRE LA MASSIMA SICUREZZA, NON ABBASSARE LA GUARDIA. ISTITUZIONI E PERSONE INFORMATE COLLABORINO ALLA RICERCA DELLA VERITA'

Le minacce che un noto ergastolano condannato per mafia ha lanciato alcuni giorni fa nei confronti dei magistrati della Procura della Repubblica di Palermo impegnati in delicate indagini inerenti il rapporto tra il mondo delle mafie e soggetti esterni alle stesse vanno condannate e respinte con forza, così come le ingiuriose offese espresse nei confronti del dottor Giovanni Falcone.
Ai magistrati palermitani, esprimiamo la più viva e sincera solidarietà e vicinanza, nella certezza che non saranno queste bieche intimidazioni, né le altre intollerabili e vergognose minacce di cui si è avuta notizia nei giorni scorsi, a fermare il loro difficile, duro ma necessario lavoro di investigazione.
Alle autorità e alle istituzioni preposte, chiediamo di adoperarsi per garantire la massima sicurezza e incolumità al dottor Di Matteo e ai suoi colleghi, e di non abbassare la guardia.
La ricerca e la scoperta della verità sulle stragi che agli inizi degli anni novanta del XX secolo hanno insanguinato l’Italia e minacciato pesantemente la nostra Repubblica necessitano della collaborazione da parte di tutte le istituzioni e di tutte le persone che, a vario titolo, sono in possesso di informazioni utili per l’affermazione della giustizia.




  Scrivi un commento
 
 
 
TOLK TOLK: Linkedin, le potenzialità nascoste Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 13 Novembre 2013 - 02:10
News Il socialnetwork per il business di chi cerca lavoro e chi ricerca nuovi profili
mercoledì 20 novembre 2013 18,30 – 20,00 Java Cafè
Viale Della Repubblica, 21 -Bologna
• E' tutto pronto per mercoledì 20 novembre con Linkedin, le potenzialità nascoste. A confronto i
punti di vista di chi sceglie il profilo su linkedin e chi invece si mette in vetrina. Quali sono gli
espedienti che possono fare di un profilo aziendale, un'azienda da seguire e di un profilo
professionale una risorsa da selezionare.
• Ospite Osvaldo Danzi, Recruiter e ideatore della community Fiordirisorse, con la partecipazione
straordinaria di Luca Giulivi, Recruiter specializzato in ricerca e selezione del personale di alti profili
presso Molza&Partners. Dora Carapellese, intervisterà i due professionisti cercando di rappresentare
al meglio le domande del pubblico.
• Come posso valorizzare il mio profilo professionale su linkedin? L'azienda è davvero interessata a
reclutare le risorse umane attraverso linkedin? Come un cacciatore di teste può scegliere tra
centinaia di profili? L'azienda ha un reale vantaggio ad essere su linkedin? Queste sono solo alcune
delle domande che saranno poste durante la serata.
• Sulla pagina fan facebook di Dora Carapellese sarà attivata la diretta dei post a cura di Irene
Spadaro, si sta lavorando sull’eventualità di fare anche la diretta streaming con possibilità di
intervenire anche per chi non potrà essere presente.
• Evento gratuito è gradita la prenotazione telefonando al numero 347-4581906; o scrivendo a
scrivere dc@doracarapellese.it, oppure consultare www.doracarapellese.it
• TOLK TOLK, conversazioni tra professionisti nasce dall’esigenza di fare chiarezza nel mondo del web,
una macchina ad alta velocità che cammina su una strada senza limiti. L’idea è portare a Bologna
degli esperti manager internettiani che condividono con altri professionisti il loro sapere. La scelta di
un cafè come location rispecchia l’informalità del web e vuole essere anche un luogo di incontro reale
per fare networking alla vecchia maniera.
• Partner dell’evento è Fior di Risorse, il gruppo nasce sulla piattaforma linkedin nel marzo 2008 con
l’intento di aggregare i “decision maker” delle realtà aziendali del Centro Italia, allo scopo di
promuovere relazioni ed opportunità professionali.


  Scrivi un commento
 
 
 
LOCANDINA I FUORI FUOCO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 12 Novembre 2013 - 06:39
News




  Scrivi un commento
 
 
 
MARATONA DELL'OLIO E DEL FARRO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 11 Novembre 2013 - 11:42
News Come ogni anno torna l'appuntamento enogastronomico con la manifestazione di “Olio e Farro” nel Comune di Alviano (TR); lungo le vie del centro storico di questo antico borgo umbro si potranno scoprire, nelle giornate del 15, 16 e 17 novembre 2013, i sapori di un tempo. Protagonisti indiscussi di questa riscoperta del gusto l'olio e il farro di produzione locale, due elementi che sono alla base della tradizione gastronomica alvianese. Inoltre quest'anno l'evento di “Olio e Farro” sarà compreso nella più ampia manifestazione della “Maratona dell'olio”, di cui il paese di Alviano in questa edizione ne è il capofila, che ha lo scopo di promuovere il territorio con le sue tradizioni e la sua cultura e che vede coinvolti i principali comuni della bassa Umbria con spettacoli, conferenze e degustazioni.
La società cooperativa Sistema Museo, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Alviano, inserisce, dunque, le sue iniziative all'interno di queste due importanti manifestazioni, durante la tre giorni, infatti, si potrà accedere ai musei del castello Alviano con orari di visita ampliati e le persone interessate potranno usufruire di un servizio di visite guidate a cadenza oraria. Inoltre, solo per le giornate del 15, 16 e 17 novembre il biglietto di accesso ai musei sarà per tutti di 1,50 euro a persona, gratuito sotto i 6 anni.

Orari di apertura Castello di Alviano:
venerdì 15 novembre 2013 dalle ore 15.00 alle 19.00
sabato 16 novembre 2013 dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 20.00
domenica 17 novembre 2013 dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00
le visite guidate saranno disponibili a cadenza oraria secondo le seguenti modalità:
venerdì 15 novembre 2013 ore 16.00, 17.00, 18.00
sabato 16 novembre 2013 ore 11.00, 12.00, 16.00, 17.00, 18.00, 19.00
domenica 17 novembre 2013 ore 11.00, 12.00, 16.00, 17.00, 18.00
Per informazioni:
Musei del Castello di Alviano: 0744/905028
alviano@sistemamuseo.it




  Scrivi un commento
 
 
 
LA SETTIMANA DEL BARATTO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 10 Novembre 2013 - 17:41
News Mancano pochi giorni alla Settimana del Baratto, l'evento annuale organizzato dal portale www.bed-and-breakfast.it, e gli accordi tra B&B e aspiranti viaggiatori sono in fase di chiusura.
Oltre 10.000, tra richieste e offerte di baratto, si rincorrono sul sito ufficiale dell'iniziativa, (www.settimanadelbaratto.it), sui canali Facebook, via mail e telefono, e quasi tutti i viaggiatori sono pronti a fare le valigie, aggiungendo al bagaglio il baratto che permetterà loro di godersi qualche giorno di vacanza tra il 18 e il 24 novembre prossimi: in alcuni casi si tratterà di un oggetto fisico, in altri delle proprie competenze.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
“CUPIDITY” LANCIA LA SFIDA AI GIOVANI REGISTI ITALIANI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 09 Novembre 2013 - 04:17
News Festival Internazionale del Film di Roma
Venerdì 15 novembre 2013 – h. 10.30 Spazio Auditorium Arte - Rai Movie
Intervengono: Caterina d’Amico, Preside del Centro Sperimentale di Cinematografia, Alberto Di Leo Vice President Unilever, Roberto Faenza Regista e direttore Cinemonitor.it, Diego Bianchi, alias “Zoro”, Autore e conduttore, Mihaela Gavrila, Docente di Comunicazione della Sapienza, Cristina Priarone, Direttore generale Roma Lazio Film Commission, Walter Susini, Vice President Unilever, Marco Visalberghi Documentarista e produttore “Sacro GRA”, Leone d'Oro alla Mostra del Cinema di Venezia 2013, Francesco Montanari Attore
Dopo il grande successo ottenuto la scorsa stagione dalla serie di cortometraggi prodotta da Ridley Scott Associates e sponsorizzata da Cornetto Algida, “Cupidity” sbarca in Italia affidando a Roberto Faenza e al Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza l’incarico di chiamare a raccolta i giovani registi e videomaker italiani per una sfida senza precedenti.
In un momento in cui la comunicazione cambia mezzi e contenuti, anche il cinema più autorevole si sposta sul web. Sarà uno dei più noti registi italiani insieme all’Università La Sapienza a lanciare la sfida. Un progetto che arriverà in Italia direttamente dalla Gran Bretagna e che ha visto già coinvolti Brasile, Cina, Messico, Turchia…
Un progetto top secret che verrà svelato al Festival Internazionale del Film di Roma, il 15 novembre, presso lo Spazio Auditorium Arte - Rai Movie alle 10.30 nel corso di una tavola rotonda su nuovi linguaggi e creatività giovanile.
Intervengono: Caterina d’Amico, Preside del Centro Sperimentale di Cinematografia, Alberto Di Leo Vice President Unilever, Roberto Faenza Regista e direttore Cinemonitor.it, Walter Susini Vice President Unilever, Diego Bianchi, alias “Zoro”, Autore e conduttore, Mihaela Gavrila, Docente di Comunicazione della Sapienza, Cristina Priarone, Direttore generale Roma Lazio Film Commission, Marco Visalberghi Documentarista e produttore “Sacro GRA”, Leone d’oro alla Mostra del cinema di Venezia 2013, Francesco Montanari Attore.
I giovani registi e i videomaker italiani saranno chiamati a eguagliare la passata edizione di “Cupidity”, che vanta un record mondiale con oltre 40 milioni di visualizzazioni.
Riusciranno in questa impresa?
Appuntamento al Festival Internazionale del Film di Roma, venerdi 15 novembre 2013, dalle 10.30 alle 12.30 presso lo Spazio Auditorium Arte - Rai Movie.



  Scrivi un commento
 
 
 
56a EDIZIONE DELLO ZECCHINO D'ORO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 09 Novembre 2013 - 03:03
News Lo Zecchino d’Oro arriva alla sua 56ª edizione, e torna su Rai1 dal 19 al 23 novembre, in diretta dall’Antoniano di Bologna, dalle 17 alle 18.45 (dal martedì al venerdì) e dalle 17.10 alle 20 il sabato. 12 le canzoni in gara, 10 italiane e 2 straniere, con le quali il repertorio dello Zecchino d’Oro arriva a 718 brani; 12 gli stili musicali presenti, tra cui l’electro-dance; 17 i piccoli interpreti, di cui 14 provenienti da 7 diverse regioni d’Italia e 3 originari di Svizzera e Venezuela; 50 i bambini del Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna diretto da Sabrina Simoni e 50 gli anni compiuti nel 2013 da questo complesso corale; 12 gli ospiti famosi a supporto delle canzoni; 10 gli arrangiatori che si esibiranno dal vivo per accompagnare i piccoli solisti; 2 i Presidenti di Giuria; 5 le giornate; 1 la formula vincente: la co-conduzione dolce ed effervescente di Veronica Maya e Pino Insegno, coppia collaudata dal 2010.


Lo Zecchino d’Oro è una rassegna internazionale di canzoni per bambini. Nato nel 1959 con il sogno di regalare all’infanzia un repertorio musicale dedicato sia per le tematiche affrontate dai testi, sia per il lavoro di ricerca legato alle melodie e agli arrangiamenti. Il 2013 per questa kermesse senza tempo è anno di ritorno alle origini, di compleanni importanti e nuove nascite: il tema centrale delle 5 giornate sarà la musica e, nello specifico, la musica d’infanzia; i 50 anni del Piccolo Coro “Mariele Ventre” daranno il via ad un viaggio nella sua storia e in quella della canzone italiana grazie alle esibizioni a tema di Veronica Maya e alle letture di Pino Insegno; l’attenzione ai diritti dell’infanzia, a partire da una nascita sana e protetta, avrà giusta risonanza nel progetto solidale di Antoniano onlus dedicato ai bambini e alle mamme del Mozambico.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
ARMANDO CASALI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 06 Novembre 2013 - 04:31
News




  Scrivi un commento
 
 
 
METTIAMOCI IN GIOCO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 01 Novembre 2013 - 11:29
News Gioco d’azzardo: da fine novembre, proposte di legge in discussione alla Camera dei Deputati. Torrigiani: “Questo dimostra ancora una volta che la buona politica esiste e che si può lavorare insieme”.
Ieri alla Camera dei Deputati, in conferenza dei capigruppo, è stata accolta la richiesta di esame urgente, presentata da tutti i gruppi politici, con il supporto del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, per le proposte di legge che riguardano il gioco d’azzardo e gli aspetti sanitari e sociali del fenomeno (prevenzione e cura, Livelli essenziali di assistenza, fondi speciali, etichette obbligatorie…). Alla Camera le proposte di legge verranno discusse in Aula già a fine novembre.
“Il Parlamento manda un altro importante segnale di attenzione nei confronti della questione del gioco d’azzardo”, ha dichiarato don Armando Zappolini, portavoce di Mettiamoci in gioco, la campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo promossa dal Cnca, con la collaborazione anche di Avviso Pubblico. “Dopo l’approvazione dell’art. 14 della delega fiscale, riguardante proprio questo tema, e la nascita dell’intergruppo parlamentare, il Parlamento dimostra che le Istituzioni possono resistere alle pressioni delle lobby”, continua don Armando Zappolini. “Ora è necessario che la società civile organizzata non molli la presa e segua un dibattito che sarà certamente duro, visti gli interessi in gioco. Facciamo capire ai parlamentari e alla politica che c’è un paese reale che chiede una rigorosa regolamentazione del gioco d’azzardo in Italia”.
“L’impegno costante e puntuale dei promotori della Campagna nazionale “Mettiamoci in gioco” di cui Avviso Pubblico è promotore, sta iniziando ad ottenere dei risultati significativi”, ha affermato Filippo Torrigiani, Responsabile del Gruppo di lavoro di Avviso Pubblico “Comuni per un gioco responsabile”. “Questo dimostra ancora una volta che la politica buona esiste e che si può lavorare insieme, in maniera trasversale, per sconfiggere questo fenomeno che sta assumendo contorni e dimensioni impressionanti, per l’estensione e per gli effetti degenerativi che sta producendo nel contesto sociale”, ha continuato Torrigiani. “Per questo ringraziamo anche la Presidente della Camera, Laura Boldrini, per l’incontro e il sostegno dimostratoci, che è stato sicuramente propedeutico per aprire davvero una discussione sul tema in Parlamento”.



  Scrivi un commento
 
 
 
FESTA NAZIONALE CONTRO LE MAFIE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 23 Ottobre 2013 - 20:19
News
CONFERENZA STAMPA

IL 25 E IL 26 OTTOBRE, QUINTA FESTA NAZIONALE DI AVVISO PUBBLICO: LAMEZIA TERME DIVENTA LA CITTA’ SIMBOLO DELLA BUONA POLITICA CONTRO LE MAFIE. GIOVEDI’ 24 OTTOBRE, CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE
Giovedì 24 ottobre, alle ore 15,30, presso il Municipio di Lamezia Terme, in via Sen. A. Perugini, Pierpaolo Romani, Coordinatore Nazionale di Avviso Pubblico, Gianni Speranza, Sindaco di Lamezia Terme, Carolina Girasole, già Sindaco di Isola Capo Rizzuto (KR), Maria Carmela Lanzetta, già Sindaco di Monasterace (RC), Rosario Rocca, Sindaco di Benestare ed Elisabetta Tripodi, Sindaco di Rosarno (RC), presenteranno ufficialmente alla stampa il programma della Festa Nazionale di Avviso Pubblico. La conferenza stampa sarà anche un’occasione per confrontarsi ed analizzare insieme i tanti casi di intimidazione e minacce verificatisi negli ultimi anni a danno degli amministratori locali calabresi, partendo dalle esperienze personali dei presenti. La festa, giunta alla quinta edizione, si intitola “AMMINISTRATORI SOTTO TIRO. LA BUONA POLITICA CONTRO LE MAFIE”, e si svolgerà venerdì 25 e sabato 26 ottobre. Lamezia, per due giorni, diventerà la città simbolo della buona politica contro le mafie, in cui personalità politiche, amministratori locali, magistrati, forze dell’ordine, mondo delle imprese, organizzazioni sindacali, associazioni e studenti, si confronteranno sui temi della cultura della legalità nella scuola e nello sport, della prevenzione e del contrasto alle mafie e alla corruzione e sulle buone prassi amministrative. Una particolare attenzione sarà posta al tema della sicurezza degli amministratori locali. Tanti gli ospiti di rilevanza nazionale che hanno accettato l’invito di Avviso Pubblico, tra cui: Marco Rossi Doria, Sottosegretario al Ministero dell’Istruzione, Damiano Tommasi, Presidente Associazione Italiana Calciatori, Piergiorgio Morosini, Giudice per le indagini preliminari a Palermo, Marco Minniti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Caruso, Direttore Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata e Filippo Bubbico, Viceministro dell’Interno. La Festa Nazionale di Avviso Pubblico rappresenta un momento importante non solo per Lamezia e la Calabria ma per tutta l’Italia, per diffondere una cultura della legalità cominciando dalle scuole e dallo sport, per conoscere esperienze e buone prassi amministrative messe in atto da Comuni, Province, Regioni, nonché da associazioni del terzo settore, per confrontarsi su quale sia lo stato attuale della lotta alle mafie e su come prevenirle e contrastarle in maniera più efficace. Tutte le iniziative della manifestazione, organizzata da Avviso Pubblico e dal Comune di Lamezia Terme, SARANNO A INGRESSO LIBERO E GRATUITO.
L’Ufficio Stampa Giulia Migneco 335 7305980 stampa@avvisopubblico.it


  Scrivi un commento
 
 
 
FESTIVAL INTERN. DEL CINEMA DI MONTAGNA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 22 Ottobre 2013 - 20:36
News
TERRE ALTE…EMOZIONI DAL MONDO
FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI MONTAGNA 19-26 OTTOBRE 2013 - MILANO
Prosegue la settimana dedicata al cinema di montagna a Milano Giovedì ore 18,00 proiezione film e incontro con il regista Salone Touring Club Italiano Sabato 26 gran finale alle ore 20,45 presso il San Fedele
Continua la seconda edizione di “Terre Alte…emozioni dal mondo”, Festival Internazionale del Cinema di montagna che si sta tenendo dal 19 al 26 ottobre a Milano, organizzato dall’Associazione Montagna Italia in collaborazione con la Sezione di Milano del Club Alpino Italiano e il Touring Club Italiano. Presso il San Fedele proseguono le proiezioni dei film in concorso che proseguono mercoledì 23 e venerdì 25. Previsto per mercoledì anche un momento presentato dal Presidente di Cipra Italia Oscar Del Barba: verrà infatti proiettato e presentato un film fuori concorso realizzato dalla CIPRA Internazionale nell'ambito del progetto Alpine Ecological Network e dedicato a come i Comuni alpini possano promuovere interventi efficaci per la fauna e per la flora per preservare le varietà di animali e piante presenti sul territorio delle Alpi. Il filmato si intitola “Per le farfalle e le salamandre pezzate. Come i comuni alpini possono mettere in rete gli habitat naturali”


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
GIORNATA NAZIONALE DEL CANE GUIDA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 22 Ottobre 2013 - 19:50
News Si è tenuta il 18 c.m., presso il Comune di Bergamo la conferenza stampa di presentazione della Giornata Nazionale del Cane Guida e 1^ Corridog della città di Bergamo, previste per il prossimo 27 ottobre in Piazza Dante a Bergamo.
La manifestazione è organizzata dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti della sezione di Bergamo, presenti per l’occasione il Presidente Prof. Gian Battista Flaccadori e il Vicepresidente responsabile dei Cani Guida per l’area di Bergamo Claudio Mapelli.
Ad aprire l’incontro l’Assessore all’Ambiente Massimo Bandera che ha patrocinato l’evento. A supportare l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti erano presenti i responsabili di alcune importanti realtà del territorio: Roberto Gualdi Presidente di Proloco Bergamo, Emanuela Ruch Presidente della Corridog, il Dott. Ezio Caccianiga Presidente Ordine dei Dottori Veterinari della Provincia di Bergamo , Paolo Bosatra del Centro di addestramento l’Allegra Cagnara e Gilberto Donghi referente per la bergamasca del progetto Spagna che si preoccupa di salvare dalla morte certa i levrieri detenuti nei canili spagnoli.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
TRUCK EMOTION 2013 Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 14 Ottobre 2013 - 17:45
News Ha avuto luogo dall’11 al 13 ottobre presso l’Autodromo di Monza la seconda edizione del TRUCK EMOTION 2013.
La manifestazione, rivolta al settore dei veicoli da trasporto e da lavoro, ha visto molti esperti
confrontarsi sulle importanti tematiche del mondo dell’autotrasporto.
L’associazione di categoria ASSOTRASPORTI, da sempre vicina agli autotrasportatori, in collaborazione con il TN - TRASPORTONOTIZIE, media partner dell’evento, era presente alla manifestazione con uno stand, che ha accolto molti visitatori nei tre giorni monzesi.
Dopo la prima giornata di apertura con i saluti da parte delle istituzioni locali, Roberto Scanagatti, Sindaco di Monza e Carlo Abbà, Assessore alle Attività Produttive Comune di Monza, nel week-end i camion l’hanno fatta da padrone: prove e attività in pista e nei paddock
(tiro al camion, montaggio e smontaggio ruote, montaggio catene), sfilata di truck aerografati.
Presenti alla manifestazione le più importanti case costruttrici, DAF, IVECO, MAN, MERCEDES BENZ, RENAULT TRUCKS, SCANIA e LANDIRENZO, che hanno esposto in
anteprima i veicoli che prossimamente saranno immessi sul mercato, tutti Euro 6.
L’evento monzese non si è fatto neppure mancare la presenza di momenti di intrattenimento per i bambini.
Il TRUCK EMOTION 2013 è risultato un successo senza precedenti, confermandosi una delle manifestazioni di rilevanza nazionale per il settore dell’autotrasporto e degli appassionati.


  Scrivi un commento
 
 
 
ECO-FESTA AI FORI IMPERIALI 14 E 15 SETTEMBRE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 14 Settembre 2013 - 16:13
News Per due giorni Via dei Fori Imperiali a Roma sarà completamente pedonalizzata e si tingerà di verde, per festeggiare e rilanciare la ciclo-pedonalizzazione dei Fori e del Colosseo.
Durante le giornate sono previste degustazioni con prodotti biologici, tipici e naturali, a filiera corta, biciofficina, laboratori per bambini, stand di aziende del territorio che si sono distinte per l'attenzione e il rispetto dell'ambiente. Parteciperanno i piccoli comuni con una vetrina sui gioielli della propria tradizione gastronomica e culturale e sarà possibile assistere ad un'ampia selezione di dibattiti e convegni.
Si esibiranno artisti di strada e si potrà ascoltare della buona musica con concerti e molto altro ancora.
La Festa ai Fori sarà realizzata riducendo al minimo gli impatti negativi sull'ambiente prodotti durante la pianificazione, la realizzazione e per tutta la durata della manifestazione. Inoltre le emissioni di CO2 prodotte saranno compensate attraverso progetti di riforestazione in Italia.
Il Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili parteciperà alla manifestazione per la giornata del Domenica 15 Settembre. Gli operatori forniranno tutte le informazioni sulle attività dell’ente e del proprio territorio.



  Scrivi un commento
 
 
 
IL COMUNE DI CERVETERI PER I PENDOLARI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 09 Settembre 2013 - 21:44
News Pendolari, nuovo sollecito del Comune di Cerveteri a Trenitalia e RFI
L’Amministrazione comunale di Cerveteri scrive nuovamente a Trenitalia per sollecitare interventi tesi al miglioramento del servizio offerto sulla linea FL5 Roma – Civitavecchia. “Come Delegato alla Mobilità integrata e ai Diritti dei pendolari del Comune di Cerveteri – ha detto l’avv.Gianluca Di Cataldo – ricevo quotidianamente le rimostranze di chi viaggia sulla linea ferroviaria Roma-Civitavecchia. In più occasioni, insieme al Sindaco Alessio Pascucci e al Consigliere comunale Davide Campolongo abbiamo avuto contatti formali ed informali con le società ferroviarie che gestiscono il servizio sulla tratta, richiamando la loro attenzione sui reali disagi che colpiscono, purtroppo frequentemente, migliaia di viaggiatori. Con l’avvento del mese di Settembre, che normalmente coincide con l’apertura delle scuole e delle università e con la fine delle ferie estive, abbiamo deciso di a scrivere nuovamente a Trenitalia, questa volta anche per chiedere l’istituzione di almeno una nuova partenza dalla Stazione di Marina di Cerveteri. Ora siamo in attesa di una risposta dell’azienda che ci auguriamo possa essere positiva”. Per informazioni o segnalazioni chiamare il numero 329.40.92.357



  Scrivi un commento
 
 
 
VENDEMMIA 2013, I PRIMI DATI SULLA PRODUZIONE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 02 Settembre 2013 - 16:40
News
Dal +15% nel vicentino al -30% nel rodigino. I primi dati della vendemmia 2013 cominciano ad affluire a Veneto Agricoltura, in attesa del meeting di mercoledì 4 settembre a Legnaro-Pd (ore 10,00). Previsti collegamenti in videoconferenza anche con Piemonte, Toscana, Puglia, Sicilia, Francia e Spagna.
Nel Veneto la vendemmia 2013, pur in ritardo di una decina di giorni rispetto allo scorso anno, è iniziata con la raccolta delle varietà precoci. In attesa del meeting di Veneto Agricoltura, in programma mercoledì 4 settembre a Legnaro-Pd (ore 10,00), durante il quale saranno analizzate le prime stime quantitative e qualitative di produzione nel nord est e nelle principali regioni italiane (oltre a Francia e Spagna), l’Azienda regionale anticipa in tempo reale i primi dati a disposizione raccolti sul territorio da una speciale task force.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
I PRIVATI AFFONDERANNO IL SSN? Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 27 Luglio 2013 - 05:22
News LAMENTARE UN FINANZIAMENTO INADEGUATO, SENZA ESSERE PROPOSITIVI, FORNISCE UN ALIBI PER SMANTELLARE IL SSN, SPIANA LA STRADA ALL’INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA E ASSICURATIVA DEI PRIVATI E AUMENTA LE DISEGUAGLIANZE SOCIALI.

È questo l’allarme lanciato dal dott. Nino Cartabellotta – Presidente della Fondazione GIMBE – per sottolineare l’urgenza di azioni concrete per sostenere un SSN equo e universalistico.
«Chi oggi spalleggia la non sostenibilità del SSN – precisa Cartabellotta – sa bene che il mercato della sanità è regolato dall’offerta di servizi e prestazioni sanitarie in grado, al tempo stesso, di modulare e soddisfare la domanda dei cittadini: da un lato inducendo i consumi e dall’altro attuando il razionamento implicito».
«Oggi che il tema della sostenibilità del SSN irrompe prepotentemente sulla scena – continua Cartabellotta – l’equilibrio offerta-domanda rischia di saltare a causa di strutture e servizi ipertrofici e di un livello di inappropriatezza di prestazioni che il finanziamento pubblico non è più in grado di mantenere. Questo circolo vizioso può essere spezzato solo attuando politiche sanitarie coerenti con una delle seguenti strategie:



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
NEL SILENZIO GENERALE GRIDIAMO NO AL NUOVO ISEE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 27 Luglio 2013 - 05:11
News Si svolgerà Martedì 30 Luglio 2013, presso il Centro Congressi Cavour a Roma (Via Cavour, 50 A), alle 11,00, la Conferenza Stampa di presentazione della manifestazione contro l’applicazione del nuovo ISEE, fortemente voluto dal Vice Ministro Maria Cecilia Guerra, che avrà luogo a Piazza Montecitorio il giorno successivo, 31 Luglio, dalle ore 16,00.
La manifestazione conta già oltre 90 adesioni tra Associazioni, Movimenti e Gruppi impegnati nel campo della disabilità oltre a singoli cittadini, disabili e non, caregiver familiari e istituzioni.
La disabilità è uno dei contesti che verrà maggiormente colpito dall’applicazione del nuovo ISEE e da qui la decisione di organizzare la protesta, nonostante la calura e le difficoltà inerenti la particolare condizione, con lo scopo, di evitare un colpo di mano estivo da parte del Governo che eviti qualsiasi forma di contestazione.
Nel corso della Conferenza Stampa verranno approfonditi i punti critici del provvedimento attualmente in esame alla Camera dei Deputati

Segreteria Manifestazione: tel. 333 9294288



  Scrivi un commento
 
 
 
CON ANAS ARRIVI A DESTINAZIONE SENZA OSTACOLI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 27 Luglio 2013 - 05:02
News PRONTO ANAS 841.148

Con il servizio Pronto Anas le richieste di informazioni, le segnalazioni o i suggerimenti riguardanti la rete stradale Anas trovano subito una risposta immediata, semplice e diretta.
Il Numero Unico 841.148 è un servizio all’utenza contat- tabile senza digitare alcun prefisso, attivo 7 giorni su 7, compresi i festivi, 24 ore su 24 - dalle 8.00 alle 20.00 attraverso un servizio di Contact Center e dalle 20.00 alle 8.00 attraverso una segreteria telefonica.

NUMERO VERDE A3

Il fulcro del sistema di informazione agli utenti sulla viabilità, specifico per l’autostrada A3 Salerno- Reggio Calabria, è offerto dal Contact Center del numero verde 800.290.092. Il servizio di risposta, attivo 24 ore su 24, impiega operatori specializzati, appositamente formati e dedicati al servizio Infomobilità e Traffico.
L’utente che chiama il numero verde 800.290.092 riceve informazioni sullo stato della viabilità e può formulare qualunque richiesta di soccorso o segnalazione.

TWITTER @stradeanas

Twitter rappresenta un sistema innovativo per gli utenti che cercano aggiornamenti in tempo reale sul traffico e hanno concentrato la loro attenzione sull’informazione attraverso i social network. Il canale twitter dell’Anas @stradeanas è uno dei più seguiti nel settore e apprezzato costantemente da 19.000 follower abituali.

SITO www.stradeanas.it

Nel sito dell’Anas www.stradeanas.it è disponibile una sezione dedicata all’esodo estivo con tutte le informazioni utili per un viaggio sereno: il calendario dei giorni critici, le previsioni di traffico, i consigli sulle partenze, condizioni e previsioni meteo, l’ubicazione dei cantieri inamovibili, i percorsi alternativi, l’attesa agli imbarchi da e per la Sicilia, il calendario dei divieti per i transiti eccezionali e i mezzi pesanti, i consigli per la sicurezza e le news dell’Anas.

APP VAI ANAS

L’applicazione VAI, acronimo di ‘Viabilità Anas Integrata’, è in grado di fornire informazioni in tempo reale sulla situazione della viabilità, le notizie meteo e consente di programmare il proprio viaggio all'indirizzo web vai.stradeanas.it.
Il servizio è disponibile, gratuitamente, anche per tablet e smartphone, sia per piattaforma Apple (iPhone e iPad) che Android in “Apple store” e in “Google play”, con il nome di VAI ANAS PLUS.

GIORNALE TELEMATICO

Su www.lestradedellinformazione.it è possibile informarsi sull’Anas e su tutti i lavori in corso e programmati sulla rete stradale e autostradale italiana. Il giornale telematico ogni giorno propone le notizie di attualità sulle infrastrutture e sui trasporti in Italia e all'estero, con gallerie fotografiche, interviste ai protagonisti e approfondimenti.



  Scrivi un commento
 
 
 
PAZIENTE DIABETICO? ECCO I CONSIGLI DELL'ESPERTO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 03 Luglio 2013 - 04:54
News L’alimentazione del paziente con diabete: quali sono le regole base da seguire? “Il paziente diabetico deve sapere che la propria alimentazione non è un’alimentazione libera dall’assunzione dei farinacei, ma deve essere un’assunzione controllata dei farinacei ad ogni pasto”, è il consiglio del Prof. Raffalele Scalpone, Presidente AID. “I farinacei sono presenti nel riso, nella pasta, nelle patate, nei legumi, nella pizza, e anche nei dolci.” prosegue Scalpone “L’assunzione di questi farinacei deve essere modulata con quantitativi che non superano mai i 60 grammi per pasto, perché un’assunzione di questo alimento nella misura doppia rispetto alla dose stabilita, genera un raddoppio della glicemia dopo le due ore. Il paziente diabetico sa che può integrare nell’alimentazione con un consumo anche superiore alla norma delle così dette fibre, quindi insalata, cetrioli, pomodoro, verdure cotte e verdure crude, e in alternativa associandolo a un buon quantitativo di assunzione di proteine che si possono trovare nella carne, nel pesce, nel formaggio e nel prosciutto”.



  Scrivi un commento
 
 
 
Elezioni Casagit: tutti i risultati dopo il voto Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 13 Giugno 2013 - 20:31
News Eletti gli 80 delegati all'Assemblea Nazionale della Casagit, la Cassa autonoma di assistenza integrativa dei giornalisti italiani. Dopo quattro giorni di consultazioni online, hanno votato 5723 giornalisti su 23230, pari al 24,64 percento. Due sole regioni hanno superato la soglia del 50% dei votanti: la Campania 56,16 e la Calabria 50,22. Quanto ai delegati nazionali eletti, confermati in Abruzzo Donatella Speranza e Sergio Cinquino, in Basilicata Grazia Maria Napoli e in Calabria Luisa Lombardo e Pier Paolo Cambareri. Tre conferme e una novità in Campania: al consigliere d'amministrazione Alfonso Pirozzi ed a Maria Rosaria La Penna ed Enrico Scapaticci, si è aggiunto il neoeletto Mario Zaccaria. Non ce l'ha fatta, invece, il sindaco uscente Umberto Nardacchione. In Emilia Romagna, ai confermati Claudio Cumani e Sabina Camonchia si sono aggiunti Fabrizio Piccinini e Lucio Diletti. Una conferma e un nuovo ingresso in Friuli Venezia Giulia: Gian Paolo Girelli e il sindaco uscente Pierpaolo Dobrilla. Nel Lazio, 12 conferme: Mario Antolini, il consigliere d'amministrazione Corrado Chiominto, Giorgio Pacifici, Rossella Lama, Barbara Corrao, il vicepresidente vicario Giampiero Spirito, Giorgio Frasca Polara, Liliana Madeo, Manuela Cadringher, Francesco Di Mario, Alessia Schiaffini, Roberto Falleri, e 8 novità: Stefania Tamburello, Fiammetta Cucurnia, Giovanni Innamorati, Francesco Grignetti, Gerardo Pelosi, Simonetta Di Pillo, Stefano Ferrante, Manuela Perrone. In Liguria, confermato solo Guido Filippi, mentre per tre voti l'uscente Gianluigi Corti ha dovuto cedere il passo a Marco Fagandini. In Lombardia, 11 conferme: Costantino Muscau, il consigliere d'amministrazione Gianfranco Giuliani, il vicepresidente Carlo Ercole Gariboldi, Elena Golino, Paolo Costa, Domenico Affinito, Cesare Angelo Giuzzi, Antonello Capone, Aldo Bolognini Cobianchi, Maria Antonietta Filippini, Renzo Magosso, e 8 novità: Barbara Bisazza, Laura Barsottini, Silvia Golfari, il sindaco supplente Marco Libelli, Fabrizio Basso, Clara Lanati, Giuliano Modesti e Luciano Scalettari. Nelle Marche conferma solo per Giannetto Rossetti, con Giovanni Giacomini fuori per sette voti a favore di Fabio Paci. In Molise, Maria Grazia Fascitelli con appena 8 voti diventa delegato nazionale bruciando sul filo di lana l'uscente Lucio Zampino (7) e Celestino Barbato (6).


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
ITALIA IMMOBILE : FINO A QUANDO? Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 05 Giugno 2013 - 14:15
News Ho ascoltato con interesse alle ore 15 del 29.4.2013 ciò che il Presidente del Consiglio Enrico Letta ha esposto in Parlamento sul suo programma di massima.
Ritengo che se Egli potrà attuare, nel periodo prossimo venturo di 18 mesi, il 25% del suo programma (con implicita riforma elettorale, di cui tutti discettano, ma che in sostanza nessuno fin qui ha voluto) onore a lui. Ed onore anche a Giorgio Napolitano che è il patron indiscusso dell’intera operazione.
E’ in gioco una grande pacificazione ed anche una grande demistificazione. Mi spiego: da più di vent’anni l’Italia è un Paese non governato, fermo, ingessato, con una classe politica che non si cura di null’altro che dei suoi interessi di parte (“partiti” deriva da “partire” latino = dividere) nella migliore delle ipotesi, ed anche e soprattutto degli interessi personali dei singoli partitanti. Basta rileggere le cronache recenti e chi non inorridisce e neanche si indigna, è fuori dalla realtà che ci circonda.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Papiamento lingua ufficiale di ARUBA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 01 Giugno 2013 - 23:40
News Il 21 maggio Aruba ha festeggiato il decimo anniversario del riconoscimento del Papiamento come lingua ufficiale dell’isola, insieme all’olandese. Un anniversario importante questo per il popolo di Aruba, da sempre fiero dalle propria cultura e delle proprie tradizioni.
Le origini del Papiamento non sono certe, ma una prova fondata del suo uso risale all’inizio del XVIII secolo nell’isola di Curacao e alla fine dello stesso nell’isola di Aruba. Il documento più vecchio scritto in Papiamento trovato sull’isola di Curacao è una lettera del 1755, mentre il documento più antico trovato ad Aruba risale al 1803, firmato da 20 indiani locali.
Ci sono diverse teorie sulla nascita di questa particolare lingua; due di queste sono che il Papiamento trovò origine nella costa Est dell’Africa dove la lingua afro-portoghese venisse usata per la comunicazione tra coloni europei e locali. Mentre una seconda teoria trova le origini al di fuori dei confini geografici e dice che fosse una necessità degli inquisitori spagnoli che avevano bisogno di comunicare con i nativi dell’isola.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
FEDERANZIANI E I TICKET SANITARI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 31 Maggio 2013 - 02:14
News FederAnziani: sì a stop aumento ticket, perché eccessivi e controproducenti.
FederAnziani, la federazione delle associazioni della terza età, accoglie con piacere l’ipotesi dello stop all’entrata in vigore dei 2 miliardi di euro di nuovi ticket sanitari per il 2014. Anzi, è una scelta sensata. A dichiararlo è il Presidente di FederAnziani Roberto Messina, in quanto aumentare i ticket non rappresenterebbe necessariamente un risparmio in quanto almeno nel breve-medio periodo i costi fissi dell’SSN rimarrebbero costanti e diminuirebbero solo i costi variabili, determinando così in questo modo una situazione non così favorevole per i bilanci delle Asl.
Anche lo studio dell’Agenas proprio in relazione ai ticket e superticket ha evidenziato le distorsioni negli effetti prodotti e coloro che hanno scarsità di reddito hanno subito un aggravio delle spese a causa delle loro condizioni di malati cronici. Occorre quindi, secondo il Presidente di FederAnziani, trovare tutte le soluzioni possibili per non ricorrere ai ticket e ricercare negli sprechi i 2 miliardi di euro necessari alla compensazione dell’eventuale aumento. Se è vero che l’Europa ci sta premiando con l’eliminazione della procedura d’infrazione per l’eccessivo debito pubblico, occorre eliminare l’eccessivo ticket pubblico.



  Scrivi un commento
 
 
 
L'ASSESSORE REGIONALE AL TURISMO SULL'ETNA. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 25 Maggio 2013 - 19:48
News



L'assessore regionale al Turismo Michela Stancheris in visita sull'Etna e al Parco. "Un'esperienza bellissima e intensa in un luogo assolutamente unico. L'Etna non poteva non essere riconosciuta Patrimonio dell'Umanità"
“La visita sull’Etna è stata una esperienza bellissima e intensa. Ho avuto l’opportunità di vedere e conoscere il vulcano e di apprezzarne il grande fascino grazie a persone che lo amano e s’impegnano con grande passione per valorizzarlo pienamente. Ho potuto soprattutto rendermi conto della assoluta unicità di un luogo che non poteva non essere riconosciuto Patrimonio dell’Umanità e che rappresenta una risorsa naturalistica straordinaria, una grande attrazione per il turismo, ma anche un grande bene culturale per la Sicilia. Ecco perché intendo proporre alla collega Sgarlata, responsabile dei Beni Culturali, e alla collega Lo Bello, responsabile del Territorio e Ambiente, un progetto comune di promozione e valorizzazione dell’Etna, che si appresta ad entrare con pieno merito nella lista del Patrimonio dell’Unesco”. Si è espressa così Michela Stancheris, assessore regionale al turismo, a conclusione delle giornate di visita sull’Etna e nell’area protetta che la circonda.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
I SALUMI ITALIANI A BREVE STAGIONATURA E GLI U.S.A. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 24 Maggio 2013 - 06:11
News Dopo 15 anni di trattative, dal 28 maggio
i salumi italiani a breve stagionatura potranno
essere esportati negli U.S.A.
• Le visite degli ispettori americani presso i nostri allevamenti hanno dato esito positivo grazie alla grande qualità e sicurezza alimentare garantita dagli allevatori nazionali.
• Si aprono grandi opportunità commerciali per la filiera suinicola nazionale, che si prepara a riunirsi a Cremona in occasione di Italpig, la Rassegna Suinicola in programma dal 24 al 27 ottobre 2013.

• Tra i temi che verranno trattati nei numerosi appuntamenti che affiancheranno la più grande esposizione italiana di attrezzature e tecnologie per il settore: rapporto tra mercato e aspetti igienico-sanitari; redditività aziendale; forum sulla genetica suina europea; rapporto tra ambiente e salute animale; ispezione e classificazione delle carcasse; qualità garantita al consumatore.

Cremona, 22 maggio 2013 - Ci sono voluti 15 anni di trattative, caratterizzate spesso da un percorso accidentato. Ma alla fine il risultato atteso è arrivato. Dal 28 maggio i salumi italiani a breve stagionatura, salami, pancette, coppe, culatelli, potranno essere esportati negli Stati Uniti.
“Possiamo chiudere con soddisfazione questo lungo cammino – spiega Davide Calderone, direttore di Assica (Associazione industriali delle carni e dei salumi) – e guardare all’importante traguardo raggiunto come all’inizio di un altro percorso altrettanto rilevante. In base alle nostre rilevazioni infatti, abbiamo calcolato che nel 2014 l’ampliamento della gamma di salumi esportati potrà incrementare il fatturato legato all’export di altri 10 milioni di euro, facendolo lievitare così da 70 milioni (dato del 2012) a 80 milioni di euro, pari a qualcosa come 1000-1500 tonnellate di prodotto”.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
U.E. - L'ASSISTENZA FAMILIARE A ROMA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 24 Maggio 2013 - 06:11
News



Si è svolta a Roma, presso la Sede dell’Unione Europea, l’incontro con le rappresentanze del Parlamento Europeo per la presentazione della Riforma dell’Assistenza Domiciliare della Capitale. Erano presenti, in collegamento da Bruxelles, Cinzia Masina, Vice Capo Unità Fondo Sociale Europeo per l’Italia e membro della Commissione Europea per l’Occupazione, gli Affari Sociali e l’Inclusione, e Luciano Conte, componente degli stessi organismi. Nella sede romana era presente Roberta Angelilli, Vice Presidente del Parlamento Europeo e Presidente del Gruppo di Alto Livello sull’Uguaglianza di Genere e la Diversità. Con lei il Direttore della Rappresentanza dell’Unione Europea in Italia, Lucio Battistotti, Daniel Ractliffe, Responsabile dell’Ufficio d’Informazione in Italia del ParlamentO Europeo, Riccardo Solfanelli per il Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute del Comune di Roma, Michele Colangelo, Collaboratore del Sindaco di Roma per le Politiche per la Disabilità e M.Simona Bellini, Presidente del Coordinamento Nazionale Famiglie di Disabili Gravi e Gravissimi.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
A Ignazio Marino, candidato Sindaco di Roma Capitale Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 01 Maggio 2013 - 21:14
News Caro candidato, se vuole veramente confrontarsi con le Associazioni che si occupano di disabilità - come sta affermando in questi giorni sui Social Network - ci fissi l'incontro che chiediamo da oltre due settimane invece di ignorarci!
Non è sano far scegliere alle Associazioni stesse con chi il candidato Sindaco deve interloquire su un argomento così delicato come la disabilità.
E si chieda anche perchè quelle stesse Associazioni le stanno facendo credere che tutto è sbagliato invece di dirle la verità: gli strumenti per rispondere ai bisogni dei cittadini con disabilità ci sono eccome ma
qualcuno non vuole che vengano applicati perchè ciò sottrarrebbe loro potere e gestione di soldi pubblici.
Si informi bene, legga le delibere e atti, specie le 180 pagine delle Linee Guida sull'Assistenza Domiciliare per le persone con disabilità, atti pubblici che alcuni Municipi non stanno applicando e... si cominci
a chiedere perchè. Invece di lasciarsi trascinare in una campagna elettorale al massacro dell'avversario (metodo di cui i cittadini si sono ampiamente stancati!) parli anche con chi non è d'accordo con i
sedicenti paladini schierati politicamente, anche se sono della sua parte politica. Le famiglie disabili sono stufe e soprattutto non sono staccati dalla realtà come molti credono. E ragionano, leggono, si informano!
Non staranno mai più a testa bassa in attesa che qualcuno decida per loro e, soprattutto, contro di loro.
La nostra realtà, quella lacrime e sangue che viviamo sulla nostra pelle tutti i giorni, merita più attenzione di quella subdola di certo mondo associazionistico, merita la sua attenzione come quella di tutto il mondo politico, anche se non riguarda persone schierate politicamente! O preferisce continuare col suo silenzio a dimostrarci l'esatto contrario???

M. Simona Bellini
Presidente Coordinamento Nazionale
Famiglie Disabili Gravi e Gravissimi
Tel. 333 9294288



  Scrivi un commento
 
 
 
A.A.A. CERCASI PEDALATORI ALLENATI...... Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 23 Aprile 2013 - 04:54
News Andrea De Gruttola, ciclo viaggiatore da sempre attraverserà l’Italia in bicicletta per vie secondarie coinvolgendo altri pedalatori in questa avventura.




Si chiama “giallabianca”, Da nord a sud pedalando per altre vie, il nuovo progetto di Andrea De Gruttola, classe 1974, appassionato del viaggio in bici, con la passione per la scrittura. Ha pedalato in varie parti del globo tra cui, Alaska e deserti sudamericani su percorsi al limite della desolazione. Quest’anno ha scelto l’Italia: dal Trentino alla Sicilia percorrendo vie secondarie, quelle che secondo le principali mappe si chiamano gialle e bianche. La differenza rispetto agli altri viaggi è che quest’anno ha deciso di condividere l’avventura lungo lo stivale. Pertanto è tutto pronto, i primi di agosto Andrea parte dal punto più a nord, Vetta d’Italia in Trentino Alto Adige, per arrivare al sud più estremo, Isola delle Correnti, Portopalo di Capo Passero in Sicilia. Tempo stimato circa 25 giorni. Chi come lui ama viaggiare in bicicletta può unirsi in qualsiasi momento, aggiornandosi sull’itinerario, per chilometri o anche solo per un’ora, come pure soltanto per un incontro a sera per cenare tutti insieme. Nessuna pianificazione maniacale, tutto molto intuitivo sebbene con un binario immaginario da cui non spostarsi troppo. I mezzi in rete, i social network, il sito internet, saranno i punti nei quali ritrovarsi e trovare le info sul percorso, della posizione della “carovana” e delle tappe fatte e da fare. Lo spirito insomma non è quello di una gara ciclistica, tutt’altro; l’idea è coinvolgere persone, mettere in contatto la nazione delle due ruote utilizzando il filo conduttore dell’itinerario che Andrea De Gruttola disegnerà lungo lo stivale. Dove nasce l’idea? “Tutto inizia dalla lettura degli Psicoatleti (Enrico Brizzi) e de La mia bici va a Potassio (Albano Marcarini), di cui si consiglia vivamente la lettura. – Spiega De Gruttola - L’idea partorita miscela i due pensieri: attraversare in bicicletta lo stivale dalla punta più a nord a quella più a sud viaggiando soltanto per strade gialle e bianche, così come riportano le carte del Touring Club le strade provinciali e comunali, insomma quelle minori. Il tutto, coinvolgendo chiunque voglia lungo la strada, purchè motivato dai miei stessi principi”. Andrea è raggiungibile via e mail adgruttola@gmail.com e sulla pagina facebook “giallabianca”. Altre info su www.andreadegruttola.net Andrea De Gruttola è un appassionato del viaggio in bici (badate bene, non della bicicletta, sottigliezza filosofica non da poco) da quando aveva la ragione. Varca in bici i confini dell’Italia a vent’anni insieme ad un amico conosciuto ai tempi del periodo studentesco partenopeo. E così sono seguiti vari viaggi in giro per l’Europa (Highlands scozzesi, Capo Nord, Milano-Parigi-Londra) fino all’inizio dei raid solitari nelle terre estreme (Islanda, Alaska, Deserti del Sud America). Oggi, alle soglie delle quaranta primavere, rientra in una dimensione più sociale con questa pedalata Italiana che vede, tra i tanti scopi, riportare in strada gli amici di un tempo e quelli più recenti. Andrea vive a Milano ed è di origine avellinese. La passione per le forme d’arti “persistenti”, fotografia e scrittura in testa, hanno trovato nell’amalgama con la bicicletta un potente deterrente ai mali della vita. Sono seguiti, infatti, due romanzi, ”Il numero imperfetto” e “Senza Fine”, storia d’amore e cronaca nera, mentre un altro è in lavorazione.


  Scrivi un commento
 
 
 
Fondazione GIMBE - "Salviamo il nostro SSN" Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 07 Aprile 2013 - 21:00
News In occasione della 8a Conferenza Nazionale GIMBE (Bologna, 15 marzo 2013), il presidente Nino Cartabellotta ha presentato la fase operativa del progetto Salviamo il Nostro SSN che, in un momento di grande incertezza politica ed economica, ha l'obiettivo di coinvolgere tutte le categorie di stakeholders per contribuire alla sostenibilità della sanità pubblica.
«I 30 principi guida che configurano la vision della Fondazione GIMBE sulla Sanità pubblica – ha affermato Cartabellotta – sono stati sviluppati a partire dalla legislazione sanitaria vigente, del contesto politico, economico e sociale e da evidenze ed esperienze mutuate da sistemi sanitari internazionali».
Per favorire l'attuazione di questi principi, la Fondazione GIMBE propone dieci linee di azione:
1. Integrare le migliori evidenze scientifiche in tutte le decisioni che riguardano la salute dei cittadini: professionali, manageriali e politiche.
2. Migliorare le performance dell’assistenza sanitaria (sicurezza, efficacia, appropriatezza, equità, efficienza), rispettando il vincolo delle risorse programmate.
3. Riorganizzare l’offerta di strutture, servizi e prestazioni sanitarie secondo il modello dell’healthcare needs assessment
4. Identificare gli sprechi per guidare i disinvestimenti e ottenere migliori risultati di salute dalle risorse investite.
5. Introdurre l’uso di tecnologie informatiche avanzate per supportare i processi assistenziali e ridurre le complessità amministrative.
6. Sviluppare strategie per valorizzare il capitale umano delle organizzazioni sanitarie.
7. Informare i cittadini sull’efficacia, appropriatezza e sicurezza degli interventi sanitari e coinvolgerli attivamente nell’organizzazione e valutazione dei servizi.
8. Migliorare la qualità metodologica, l'etica, l'integrità, la rilevanza clinica e il valore sociale della ricerca.
9. Favorire la dichiarazione esplicita dei conflitti di interesse da parte dei professionisti sanitari coinvolti in attività di formazione e di ricerca.
10. Favorire l’introduzione di misure estremamente severe per contrastare truffe e frodi a carico del SSN.
«Dal 2 maggio 2013 – conclude Cartabellotta – tutti gli stakeholders della sanità potranno offrire il proprio contributo grazie a una piattaforma web dedicata». Tutti i feedback saranno raccolti, elaborati ed integrati nel prodotto finale del progetto, un Libro Bianco che sarà presentato il 14 marzo 2014 in occasione della 9a Conferenza Nazionale GIMBE.



  Scrivi un commento
 
 
 
STRAGI E PUBBLICITA' Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 30 Dicembre 2012 - 08:37
News I saldi natalizi di pistole di ogni potenza e dimensione, pubblicati in bella mostra nella pagina in cui si raccontava la cronaca della terribile strage di 20 bambini e 6 adulti alla Sandy Hook Elementary School, nel Connecticut. L’incredibile gaffe dai tratti macabri è accaduta al Rock Hill Herald un quotidiano del South Carolina. Un messaggio quanto mai inopportuno, apparso sull’edizione del sabato, proprio nei giorni in cui l'America piange la morte di 26 persone in gran parte bambini e nel pieno della polemica sulla diffusione di fucili e pistole e la facilità con cui è possibile procurarsele. I “consigli per i regali natalizi” di un negozio Smith & Wesson affianco alla strage hanno veramente dell’incredibile: la reclame che consiglia di donare un fucile d'assalto o una pistola automatica ai propri cari per Natale avrebbe quasi del comico se non fosse per la tragicità dell’accaduto. Lo stesso giorno il Presidente Obama, arrivato nella città sconvolta dal massacro, aveva letto commosso i nomi di tutte le vittime di Adam Lanza, di fronte a centinaia di persone. Il presidente Usa aveva promesso che avrebbe usato ogni suo potere per impedire che queste stragi si ripetano di nuovo, promettendo cambiamenti sulle norme che regolano il possesso di armi. Come sempre dopo ogni eccidio si sono alzate le voci contrarie alle armi facili. Già, sempre dopo. Il problema è che troppo spesso in America si sono ripetuti questi discorsi sull’onda emotiva di stragi incomprensibili ed inaccettabili, spesso eseguite da ragazzi che troppo disinvoltamente usano e hanno a disposizione armi da fuoco. Ma poi, passata la bufera tutto è sempre tornato come prima. Colpa della potente lobby delle armi che difende i propri interessi, colpa del fatto che in Usa il business delle armi è enorme, basti pensare ai 58mila negozi di armi e che nel Paese si producono circa 6 milioni di fucili e pistole. La pubblicità comparsa sul Rock Hill Herald non è altro che la triste conferma che la battaglia contro le armi facili in Usa, sarà molto dura e lunga. C’è da cambiare uno status quo, una mentalità. Chiaramente l'Herald si scusato accoratamente, con una lettera del direttore Paul Osmundson, cercando di giustificare il pasticcio: "Vogliamo rassicurarvi che non è stata né una cosa intenzionale né un errore del nostro cliente. Le pubblicità sono di solito sistemate in pagina giorni prima che il giornale arrivi sulla vostra soglia di casa. In questo caso è stata posizionata giovedì mattina. Ma noi tutti qui all'Herald avremmo dovuto riconoscere la giustapposizione inappropriata della pubblicità con una storia che parla della violenza delle armi”. E intanto i bambini continuano a morire senza un perché.


  Scrivi un commento
 
 
 
ANTONIO INGROIA. Una speranza! Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 23 Dicembre 2012 - 07:40
News *** PROFILO FACEBOOK UFFICIALE DELLA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA PERSONALE DEL PROCURATORE ANTONIO INGROIA ***

Contatto telefonico:
Giorgio L. Ghirello 346 1700 347

ANTONIO INGROIA è Chief of Investigations of the International Commission against Impunity in Guatemala (CICIG).

Procuratore della Repubblica Aggiunto della Procura Distrettuale Antimafia di Palermo.
Ha iniziato la sua carriera a Palermo nel 1987, svolgendo il proprio tirocinio professionale anche a fianco del giudice istruttore antimafia di Palermo Giovanni Falcone, ucciso poi dalla mafia il 23 maggio 1992. Dal settembre 1989 fino all’aprile del 1992, è stato sostituto procuratore a Marsala collaborando con l’allora Procuratore di Marsala Paolo Borsellino, anch’egli poi ucciso dalla mafia a Palermo il 19 luglio 1992. Nell’aprile del 1992 si trasferì a Palermo come Sostituto Procuratore della Procura Distrettuale Antimafia di Palermo.
Da allora ad oggi si è sempre occupato di numerosi e delicati processi ed inchieste di mafia, oltre che di procedimenti penali di materie diverse. Si è, in particolare, occupato di numerosi procedimenti per associazione mafiosa, omicidi, traffici internazionali di droga ed armi, riciclaggio internazionale, contrabbando di sigarette, ed altro, procedimenti nei quali sono stati imputati e condannati tutti i più pericolosi boss mafiosi, ma anche importanti uomini politici ed uomini delle istituzioni (compresi importanti funzionari appartenenti ai servizi segreti italiani).
Il dott. INGROIA è inoltre sempre stato impegnato in un’intensa attività di studio delle tematiche del contrasto al crimine organizzato, documentata dalle numerose relazioni da lui svolte in incontri, convegni e seminari nazionali ed internazionali.


  1 Commento
 
 
 
DAVANTI AL PRESEPE Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Domenica, 23 Dicembre 2012 - 07:07
News Non ho resistito. Avevo intenzione di scrivere su qualche argomento a proposito degli avvenimenti rivoluzionari di attualità. Ma ho sentito che né dentro di me, né attorno a me, c’erano le condizioni per farlo. Dal fondo della mia anima emergevano i ricordi armoniosi e distensivi dei miei Natali di una volta. Attorno a me – nello sguardo di molta gente che conosco, ma anche degli sconosciuti che incrocio per le vie, nei riflessi degli amici a fianco dei quali combatto e lavoro, nonché delle persone più intime la cui amicizia mi accompagna da tanti anni – noto una sete spirituale non appagata, un desiderio muto e forse persino subcosciente, di ritrovare un po’ della vera gioia del vero Natale.
A questo punto, mi sembrava riprovevole privare me stesso e tante altre persone, di una occasione per liberare dalle carceri dell’oblìo tanti ricordi dorati, e di appagare la sete di meraviglioso, di dolce, di sacrosanto, di cui risplende il Natale. Via, quindi, le visioni tetre di popoli oppressi, di tiranni furibondi, di masse elettrizzate da demagoghi, di scribi sinuosi che modellano notiziari tendenziosi per ingannare il pubblico. Per qualche momento, apriamoci alla luce del Natale, affinché si ravvivino le nostre anime esauste e desolate. Dopo, riprenderemo con maggior coraggio il fardello quasi insopportabile...
Beninteso, non parlo della contentezza propagandistica e contraffatta che domina il Natale odierno. Esso ha perso nelle nostre abitudini sociali quasi tutto il suo profumo di prima. E divenne una funzione commerciale. Una propaganda frenetica non permette quasi alla gente la libertà psichica di dispensarsi da certi acquisti, sia quelli che rientrano nel preventivo che quelli che lo esorbitano. Bisogna “obbligare” il pubblico a comprare, per facilitare lo smaltimento degli stoccaggi accumulati ed aumentare il volume degli affari.
Il Natale ha assunto così, da anni, l’aspetto affannoso e trepidante di una immensa corsa della gente al servizio dell’apparato espansionista. Ipso facto, la psicologia del regalo e delle feste è cambiata. Il regalo perde, sempre più, il suo carattere affettivo, disinteressato e intimo. Adesso è diventato una appendice degli affari. La sua principale ragion d’essere è di creare, conservare o ampliare i rapporti che servono agli affari.
Al soffio di questa mentalità, anche il regalo disinteressato prende un aspetto commerciale: ognuno cerca di prevedere quanto costerà il regalo che riceverà dall’amico, per dargliene uno dello stesso prezzo. Perché, se il regalo dato varrà più di quello ricevuto, il donatore si sentirà beffato e frustrato. Insomma, il regalo è diventato un oggetto da baratto, calcolato in base al valore economico. Quanto alla festa – preparata di solito con immense difficoltà – tante volte è l’interesse economico che, al posto dell’amicizia, motiva la stesura della lista degli invitati, l’ammontare delle spese.
“Gloria a Dio nell’alto dei Cieli, e pace in terra agli uomini di buona volontà”. Come questo cantico angelico incontrò un ambiente adeguato nelle vastità deserte dei campi di Betlemme, e nei cuori retti dei pastori che si svegliavano dal sonno pesante e tranquillo! Come, al contrario le parole del coro angelico sembrano strane, senza risonanza, senza affinità con le cogitazioni degli uomini in queste megalopoli moderne, dominate dall’ossessione dell’oro, cioè, della materia.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Ben vengano nuove tecnologie per la difesa del Mare. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 30 Novembre 2012 - 02:59
News Il Capo della Protezione Civile nazionale interviene al Convegno sulle tecnologie per la sicurezza della navigazione. Promosso il progetto Argomarine Isola d’Elba, Portoferraio. Il Convegno alla De Laugier di mercoledi 21 novembre su le “Nuove Strategie e tecnologie per la sicurezza della navigazione nel mar Mediterraneo” ha riunito di nuovo, in un evento fortunatamente non drammatico, gli attori principali dell’emergenza di circa un anno fa all’Isola del Giglio per il naufragio della Costa Concordia: il Capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, l’Ammiraglio Capo della Direzione Marittima di Livorno Ilarione dell’Anna, Massimo Avancini del Ministero dell’Ambiente e Giampiero Sammuri prima ancora che presidente del Parco, Dirigente del settore Ambiente della Provincia di Grosseto. Gli stessi che hanno evitato, dopo la perdita di vite umane, un immane disastro del mare all’Isola del Giglio.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
CONIGLIETTE e TOPOLINE IN CERCA DI ADOZIONE! Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 26 Novembre 2012 - 22:33
News Il nuovo calendario 2013 antivivisezione della Onlus “La collina dei conigli” Conigliette sì, ma non di certo in stile “playboy”, le star del nuovo calendario 2013 della Onlus “La collina dei conigli”. Sotto i riflettori vi sono conigli, cavie e ratti, protagonisti assoluti delle pagine realizzate da Rachele Totaro, che ha immortalato alcuni “amici pelosi” nella quotidianità della loro vita. L'idea viene da Monza, dove i volontari de 'La collina dei conigli' hanno aperto il primo centro italiano per la riabilitazione di animali da laboratorio. I piccoli roditori, dopo delicate trattative, vengono accolti al centro e riabilitati psicologicamente al contatto con l'uomo, per essere infine messi a disposizione per l'adozione da parte di famiglie che vogliano prendersene cura. I 16 scatti hanno come protagonisti gli ospiti del centro, alcuni già adottati e altri ancora in cerca di un padrone di cui potersi finalmente fidare. L'intero ricavato della vendita dei calendari verrà utilizzato per il sostentamento degli animali; attualmente al centro sono ospitati 20 conigli, 48 porcellini d'India, 24 topolini e 68 ratti...tutti in cerca di casa!
***
Info su "La collina dei conigli" La Collina dei Conigli ONLUS è una libera associazione senza fini di lucro che si occupa del recupero da situazioni critiche di conigli, porcellini d'india, criceti e altri piccoli animali, con lo scopo di offrire loro una vita migliore affidandoli a chi possa garantire alimentazione, cure e spazi adeguati per ogni tipologia di animale. Uno dei principali obiettivi dell'associazione consiste nel recupero, la riabilitazione e la ricollocazione di animali provenienti da laboratori di sperimentazione. L'associazione inoltre mette a disposizione articoli e informazioni utili per comprendere le esigenze, le abitudini e i comportamenti naturali di ogni singola specie, al fine di rendere possibile una migliore integrazione e convivenza tra gli umani e i loro compagni non-umani. Dal 2005 La Collina dei Conigli ha preso in carico, assistito e curato più di 1400 animali. Info su – www.lacollinadeiconigli.net


  Scrivi un commento
 
 
 
Not in my name Stampa la pagina |
Inviato da : cgc  Giovedì, 22 Novembre 2012 - 15:50
News

 

UN BUON PROGRAMMA.



M5S di Beppe Grillo:
A tutt'oggi l'unico, tra coloro che si preparano a chiedere la fiducia degli italiani, a non essere servo di potentati stranieri, l'unico a non essere responsabile dell'attuale sfascio, l'unico a presentare un programma CHIARO E COMPRENSIBILE DA TUTTI.

*****

Not in my name sara' ceduta la piu' piccola goccia di sovranita' nazionale
Not in my name verra' smantellato lo Stato Sociale
Not in my name i partiti che hanno distrutto l'Italia si ricicleranno come salvatori della Patria
Not in my name i giornali che hanno fatto della menzogna un'arte riceveranno un solo euro di finanziamento pubblico
Not in my name ci saranno ancora le pensioni d'oro
Not in my name ci saranno i finanziamenti pubblici ai partiti
Not in my name rimarremo nell'euro senza una consultazione popolare
Not in my name saranno distrutte le piccole e medie imprese
Not in my name i concessionari di Stato continueranno a lucrare su beni pubblici
Not in my name si faranno Grandi Opere inutili indebitando i cittadini
Not in my name chi ha fatto della politica un mestiere rimarra' al suo posto dopo aver rovinato l'economia italiana
Not in my name la grande distribuzione uccidera' il commercio locale
Not in my name si costruira' un solo inceneritore
Not in my name i rifugiati politici saranno piu' trattati come bestie
Not in my name l'Italia partecipera' alle guerre altrui come in Afghanistan o in Libia
Not in my name gli alti funzionari pubblici percepiranno stipendi da nababbi
Not in my name sara' ancora permesso il falso in bilancio
Not in my name l'Italia non avra' una legge anticorruzione
Not in my name l'Italia non avra' una legge contro i conflitto di interessi
Not in my name sara' piu' eletto alla presidenza del Consiglio chi non ha avuto una legittimita' popolare
Not in my name la legge elettorale potra' essere cambiata dai partiti che ne sono i beneficiari, ma solo attraverso un referendum
Not in my name esistera' ancora Equitalia
Not in my name la RAI sara' piu' gestita dai partiti
Not in my name l'Italia sara' spolpata per comprare il nostro debito pubblico dalle banche francesi e tedesche
Not in my name la finanza sostituira' la politica
Not in my name la prima casa potra' essere ipotecata per tasse non pagate o soggetta all'IMU
Not in my name continuera' la cementificazione dell'Italia
Not in my name qualcuno potr� essere lasciato indietro




  Scrivi un commento
 
 
 
RECENSIONE libro: "Sole nero" Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 04 Novembre 2012 - 04:41
News “Sole nero”: un noir fra avventura esotica e ricerca stilistica

Affermato poeta della scena letteraria romana, autore di due sillogi recensite da autorevoli critici, Marco Righetti è alla sua prima opera di narrativa.
“Sole nero” – questo il titolo del romanzo – è stato diffuso, in prima istanza, al grande pubblico come allegato al quotidiano “Libero”, per poi approdare al più tradizionale canale della distribuzione libraria.
Uscire in allegato ad un noto quotidiano rappresenta certamente un esordio di lusso per un autore ancora estraneo al mondo dei best seller. Ma già dalla lettura delle prime pagine del libro, si può facilmente comprendere che quella di Leone Editore, una giovane casa editrice aperta ai talenti, è stata una scelta attentamente ponderata.
È infatti un esordio che non lascia indifferenti, quello di Righetti, improntato com’è ad una originale simbiosi tra letteratura noir, romanzo breve e ricerca stilistica.
Leggiamo dalle note di copertina: «2022, Milano. Federico Gentili, un geochimico, viene svegliato in piena notte dal fratello nel Sahara per lavoro, che gli chiede di raggiungerlo urgentemente; di più non può e non riesce a dire. Nemmeno due giorni dopo è nel sud dell’Algeria, nella più grande centrale solare esistente, appena entrata in funzione a dispetto delle compagnie petrolifere».
Il colpo di scena d’avvio («Al telefono la voce è concitata, la comunicazione rotta da vuoti. Impossibile decifrarla, le parole sbattono contro un muro»), l’affascinante ambientazione esotica («Tamanrasset, il bacino sudorientale dell’Algeria»), la sfuggente prospettiva temporale («Talvolta la storia cancella il futuro»), proiettano il lettore in un’atmosfera di suspense efficacemente tratteggiata. Un’atmosfera che potremmo definire, ad un tempo, reale ed onirica.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Debito pubblico: se non capisco non pago Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 29 Ottobre 2012 - 11:24
News

 

 

Campagna di sensibilizzazione per una gestione sovrana del debito

Si narra che per colpa del debito pubblico ciascuno di noi, neonati compresi, porti un debito di 33.000 euro. Non si sa a che titolo, né verso chi. Ma tutti ci dicono che dobbiamo pagare. Anche a costo di perdere scuola, pensioni e sanità. Sarà!... Ma a noi non pare accettabile pagare alla cieca. Prima dobbiamo capire a chi e perché. Solo dopo possiamo decidere se e quanto pagare, perché non è detto che tutto ci torni.

Attraverso la messa a punto di schede informative e la promozione di gruppi locali di sensibilizzazione, la campagna Debito pubblico: se non capisco non pago si pone l'obiettivo di mettere tutti in condizione di capire il problema e dire la propria sulle vie per uscirne. Il documento chiave è rappresentato dal Kit informativo sul debito che può essere usato come dispensa ad uso personale, come mostra pubblica o come materiale da proiettare.

Maggiori informazioni su http://www.cnms.it/




  Scrivi un commento
 
 
 
A Roma 2 viali per Umberto II e M.Jose' Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 27 Ottobre 2012 - 15:41
News

 


Alemanno su ultimo re: scelta esilio fu atto d'amore per Italia

A Roma da oggi due viali di Villa Ada sono intitolati a Umberto II di Savoia, ultimo re d'Italia, e a sua moglie Maria Jose'. A inaugurare le targhe il sindaco Alemanno, davanti al figlio del "Re di Maggio" Vittorio Emanuele e al nipote Emanuele Filiberto. Alemanno ha parlato di figure "controverse", ma che dopo il referendum repubblica-monarchia perso nel 1946 decisero di "non spaccare l'Italia", andando in esilio.
"Ora i miei nonni e genitori al Pantheon", dice Vittorio Emanuele di Savoia.




  Scrivi un commento
 
 
 
Contanti sotto controllo: strabilianti i risultati Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 24 Ottobre 2012 - 18:07
News da FACEBOOK:




  Scrivi un commento
 
 
 
Emilio Bianchi M.O.V.M. compie cento anni. Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 22 Ottobre 2012 - 14:52
News
Compie oggi 100 anni Emilio Bianchi, M.O.V.M., uno degli affondatori della Valiant.


La corazzata Valiant

Nato a Sondalo il 22 ottobre 1912, prestò servizio come operatore nella Xª Flottiglia MAS della Regia Marina durante la seconda guerra mondiale con il grado di Capo di terza classe Palombaro.
Nel dicembre del 1941 partecipò all'impresa di Alessandria d'Egitto come 2° operatore del siluro a lenta corsa condotto dal tenente di vascello Luigi Durand de la Penne. Portati dal sommergibile Sciré in prossimità del porto, risucirono a superare gli sbarramenti e a portarsi col loro mezzo sotto la chiglia della nave da battaglia Valiant. Poco dopo averla minata con la testata esplosiva del loro "maiale", scoperti e imprigionati a bordo della nave inglese, si rifiutarono di parlare della loro missione se non all'ultimo momento permettendo così a tutti i marinai di mettersi in salvo.
Per questa azione venne decorato con la Medaglia d'oro al valor militare.
Questa la motivazione:

«Eroico combattente, fedele collaboratore del suo ufficiale dopo averne condivisi i rischi di un tenace, pericoloso addestramento lo seguiva nelle più ardite imprese e, animato dalla stessa ardente volontà di successo, partecipava con lui ad una spedizione di mezzi d’assalto subacquei che forzava una delle più potenti e difese basi navali avversarie, con un’azione in cui concezione operativa ed esecuzione pratica si armonizzavano splendidamente col freddo coraggio e con l’abnegazione degli uomini. Dopo aver avanzato per più miglia sotto acqua e superato difficoltà ed ostacoli di ogni genere, valido e fedele aiuto dell’ufficiale le cui forze erano esauste, veniva catturato e tratto sulla nave già inesorabilmente condannata per l’audace operazione compiuta. Noncurante della propria salvezza si rifiutava di dare ogni indicazione sul pericolo imminente, deciso a non compromettere l’esito della dura missione. Col suo eroico comportamento acquistava diritto all’ammirata riconoscenza della Patria e al rispetto dell’avversario.»
—Alessandria d'Egitto, 18-19 dicembre 1941.




  Scrivi un commento
 
 
 
Sentenza Diaz Stampa la pagina |
Inviato da : cgc  Venerdì, 05 Ottobre 2012 - 16:44
News
Cassazione: "Italia screditata nel mondo intero, si diede carta bianca alla violenza gratuita"


Le violenze della polizia e gli immotivati arresti di massa dei no-global inerti e innocenti, hanno "gettato discredito sulla Nazione agli occhi del mondo intero". Lo sottolinea la Corte di Cassazione nelle motivazioni, appena depositate, del processo "Diaz" che ha decapitato i vertici della polizia. "Un massacro ingiustificabile", "una pura esplosione di violenza". E' il timbro finale della corte di Cassazione sull'irruzione alla scuola Diaz condotta dalla Polizia di Stato durante il G8 di Genova del 2001, conclusa con oltre 60 feriti su 93 arrestati.
La "gravità" dei reati commessi dai funzionari della polizia, come quello della violazione "dei doveri di fedeltà", delle calunnie e dei falsi, legittima il no "al riconoscimento delle attenuanti generiche" a favore degli imputati.

SENTENZA DIAZ - Le motivazioni della cassazione [testo integrale della sentenza]

1a Parte
2a Parte
3a Parte




  Scrivi un commento
 
 
 
Commemorati i Beati Martiri delle Stragi di Settembre Stampa la pagina |
Inviato da : Marco Galdini  Mercoledì, 05 Settembre 2012 - 23:18
News "Il CMI ha organizzato, oggi a Parigi, la commemorazione dei “Beati Martiri delle Stragi di Settembre” un folto gruppo di martiri uccisi in odio alla fede cattolica in quattro prigioni a Parigi, tra il 2 e 3 settembre 1792, nel tragico contesto rivoluzionario. Se la Chiesa enumera 191 martiri, in stragrande maggioranza ecclesiastici, la loro morte deve comunque essere necessariamente vista nella realtà più ampia di una serie di sfrenate atrocità che causarono la morte di moltissime altre persone che caddero per la loro fede, inclusi alcuni il cui nome è rimasto ignoto ed oltre quaranta ragazzi con meno di diciotto anni. Il massacro avvenne illegalmente ed i pochi archivi ufficiali rimasero distrutti nell'incendio dell'Hotel de Ville a Parigi nel 1871. Promulgata la Costituzione Civile del Clero il 12 luglio 1790, l'Assemblea Costituente dichiarò che il clero francese era al servizio del pubblico e non alle dipendenze della Santa Sede, richiedendo a ciascun ecclesiastico di giurare fedeltà alla Costituzione. Inizialmente per coloro che avessero rifiutato fu prevista la confisca di tutti i beni, ma successivamente, dal 1792, la condanna venne tramutata in pena di morte. La maggioranza fu refrattaria, pensando infatti fosse una mossa politica contro la Chiesa cattolica volta a creare al suo posto una Chiesa nazionale gallicana, scismatica. Le autorità gerarchiche condannarono il decreto come illegale. Questa condanna fu confermata dieci mesi dopo, il 10 marzo 1791, da Papa Pio VI, otto anni dopo anch'egli martire della Rivoluzione. Il Pontefice definì il decreto “eretico, contrario all'insegnamento cattolico, sacrilego, e in contrasto con i diritti della Chiesa”. Per tutto il 1791, fu fatta pressione sui refrattari affinché pronunciassero il giuramento; alcuni espatriarono, e tra quelli che abbandonarono le loro parrocchie, non pochi si trasferirono a Parigi, dove vissero anonimamente tra i lazzaristi, i sulplici o presso altre congregazioni. L'atteggiamento antireligioso dell'Assemblea Legislativa si rafforzò ed il 29 novembre si decretò che ogni sacerdote che non avesse prestato giuramento entro otto giorni sarebbe stato accusato di avere “mauvaises intentions vers la Patrie”, in altre parole di essere un traditore. Nell'aprile del 1792, tale accusa fu rivolta a quasi tutti i sacerdoti, senza tenere conto della loro reale opinione. La Francia aveva dichiarato guerra a una lega capeggiata dall'Imperatore austriaco, Giuseppe II, e da Federico Guglielmo II, Re in Prussia, ed il Papa si era dichiarato favorevole alla coalizione. Considerati apertamente ora quali nemici della Rivoluzione, gli ecclesiastici comparvero in modo prominente accanto ai membri dell'aristocrazia ed a molti altri che vennero arrestati durante la seconda metà dell'agosto 1792. Il giorno 23, la fortezza a Longwy si arrese alle armate della coalizione, il 30 Verdun fu assediata, e la rivolta contadina della Vandea controrivoluzionaria rese ulteriormente instabile una situazione già incerta.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
A VIGGIANO RELIQUIA DI SAN GENNARO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 02 Settembre 2012 - 18:00
News È giorno di vigilia a Viggiano dove in migliaia stanno giungendo in queste ore da tutta la Lucania e dalle vicine terre di Campania e Calabria per venerare la Celeste Patrona. L'ascesa al Sacro Monte, rigorosamente a piedi, rappresenta il sacrificio che il popolo di Maria offre alla Madre di Dio. Si ascende su questa montagna eletta per pregare la Madonna, implorare una guarigione, ringraziare per un dono ricevuto, chiedere la conversione propria e dei propri cari.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Olbia, ora Equitalia si rivale su un'orfana Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Domenica, 02 Settembre 2012 - 16:30
News


Nella foto Giuseppe Rossi, il nonno della bimba destinataria della cartella Equitalia
foto Satta

Olbia, ora Equitalia si rivale su un'orfana Cartella esattoriale per bimba di 7 anni

A una bimba di 7 anni, rimasta orfana del padre, è stata notificata una cartella di Equitalia da 170 euro. Così l'Agenzia delle Entrate ha inteso risolvere il procedimento intentato a carico della vedova.
Il suo papà, Franco Diana, è morto in un incidente stradale nel maggio del 2008. Ma il Fisco non ha un'anima e le rivendicazioni dello Stato, che non hanno trovato soddisfazione nella giovane vedova, ora colpiscono la bimba. Al centro del procedimento il mancato pagamento delle tasse sulla liquidazione versata dall'azienda per cui lavorava l'operaio vittima dell'incidente.
Il nonno della piccola, Giuseppe Rossi è furente: "Sono andato all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate di Olbia e anche loro non riescono a capire. Ho detto che non pago, se vogliono pignorino il triciclo della bimba".

http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/286708


  Scrivi un commento
 
 
 
1° SETTEMBRE - PIANEZZA PER I TERREMOTATI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 30 Agosto 2012 - 02:51
News
COMUNE DI PIANEZZA
Provincia di Torino

“HELP ME TO HELP” è una iniziativa pubblica a sostegno delle popolazioni delle zone terremotate dell’Emilia Romagna, che vede la partecipazione degli artisti, di cui alcuni anche finalisti, della trasmissione televisiva di Mediaset “ITALIA’S GOT TALENT”. Nasce dal desiderio di Sirya Luongo, una bambina, artista di strada, che ha impressionato l’opinione pubblica, dichiarando in TV di aver vissuto in auto e di voler mettere la propria arte al servizio della povertà. Dall’incontro casuale durante le registrazioni del programma tra la sua mamma, Marja Sabadini, anch’essa artista di strada, e Domenica Solinas, esponente di spicco della cultura pianezzese, nasce l’idea di organizzare lo spettacolo benefico a Pianezza, oltre che a Chieri ed in altre sedi in fase di programmazione.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
CERVETERI IN LUTTO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 28 Agosto 2012 - 01:23
News Nella notte fra domenica 26 e lunedì 27 agosto un tragico incidente è costato la vita a Davide Lucarini, 34 anni, giovane concittadino del rione Casaccia. Con profondo cordoglio l'Amministrazione comunale di Cerveteri
rivolge il suo estremo saluto a Davide, protagonista encomiato dei festeggiamenti rionali e della Sagra dell'Uva. Sentitamente, il Sindaco, la Giunta comunale, i Consiglieri comunali, il Personale dipendente e la
cittadinanza tutta si stringono intorno alla famiglia, agli amici e a tutte le persone care. I funerali si terranno martedì 28 agosto 2012 alle ore 18:30, presso la chiesa Santa Maria Maggiore sita il piazza Santa Maria. Il
Sindaco, con proprio decreto, ha sospeso le attività dell’estate cerite per i giorni lunedì 27 e martedì 28 agosto 2012 e proclamato il Lutto cittadino per il giorno delle esequie, disponendo la chiusura degli esercizi
commerciali nell'orario previsto per i funerali
.



  Scrivi un commento
 
 
 
NEIL ARMSTRONG Stampa la pagina |
Inviato da : F. D'Angelo (Arac)  Domenica, 26 Agosto 2012 - 14:04
News


"Un vero eroe americano". Così é stato definito Neil Armstrong, timido e tranquillo ingegnere dell'Ohio destinato però a diventare un eroe globale: il primo uomo a posare piede sulla luna, nell'ormai lontano 20 luglio 1969. Oggi Armstrong ha lasciato questa Terra, quella che commosso riuscì a contemplare dalla superficie lunare. Si è spento ad 82 anni per complicazioni cardiovascolari, in seguito ad una delicatissima operazione al cuore subita all'inizio di agosto. "Neil è stato uno dei più grandi eroi di tutti i tempi e ci ha insegnato l'enorme potere di un piccolo passo".
26 agosto 0.27.36



  Scrivi un commento
 
 
 
NAPOLITANO CI COSTA 26 MILA EURO L’ORA Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Venerdì, 24 Agosto 2012 - 21:34
News NAPOLITANO CI COSTA 26 MILA EURO L’ORA

di Gianni Lannes

Il 19 luglio 2012 Giorgio Napolitano ha dichiarato: «Per evitare che la crisi degeneri siamo tutti chiamati a fare dei sacrifici». Bene, bravo, bis. Peccato che il Quirinale, con annessi e connessi (spese superflue) costi 624 mila euro al giorno, disponga di 1.807 dipendenti e un parco auto che comprende tre Maserati. Al contrario, in Francia Hollande si è tagliato lo stipendio di 7 mila euro al mese. Il prezzo quirinalizio non ha confronti, almeno in Europa.

624mila euro al giorno per mantenere il Quirinale è una spesa folle e ingiustificata. In un Paese serio, insomma in uno Stato di diritto, la presidenza della Repubblica potrebbe rimanere un ruolo di rappresentanza con costi ridotti di 100 volte.

In un periodo di vacche magre sarebbe opportuno applicare la cosiddetta “spending review” anche al Quirinale e a Palazzo Chigi. I sacrifici toccano a tutti: è ora di partire concretamente dai caporioni.

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/


  Scrivi un commento
 
 
 
Incontro tra una bottiglia da lt. 1,5 e un "Pollicione". Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 24 Agosto 2012 - 05:33
News
ACCADUTO A CENTO (FE)NEL MESE DI AGOSTO




Le statistiche lo dimostrano: gli incidenti più numerosi avvengono nelle "case" degli Italiani.


  Scrivi un commento
 
 
 
Insolita moria di totani nel litorale di Costa Rei Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 23 Agosto 2012 - 00:33
News Insolita moria di totani nel litorale di Costa Rei ai confini dell'Area Marina Protetta.
(che si tratti di un effetto della pesca illegale?
A seguito di numerose segnalazioni di un rilevante fenomeno di moria di esemplari di totano (Todarodes sagittatus) da parte di alcuni bagnanti lungo litorale di Costa Rei, il giorno 19.08.2012 personale scientifico dello staff dell’AMP Capo Carbonara, unitamente a quello della Capitaneria di Porto - Seziomare di Villasimius, si è recato sul posto per la verifica del caso.
E' stato effettuato un prelievo di campioni utili agli approfondimenti del caso che saranno svolti dai medici veterinari della ASL n.8 e dell’Istituto Zooprofilattico della Sardegna per indagare e comprendere le cause dell’insolito evento che si presume sia dovuto ad attività antropiche (pesca illegale ?) piuttosto che a cause naturali.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
DIFENDERE LA CIVILTA' CRISTIANA OGGI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 14 Agosto 2012 - 01:37
News Si è conclusa con pieno successo l'Accademia Estiva 2012 delle ASSOCIAZIONI TRADIZIONE, FAMIGLIA E PROPRIETA'Europee, tenutasi nel castello di Zamek Niepolowice, nei pressi di Cracovia, recentemente riportato al suo antico splendore. Già tenuta di caccia dei re di Polonia, il maniero era caduto in rovina durante il periodo comunista.
Nel saluto di benvenuto, Slawomir Olejniczak, presidente della TFP polacca, anfitrione dell'evento, ha utilizzato proprio il castello come metafora della risurrezione della Civiltà cristiana: "Vent'anni fa un'Accademia Estiva delle TFP oltre cortina di ferro sarebbe stata impensabile. Ebbene, oggi siamo qui, in un castello che fino a pochi anni fa era in rovina. Credo che questo sia un'immagine carica di speranza per la restaurazione della Civiltà cristiana, in Polonia, in Europa e nel mondo".
Il tema dell'Accademia, alla quale hanno partecipato ragazzi di diciassette Paesi, è stato "Difendere la Civiltà cristiana oggi". Dopo un alzabandiera solenne nel cortile del castello, al canto del Credo, Julio Loredo, della TFP italiana, ha tenuto la conferenza inaugurale su “La Civiltà cristiana: il regno sociale di Cristo Re”, arricchita da una bellissima presentazione audiovisiva sulla Civiltà cristiana europea e sulla società organica medieval curata da un altro rappresentante della TFP italiana, Nelson Fragelli.
A mezzogiorno, noi tutti partecipanti nella piazza del paese, distante cento metri dal castello, abbiamo accolto la Madonna pellegrina internazionale di Fatima, arrivata dagli Stati Uniti per accompagnarci in queste giornate di studio e di preghiera. La statua è stata portata in processione fino alla magnifica chiesa parrocchiale, dove è stata celebrata una Santa Messa solenne in rito romano antico.
Mentre il primo giorno abbiamo studiato, direi proprio gustato, come la Civiltà cristiana si sia sviluppata concretamente in Europa, il secondo è stato dedicato all’analisi del processo che la sta distruggendo: la Rivoluzione. In proposito, emblematico il titolo “La lenta distruzione della Civiltà cristiana”, che è stato scelto per due conferenze, la prima tenuta da Matthias von Gersdorff della TFP tedesca, la seconda da Emeterio Ferres della TFP portoghese.
Nel pomeriggio abbiamo fatto una visita guidata al castello del Wawell e alla cattedrale di S. Stanislao, a Cracovia. L'interesse suscitato è stato talmente grande, che non ci siamo accorti del passaggio del tempo, rischiando di rimanere rinchiusi nella cripta. Rientrando a Niepolomice ci aspettava una tipica, e golosa, grigliata polacca innaffiata da un'eccellente birra locale.





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Festa della Transumanza. L'ARRIVO. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Domenica, 01 Luglio 2012 - 19:49
News Arriva questa mattina sulle fresche alture del Monte Raparello, dopo un giorno di viaggio e una notte di riposo lungo le sponde del fiume Agri, la numerosissima mandria accompagnata da allevatori e cavalieri. Circa 700 podoliche, guidate da una trentina di uomini a cavallo, organizzati e coordinati dall’associazione “La collina del cavallo” di San Chirico Raparo, hanno attraversato buona parte della valle dell’Agri per spostarsi da contrada Piano San Vito in comune di Sant’Arcangelo, dove ha sede l’azienda agricola Palazzo, e giungere verso le 20 e 40 di ieri al grande recinto presso San Martino d’Agri, per poi riprendere il cammino stamani di buon ora fino a località Raparello, dove l’arrivo è previsto intorno alle dieci. Per la prima volta hanno preso parte alla transumanza anche una diecina di escursionisti le cui testimonianze riportano il suggestivo spettacolo della mandria in cammino attraverso i guadi, accompagnata dal volteggiare di nibbi reali e bruni. La giornata torrida ha raddoppiato il lavoro degli allevatori che, tra le altre cose, hanno fatto la spola per soddisfare l’incessante bisogno di acqua potabile.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
FRANCIA E SATIRA. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 30 Giugno 2012 - 19:10
News Libertà, uguaglianza e fratellanza. Ma la satira no, non è permessa. Giornalista francese critica bonariamente la premiere dame Valérie Trierweiler e perde la collaborazione con il giornale per cui scriveva. Succede a Philippe Sollers, 75enne editorialista per il "Journal du Dimanche" (Jdd). Da 13 anni collabora con la testata, ma, poco dopo avere inviato il pezzo con allusioni satiriche sulla compagna del neo eletto presidente François Hollande, gli viene comunicato che la redazione farà a meno di lui da lì in avanti. Si tratta di una vera e propria epurazione, denuncia il giornalista, ma dal Journal sostengono che da tempo c'era l'intenzione di sostituire Sollers per rinnovamento periodico dei collaboratori. E pensare che il giornalista si era limitato a commentare una recente gaffe della premiere dame, che su Twitter aveva postato una frase di incoraggiamento per Olivier Falorni, avversario di Ségolène Royal, ex moglie di Hollande, nonché candidata sostenuta dallo stesso presidente e da tutto il partito. Il sostegno amichevole della Trierweiler non solo era inaspettato, ma anche piuttosto inopportuno da un punto di vista politico. È come se la compagna del presidente avesse voluto cogliere la prima occasione per vendicarsi dell'ex moglie del proprio compagno. Un fatto che Philippe Sollers ha così commentato: "Non bisogna scherzare, è una questione seria, è puro dolore, è una pugnalata inferta dalla prima lama di Francia. Le elezioni, la crisi dell'Euro, i massacri in Siria, le tasse che arriveranno, la lenta marcia del Fronte nazionale, sono niente in confronto a quel tweet". L'osservazione, però, gli è costata il posto.


  Scrivi un commento
 
 
 
COMMERCIO E TRUFFE SUL WEB Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 27 Giugno 2012 - 02:20
News Cresce esponenzialmente l' e-commerce e di pari passo aumentano le truffe sul web. Il dato lo dà il direttore della sezione investigazioni informatiche della Polizia postale, Domenico Giacinto Profazio. Secondo gli ultimi dati sono oltre dieci milioni le persone in Italia che ogni mese fanno acquisti online, dalla moda alle vacanze, dalla tecnologia ai coupon. Un giro d'affari in continua crescita, nonostante la crisi, che nel 2012 potrebbe superare i 9,5 miliardi di euro (+18%). Lo shopping, dunque, si fa sempre più online. Nei negozi virtuali bastano un click e una carta di credito per riempire la borsa della spesa, con una scelta di prodotti vasta e prezzi, spesso, scontatissimi. Ma occorre seguire alcune regole basilari, per non incappare nelle truffe. “Il commercio elettronico ha forti prospettive di crescita. Sia per i prodotti digitali, come musica, software, e-book o biglietti elettronici, che per i beni da spedire, come smartphone, scarpe, vestiti, elettrodomestici”. Un potenziale che attira sempre più truffatori. “Questa crescita – continua Profazio - si traduce in un interesse sempre maggiore anche da parte dei truffatori, con una continua evoluzione delle tecniche di raggiro. La nuova frontiera, ora, è l'e-mobile, lo shopping da cellulari e tablet”. Interesse che si riscontra anche nei numeri: nell'ultimo anno le denunce di illeciti nell'e-commerce sono state più di 19mila, contro le circa 15mila dei dodici mesi precedenti (+27%).


  Scrivi un commento
 
 
 
DISABILE MOTORIO SCALERA' IL MONTE VELINO. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 20 Giugno 2012 - 14:09
News Parco regionale Sirente Velino e FederTrek coronano il sogno di un disabile motorio: “scalare” il monte Velino, una delle cime più alte dell’Appennino, in sella a una joelette. L’evento, che apre le porte a un mondo proibito per i portatori di handicap, è in agenda il 23 giugno: alle 9, dopo i saluti del Presidente, Simone Angelosante, una squadra di volontari dell’associazione, assistita da personale dell’area protetta, inizierà a spingere la speciale carrozzina da montagna lungo il sentiero principale che da Santa Maria in Valle Porclaneta (1.006 metri di altezza), Comune di Magliano dei Marsi, conduce al monte Velino, con prima tappa la capanna di Sevice (2.119 metri): un dislivello di 1.110 metri. Qui la carovana della solidarietà pernotterà, per poi riprendere il viaggio la mattina successiva, domenica 24 giugno, fino a raggiungere la cima della Montagna (2.486 metri), dove gli accompagnatori (quindici volontari dell’associazione) e il disabile (un giovane italo-francese) potranno ammirare gli incantevoli scenari del Parco.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Premio giornalistico Biagio Agnes. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 19 Giugno 2012 - 19:12
News È stato assegnato a Seymour Hersh, giornalista di fama mondiale e premio Pulitzer per le sue inchieste in ambito militare, il Premio giornalistico dedicato a Biagio Agnes. Tra le sue più clamorose rivelazioni, quella su Abu Ghraib e My Lai che hanno svelato rispettivamente le sevizie subite dai carcerati nella prigione centrale di Baghdad e il massacro dei civili durante la guerra del Vietnam. Durante le celebrazioni, il giornalista americano ha parlato anche del giornalismo al tempo di internet: Hersh ha invocato la necessità di tornare alle origini dell'informazione basata sulla ricerca della notizia, sul controllo delle fonti e sulla lenta stesura del reportage. "Quando cercavo una storia – ha detto il giornalista – potevo metterci anche settimane, prima che uscisse qualcosa. Ora invece c'è la fretta di pubblicare subito tutto”. Come coniugare, quindi, l'approfondimento con la velocità dei nuovi media? Il grande giornalismo d'inchiesta, secondo Hersh, può nascere proprio dall'incrocio fra l'antico mestiere e le moderne tecnologie: ne sono esempio i siti internet dei maggiori quotidiani nazionali, che sono aggiornati in tempo reale ma contengono anche approfondite inchieste. Oltre a Hershla quarta edizione del premio, ha assegnato anche altri riconoscimenti: Piero Ostellino (Corriere della Sera, alla carriera), Stefano Folli (Sole 24 Ore, Carta Stampata), Monica Maggioni (Rai, televisione), Riccardo Cucchi e Alfredo Provenzali (Radio Uno, per la Radio), Giuseppe Smorto (Repubblica.it, Nuove frontiere del giornalismo), Alessandra Viero (Tgcom, Under 35). Un Premio Speciale della Giuria è stato assegnato a Giovanni Tizian, cronista che vive sotto scorta per aver documentato il radicamento delle mafie al nord Italia. Come è ormai consuetudine del riconoscimento, la manifestazione ideata da Biagio Agnes, per una vita dedicata alla esaltazione, alla innovazione ed alla indipendenza dell’espressione giornalistica, è stata arricchita con interventi di cultura e spettacolo. Sul palco della Certosa si sono esibiti Peppino di Capri con “Cambiamo”, il cantautore Mauro Lavezzi che ha reso omaggio a Lucio Dalla e le Div4s. L’evento, ripreso da Rai Uno, andrà in onda il 20 giugno, in seconda serata.


  Scrivi un commento
 
 
 
LA EX VILLA LUSI DIVENTI POLO DI CULTURA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 15 Giugno 2012 - 14:26
News APPELLO A RUTELLI: LE BIBLIOTECHE DEI CASTELLI ROMANI PROPONGONO UNO SPAZIO PUBBLICO PLURIATTREZZATO Genzano, 15 giugno 2012 – Il Consorzio Sbcr (sistema bibliotecario dei Castelli Romani) e Fccr, la sua Fondazione, raccolgono l'adesione dei 17 comuni associati proponendosi come gli enti più adatti ad acquisire la villa di Genzano acquistata dall’ex tesoriere della Margherita. L’appello del Consorzio vuole sensibilizzare il presidente dell’Api, Francesco Rutelli, che dovrà di fatto decidere la destinazione dell’immobile, all’indomani delle decisioni del Senato sulla recente conferma di arresto emessa dalla magistratura romana a carico del senatore Lusi accusato di aver utilizzato illecitamente i soldi del partito.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Crisi, Istat: il risparmio delle famiglie -28% in 4 anni Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 05 Giugno 2012 - 13:09
News La crisi ha messo a dura prova la capacità di risparmiare delle famiglie; si è passati da 130,2 miliardi del 2007 (ultimo anno pre crisi) a 93,4 miliardi, con una riduzione del 28,2%, ovvero di 36,7 mld. È quanto emerge dalle tabelle contenute nel rapporto Istat 2012, elaborate dall’Adnkronos. Il reddito disponibile lordo delle famiglie, nello stesso periodo, è aumentato del 2,1%, passando da 1.031,7 miliardi a 1.053,1 miliardi.
La capacità di risparmio rispetto al reddito è quindi passata in quattro anni dal 12,6% all’8,9%, con una riduzione di 3,7 punti percentuali.
Nello stesso periodo la spesa per consumi finali è aumentata del triplo, rispetto all’incremento del reddito disponibile (+6,3%) arrivando a 962,6 miliardi di euro. Le tabelle dell’Istituto di statistica mostrano che il trend negli ultimi 20 anni è stato oscillante, con il valore massimo di risparmio raggiunto nel 1991.
Venti anni fa, infatti, la capacità di risparmio era pari a 134,9 miliardi, il 23,7% del reddito disponibile, ma dieci anni dopo, nel 2001, era già scesa a 112 miliardi, il 13,3% del reddito disponibile. Negli ultimi 10 anni le famiglie hanno cercato di invertire la rotta, arrivando vicino ai valori dello scorso secolo solo nel 2005, con 134,4 miliardi. Poi si è tornati a scendere, con un’impressionante accelerata negli anni della crisi.



  Scrivi un commento
 
 
 
IL MORBO ALZHEIMER NEI PAZIENTI IPERTESI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 05 Giugno 2012 - 12:57
News NUOVE SCOPERTE PER PREVENIRE IL MORBO DI ALZHEIMER NEI PAZIENTI IPERTESI.
Lo studio dei cardiologi del Neuromed apre nuove possibilità terapeutiche.
È appena stato pubblicato su Hypertension, la più prestigiosa rivista internazionale di ricerche sull’ipertensione arteriosa, edita dall’American Heart Association, uno studio condotto presso l’IRCSS Neuromed dal gruppo del Prof. Giuseppe Lembo e coordinato dalla dottoressa Daniela Carnevale. Il lavoro segna un passo in avanti rispetto alle conoscenze attuali sull’influenza dell’ipertensione arteriosa nell’insorgenza della malattia di Alzheimer evidenziando come la malattia vascolare può influenzare i processi neurodegenerativi che conducono al decadimento cognitivo tipico dell’Alzheimer. Il gruppo di ricercatori al lavoro con il Prof. Lembo ha infatti scoperto che l’aumento della pressione arteriosa altera le cellule endoteliali delle arterie cerebrali, a livello della cosiddetta barriera emato-encefalica, facilitando l’afflusso dei peptidi di beta-amiloide, principali responsabili dei danni al cervello che conducono al morbo di Alzheimer. Lo studio, che è stato ideato ed interamente realizzato al Neuromed in collaborazione con l’Università Sapienza di Roma, ha ricevuto il supporto di alcuni dei migliori gruppi di ricerca statunitensi nel campo del morbo di Alzheimer, quali l’Università di Rochester, l’Università della California e l’Università del Kansas, che hanno messo a disposizione alcuni materiali per sostenere la ricerca. L’aspetto particolarmente rilevante, che è emerso dallo studio, è l’aver rivelato i meccanismi coinvolti a livello molecolare oltre ai fenomeni macroscopici che legano l’ipertensione arteriosa al morbo di Alzheimer. Infatti, è stato dimostrato che il trasporto del peptide di beta-amiloide nel cervello avviene ad opera di RAGE, una proteina che si trova sulla membrana delle cellule endoteliali a livello della barriera emato-encefalica. La quantità di RAGE presente in queste cellule aumenta in conseguenza dell’aumento della pressione arteriosa. Questa importante scoperta comporterà la possibilità di affrontare con nuove terapie le alterazioni nella memoria e nel comportamento, tipiche del morbo di Alzheimer e indotte dall’ipertensione arteriosa, tramite l’inibizione di RAGE mediante approcci di ingegneria genetica e anche con nuovi farmaci recentemente messi a punto. Questo risultato apre interessanti prospettive traslazionali, con la possibilità di una più efficace prevenzione e terapia della demenza di Alzheimer nei pazienti affetti da patologie vascolari.



  Scrivi un commento
 
 
 
L'OSSERVATORE ROMANO E LE DONNE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 01 Giugno 2012 - 19:34
News Quattro pagine interamente a colori dedicate al mondo femminile. L'Osservatore Romano rivolge così il proprio sguardo all'altra metà del cielo con un inserto dal titolo "Donne, chiesa, mondo", un appuntamento mensile, ogni ultimo giovedì a partire, non a caso, proprio da maggio, il mese dedicato a Maria. In queste pagine trovano spazio le storie delle donne che, pur svolgendo un ruolo importante nella chiesa del presente o del passato, non sono conosciute agli occhi dei più. Basti pensare infatti che nel mondo ci sono ben 740mila religiose, a fronte di 460mila uomini di chiesa, un contributo significativo ma spesso dimenticato. "L'inserto è stato pensato per dare informazioni e voce alla presenza femminile nella vita della chiesa in tutto il mondo – spiega Lucetta Scaraffia, una delle responsabili del nuovo inserto – Le donne non solo sono molto numerose nella vita della chiesa, sia religiose che laiche, ma svolgono ruoli importanti e interessanti. Ma tutti pensano, invece, che la chiesa sia fatta solo di cardinali, vescovi... così finalmente, almeno una volta al mese, apriremo una finestra su questa presenza fondamentale di oggi e del passato". Inoltre, nell'inserto trovano spazio la spiritualità femminile, le inchieste legate alle donne e alla vita religiosa, nonché la segnalazione di un romanzo, di un saggio e di un film, anche se non sempre legati alla religione.


  Scrivi un commento
 
 
 
Pedala in giallo al CicloAmnesty 2012…e non solo ! Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 26 Maggio 2012 - 10:34
News Gli attivisti di Amnesty International invitano i palermitani alla passeggiata ciclistica a favore della loro organizzazione…e non solo ! E’ stato presentato il 18 maggio scorso il CicloAmnesty 2012 alla presenza del responsabile del Gruppo Italia 243, Roberto Zampardi, dei dirigenti del Golf Club Villa Airoldi e dell’associazione Palermo Ciclabile. Giunto alla 3^ edizione l’evento vuole attenzionare l’opinione pubblica delle battaglie per i diritti umani che Amnesty International promuove. Presente per l’occasione l’artista palermitano Marcello Mandreucci che ha garantito la propria partecipazione all’iniziativa. In occasione della mobilitazione nazionale che porterà, nel fine settimana del 26 e 27 maggio, gli attivisti di Amnesty International in tutte le città d’Italia a promuovere il loro impegno nell’organizzazione non governativa di tutela dei diritti umani, si terranno a Palermo alcune iniziative. Tra queste spicca l’edizione 2012 del CicloAmnesty, la passeggiata ciclistica organizzata dal Gruppo Italia 243 di Amnesty International, dal Coordinamento Palermo Ciclabile – FIAB, dal Villa Airoldi Golf Club, dall’Associazione A.S.D. NONSOLOSTERRATO, dal Comitato Prov. di Palermo della UISP e dalla Compagnia della Vela. L’appuntamento per i sostenitori delle campagne di Amnesty International e per gli amanti della bicicletta è fissato per domenica 27 maggio alle ore 9.30 al campo base, ospitato dal Villa Airoldi Golf Club a Piazza Leoni 9. L’ISCRIZIONE E’ GRATUITA. ALL’ARRIVO I PARTECIPANTI, PER LE PRATICHE OBBLIGATORIE DI ASSICURAZIONE, DOVRANNO SOLO RILASCIARE IL PROPRIO NOME E COGNOME AGLI ORGANIZZATORI IN LOCO.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
L'EDICOLA DEL FUTURO SARA' ONLINE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 25 Maggio 2012 - 18:38
News L'edicola del futuro sarà anche online. Il Sole 24 Ore, L'Espresso, Mondadori e Rcs hanno firmato e pubblicato una lettera di intenti in cui si impegnano a dare vita all'Edicola italiana, ovvero una piattaforma sul Web dove i lettori potranno acquistare in formato digitale i prodotti di questi quattro importanti gruppi editoriali e di quanti altri vorranno aderire al progetto. "Ciò – si legge nella lettera di intenti – consentirà agli utenti/lettori di acquistare semplicemente, in un unico luogo online e in formato digitale, i prodotti giornalistici preferiti, esattamente come avviene ogni giorno con quotidiani e periodici cartacei in tutte le edicole italiane. Il nome scelto per il servizio è il più semplice da memorizzare: Edicola italiana". Il portale, consultabile via computer, tablet o smartphone, sarà curato e promosso da un apposito consorzio di cui fanno parte Il Sole 24 Ore, L'Espresso, Mondadori e Rcs, nonché tutti quegli editori che vorranno aderire al progetto. "Il Consorzio, – si spiega nella lettera – al momento della partenza, sarà aperto a tutti gli editori che vorranno farne parte. L'obiettivo principale dell'iniziativa dei gruppi promotori è infatti realizzare un'operazione di sistema: un'iniziativa capace di affiancarsi ai sistemi distributivi dei player globali e diventare punto di riferimento degli editori di prodotti editoriali digitali a pagamento in lingua italiana, creata per offrire al pubblico un'esperienza semplice ed uniforme nella scelta, nell'acquisto e nella fruizione". Per gli editori che ancora non hanno una versione digitale dei propri prodotti, sarà anche l'occasione per compiere questo passo utilizzando un programma ad hoc messo a disposizione da parte del Consorzio. "L'Edicola italiana – concludono gli editori – assicurerà agli utenti la semplicità di fruizione e agli editori una piena trasparenza di rapporto con i propri clienti nonché il controllo delle proprie politiche commerciali, a partire dalla piena libertà nella definizione dei prezzi".


  Scrivi un commento
 
 
 
IN ITALIA SI LEGGE POCO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 25 Maggio 2012 - 18:31
News L'Istat fotografa le abitudini di lettura degli Italiani. Nel rapporto "La produzione e la lettura di libri in Italia" descrive un Bel Paese in cui l'abitudine a prendere in mano un libro per motivi al di fuori da quelli di studio o di lavoro è in calo. Poco meno di 26milioni sono gli Italiani che nel 2011 hanno letto almeno un libro negli ultimi 12 mesi, ovvero il 45,3%, un valore in discesa rispetto al 46,8% dell'anno precedente. Inoltre, le donne in questo ambito sono molto più attive rispetto agli uomini, anche se le differenze di genere vengono meno per gli over 60. La gran parte dei lettori più assidui sono invece giovani tra gli 11 e i 17 anni, specialmente quando figli di genitori che sono a loro volta d'esempio. La lettura, inoltre, è più diffusa tra persone con scolarità più elevata e, da un punto di vista geografico, ci sono notevoli differenze tra il centro nord e il sud. Lombardia, Lazio e Piemonte sono nell'ordine le tre regioni che fanno registrare numeri più elevati in termini di produzione di libri e tirature. Nel complesso, comunque, la produzione libraria è in aumento con 63.800 opere pubblicate nel 2010, che rappresentano un incremento del 10,8% rispetto alle 57.588 del 2009. Il numero degli editori, però, fa registrare un bilancio negativo: nel 2010, a fronte della comparsa di 39 nuovi editori, 138 aziende hanno cessato l'attività, un risultato che purtroppo conferma l'andamento degli ultimi quattro anni.


  Scrivi un commento
 
 
 
CHROME HA SUPERATO EXPLORER! Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 25 Maggio 2012 - 18:27
News Una volta, neanche troppo tempo fa, navigare su internet era sinonimo di Explorer; la “e” del browser di Microsoft simbolo inequivocabile del web. Poi sono arrivati i concorrenti: la volpe di Firefox, la bussola di Safari, la O di Opera e la sfera colorata di Google Chrome. Oggi Explorer ha perso il primato della ricerca sul web. Al suo posto Chrome è diventato il navigatore web più usato su scala planetaria. Lo ha stabilito StatCounter, società irlandese di rilevazione del traffico sul web, che certifica così lo storico sorpasso su Internet Explorer di Microsoft. Secondo StatCounter, dal 14 al 20 maggio, Chrome avrebbe occupato il 32.76% della torta lasciando ad Explorer il 31.47%. Terzo classificato Mozilla Firefox con il 25.47%. Un piccolo sorpasso era già avvenuto a marzo, ma per un solo giorno, ora invece l'andamento positivo a vantaggio di Chrome sarebbe consolidato. La scalata del browser di Google si è concretizzata mese dopo mese con una scalata costante e inarrestabile. L’anno scorso, infatti, internet Explorer era al primo posto con il 43 per cento, seguito da Mozilla Firefox con il 29 per cento e Chrome con appena il 19 per cento. A decretare il calo di percentuali di internet Explorer è senz’altro il ritardo nello sviluppo di versioni per smartphone, dove regna Safari di Apple con il 70 per cento grazie alla diffusione su iPhone e iPad. Considerando soltanto gli Stati Uniti, tuttavia, internet Explorer regna ancora incontrastato con il 37 per cento, seguito da Chrome e Firefox quasi a pari merito, rispettivamente con il 23 e il 22 per cento.


  Scrivi un commento
 
 
 
Processo Mediatrade Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Giovedì, 17 Maggio 2012 - 11:53
News


Arriverà in autunno la sentenza del processo Mediatrade. Il procedimento penale in corso al tribunale di Milano, contesta all'azienda della famiglia Berlusconi, presunte irregolarità nella compravendita dei diritti televisivi. Ieri il presidente del collegio della prima sezione, Edoardo D’Avossa, ha annunciato di ritenere concluso il dibattimento, dando però alle parti la possibilità di presentare il prossimo 21 maggio la richiesta di eventuali altri testimoni da ascoltare.
Nel caso si convenisse sulla fine della fase dibattimentale, nell’udienza fissata per il prossimo 4 giugno il Pm Fabio De Pasquale potrebbe iniziare la sua requisitoria. Ulteriori udienze del procedimento che vede imputato, tra gli altri, Silvio Berlusconi per frode fiscale, sono state fissate per l’11 e il 18 giugno, e il 2 e 16 luglio, mentre dal prossimo settembre è prevista un’udienza ogni lunedì.




  Scrivi un commento
 
 
 
ANCORA UNA "FRENATA" DEL GOVERNO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 16 Maggio 2012 - 19:37
News Il percorso della legge sull'equo compenso per i giornalisti ha subito un primo, inaspettato, stop. Il Governo, infatti, ha annunciato che intende presentare emendamenti al ddl. Lo ha anticipato il viceministro del Welfare, Michel Martone, in commissione Lavoro del Senato dove si sta esaminando il provvedimento, già approvato dalla Camera, in sede deliberante. La frenata ha subito allarmato la Federazione nazionale della stampa. Il sindacato di categoria, in una nota, scrive che “una buona legge per l’equo compenso dei giornalisti freelance è l’obiettivo della Fnsi”.”Lo stop del Governo al progetto di legge – continua il comunicato -, all’esame della commissione Lavoro del Senato, preoccupa perché pone un’ombra sulla concorde volontà politica, sin qui dichiarata, nell’obiettivo di definire una norma anti-abuso e di giustizia”. La Federazione della stampa sostiene che “la necessità di approfondimenti e emendamenti del Governo annunciati dal viceministro del Lavoro, Michel Martone, è una sorpresa tanto più che lo stesso Governo aveva già dato via libera al provvedimento sull’equo compenso con un proprio parere favorevole trasmesso alla Camera”. “A questo punto – continua la Fnsi - non si comprende neanche il cambiamento di posizione di alcuni partiti che avevano, solo pochi giorni fa, approvato il progetto di legge alla Camera. Per questi motivi la Fnsi sollecita, sin d’ora, incontri di verifica con i rappresentanti dei Gruppi parlamentari”. “La Giunta Esecutiva della Fnsi chiede, perciò, che si faccia un rapido chiarimento e che sia sbloccato un progetto di legge diventato indispensabile affinché il delicato lavoro giornalistico freelance sia sottratto a forme di ingiusta e iniqua retribuzione - conclude la nota - e quindi di condizionamento e precariato”.
E' VERAMENTE UN GOVERNO LIBERO O COMINCIA A DIPENDERE DALLE LOBBY E DAI PARTITI PIU' GRANDI?(pranzi a Palazzo Chigi, dimenticanze dei sottosegretari ecc. MA CI CREDONO SCEMI!)


  Scrivi un commento
 
 
 
IL GIALLO DI YAHOO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 16 Maggio 2012 - 19:12
News L'amministratore delegato di Yahoo!, Scott Thompson, si è dimesso dalla guida del motore di ricerca statunitense. Un addio circondato dal mistero. Voci legate ad una grave malattia si alternano a quelle secondo cui a pesare sul suo abbandono abbia influito lo scandalo sulla finta laurea in informatica millantata da Thompson. In realtà la laurea sembra non avere nulla a che vedere con le dimissioni dell'amministratore delegato di Yahoo!. Thompson avrebbe rivelato ai membri del Consiglio di amministrazione di essere ammalato di cancro alla tiroide. Lo riporta il Wall Street Journal, secondo cui Thompson avrebbe riferito che la diagnosi della malattia avrebbe giocato un ruolo fondamentale nella decisione di abbandonare l'incarico, ma di non voler rendere pubblico il tumore riscontratogli alla tiroide. Non c'entrerebbe nulla, dunque, lo scandalo della laurea finta, scoperta e denunciata da David Loeb, fondatore dell'hedge fund Third Point che è azionista di Yahoo!. La biografia di Thompson affermava infatti che l'amministratore delegato era in possesso di una laurea in Contabilità e Informatica conseguita presso il Stonehill College. Ma Thompson è laureato solo in Contabilità. La laurea in informatica è stata soppressa al Stonehill College nel 1983, quattro anni prima che Thompson si laureasse. Per Thompson l'errore che compare del suo curriculum sarebbe stato commesso dall'università. Ora al suo posto alla guida Yahoo! il board del motore di ricerca ha designato ad interim Ross Levinsohn, numero uno della divisione Global media.


  Scrivi un commento
 
 
 
L'AZALEA AIRC PER LA FESTA DELLA MAMMA. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 09 Maggio 2012 - 17:26
News Come tradizione, in occasione della Festa della Mamma, con l'Azalea della Ricerca AIRC vi offre un modo unico e ricco di significati per festeggiare tutte le mamme.
Basta un contributo associativo minimo di 15,00 euro per ricevere in omaggio una Azalea della Ricerca contrassegnata dal marchio dell'Associazione.
L'Azalea è da sempre un momento di grande partecipazione collettiva e il suo successo è dovuto alla generosità dei cittadini italiani e alla disponibilità degli oltre 20.000 volontari che permettono all'AIRC una distribuzione capillare delle piante su tutto il territorio nazionale.


  Scrivi un commento
 
 
 
UN ESEMPIO DI RICERCA TRASLAZIONALE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 09 Maggio 2012 - 16:15
News DAI NEURONI SPECCHIO ALL’ACTION OBSERVATION TREATMENT.
Si terrà venerdì 11 maggio, presso il Polo Didattico dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli(IS), il Corso ECM “Dai neuroni specchio all’action observation treatment: un esempio di ricerca traslazionale”. I Proff.ri Francesco Pierelli e Giovanni Buccino, curatori scientifici del corso, con questo evento mirano a divulgare le scoperte più recenti relative al sistema motorio, acquisite grazie a studi neurofisiologici e di neuro-immagine condotti sia nella scimmia che nell’uomo. Una delle evidenze recenti più interessanti è che il sistema motorio non è solo coinvolto nella esecuzione delle azioni, ma risponde anche a stimoli sensoriali grazie a due tipi di neuroni identificati nel cervello della scimmia: i neuroni canonici ed i neuroni specchio. Nel corso del convegno, Il Prof. Rizzolatti, neurofisiologo di fama internazionale, scopritore dei neuroni specchio, terrà una lezione magistrale in cui farà il punto sulle nostre conoscenze relative alle proprietà ed alle funzioni di questi neuroni con proprietà visuomotorie. Negli ultimi anni, il sistema dei neuroni specchio è stato studiato in maniera approfondita anche nell'uomo e lo stesso Prof. Buccino ne ha dimostrato il coinvolgimento in una serie di processi cognitivi, come la comprensione delle azioni e la codifica delle intenzioni che sottendono le azioni altrui.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
L'ESERCITO ITALIANO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 05 Maggio 2012 - 19:40
News Il 4 maggio 1861 un provvedimento del Ministro della Guerra Manfredo Fanti decretava la fine dell'Armata Sarda e la nascita dell'Esercito Italiano.

"Vista la legge in data 17 marzo 1861, colla quale S.M. ha assunto il titolo di Re d'Italia, il sottoscritto rende noto a tutte le Autorità, Corpi ed Uffici militari che d'ora in poi il Regio Esercito dovrà prendere il nome di Esercito Italiano, rimanendo abolita l'antica denominazione di Armata Sarda."

Firmato
Manfredo Fanti,
Ministro della Guerra.

Ma la storia del nostro Esercito ha radici molto più lontane, ricordiamo ad esempio la data del 18 aprile 1659, quando il duca Carlo Emanuele II di Savoia, volendo disporre di militari addestrati e pronti all'impiego, indisse un bando per il reclutamento di 1.200 uomini da inquadrare in un reggimento detto "delle Guardie".
Questo evento segnò il passaggio dalle milizie di ventura alle unità permanenti, organismi propri dello Stato. Il reggimento "delle Guardie" fu, dunque, il primo reparto permanente d'Europa, precursore dell'attuale Esercito di professionisti.




  Scrivi un commento
 
 
 
GOVERNO A CITTADINI, SEGNALATE SPRECHI Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 02 Maggio 2012 - 15:25
News

Il governo chiede aiuto anche ai cittadini contro gli sprechi della spesa pubblica. Con un modulo, inserito nella pagina della spending review, viene chiesto ai cittadini di "dare suggerimenti, segnalare uno spreco, aiutando i tecnici a completare il lavoro di analisi e ricerca delle spese futili".
La segnalazione non potrà essere anonima. I cittadini dovranno compilare obbligatoriamente il campo relativo al nome e al cognome, indicando anche la propria mail e la città di provenienza. La compilazione del modulo autorizza formalmente il governo al trattamento dei dati personali. I cittadini dovranno quindi indicare l'oggetto dell'informativa e potranno inserire il testo indirizzato alla "redazione del governo".

Alcuni suggerimenti tratti dal blog di Beppe Grillo:

"...Si possono risparmiare sette miliardi annui livellando le pensioni a un massimo mensile di 3.000 euro, recuperare i 98 miliardi evasi dalle società di slot machines, un miliardo non erogando finanziamenti pubblici ai partiti, 400 milioni annui tagliando contributi diretti e indiretti ai giornali, 600 milioni annui con il rientro dei nostri soldati dall'Afghanistan, 10 miliardi non comprando i cacciabombardieri F35, qualche miliardo con la soppressione delle Province, un centinaio di milioni annui di risparmio dal Quirinale che costa quattro volte Buckingham Palace, 22 miliardi rinunciando all'inutile TAV in Val di Susa, 3/4 miliardi annui con il ritorno allo Stato delle concessioni autostradali il cui utile va a società private come Benetton. Questi e altri punti sono contenuti nel sondaggio del blog di alcuni mesi fa "I 20 PUNTI DELLA MANOVRA ECONOMICA DEI CITTADINI". Tralascio macchine blu, doppi incarichi, eliminazione dei vitalizi parlamentari, riduzione del 60% degli stipendi di deputati, senatori e consiglieri regionali, le scorte, un tetto massimo di 200.000 euro per i dirigenti di aziende statali, eccetera."




  Scrivi un commento
 
 
 
Normale? Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 18 Aprile 2012 - 16:32
News

dall'ANSA:

Clandestini rimpatriati, "In aereo con scotch sulla bocca"

Nastro da pacchi a tappare la bocca e fascette di plastica ai polsi: così due immigrati tunisini, scortati da due appartenenti alle forze dell'ordine in abiti borghesi, sono stati rimpatriati su un volo Alitalia Roma-Tunisi, secondo quanto ha denunciato il regista Francesco Sperandeo sul suo profilo Facebook, al quale ha allegato una foto di uno dei due tunisini. Il regista parla di trattamento "disumano".

Francesco Sperandeo aggiunge sul social network: "Questa è la civiltà e la democrazia europea. Ma la cosa più grave è stata che tutto è accaduto nella totale indifferenza dei passeggeri e alla mia accesa richiesta di trattare in modo umano i due mi e' stato intimato in modo arrogante di tornare al mio posto perchè si trattava di una normale operazione di polizia". "Normale?", si chiede Sperandeo.

Questa la foto:




  Scrivi un commento
 
 
 
Beppe Grillo: J'Accuse…! Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 17 Aprile 2012 - 20:17
News

Nessuno uscira' di qui

Ehi! Non pensate di cavarvela così. Con qualche comparsata televisiva e un Rigor Montis radiocomandato, mantenendovi a distanza di sicurezza dai cittadini sparando frasi fatte sull'antipolitica. Lo so che confidate nella memoria breve degli italiani. Vi volete ripresentare, riverginati dai media, alle elezioni 2013. Avete il terrore di perdere il controllo delle operazioni. Sapete bene cosa vuol dire non disporre più di giornali e televisioni infarciti di servi e senza le forze dell'Ordine ai vostri comandi. Vuol dire essere messi sotto processo dalla Nazione che avete distrutto.
Nessuno uscirà di qui, parafrasando Jim Morrison, senza un pubblico dibattimento. Senza una pena esemplare. L'Italia ha un debito spaventoso creato dalla corruzione, dalla dilapidazione di soldi pubblici in Grandi Opere Inutili, dalla contiguità omertosa con le mafie che fatturano 130 miliardi all'anno e anche dell'evasione, naturalmente, ma i grandi evasori protetti dallo Scudo Fiscale sono stati premiati con il 5% di tassazione, mentre ai pensionati e ai disoccupati per qualche centinaia di euro viene pignorata la casa.
Io vi accuso di aver sottratto il futuro a due generazioni, vi accuso di collusione con le mafie, di furto ai danni dello Stato con i finanziamenti pubblici ai partiti aboliti da un referendum. Vi accuso di aver dichiarato guerra alla Libia rinnegando la Costituzione. Vi accuso di occupare senza alcuna ragione l'Afghanistan, di dilapidare miliardi di euro in cacciabombardieri mentre gli operai muoiono per mancanza di controlli e di sicurezza nei cantieri e gli imprenditori si suicidano perché non riescono a pagare le rate a Equitalia. Vi accuso di aver cancellato l'innovazione, la ricerca, di aver trasformato le nostre migliori scuole in diplomifici inutili. Vi accuso di aver nascosto la verità mentre sperperavate mille miliardi di euro in dodici anni finiti nell'attuale voragine del debito pubblico. Vi accuso di aver condannato un popolo alla miseria per decenni per onorare 100 miliardi di euro di interessi annui sui titoli di Stato, soldi sottratti alle spese sociali, ai diritti primari di ogni cittadino. Vi accuso di aver rinnegato la Costituzione ogni volta che vi è stato possibile. Vi accuso di aver occupato ogni spazio della società con la vostra voracità, le vostre mandibole, le vostre tangenti. Insaziabili come una metastasi. Vi accuso di essere dei mentecatti, dei dilettanti, dei signor nessuno che hanno vinto il biglietto della lotteria in Parlamento, gente che solo un anno fa negava la crisi. La carica pubblica per voi è l'unica risorsa possibile. Fareste qualunque cosa, come avete già fatto in passato durante l'oscura Storia della Repubblica, per non perderla.
Vi do un consiglio. Cercatevi un avvocato, magari Ghedini, che mi sembra abbastanza libero in questo momento. Forse vi verranno concesse le attenuanti e vi saranno inflitti solo il sequestro dei beni accumulati durante la vostra carriera politica e l'assegnazione ai lavori socialmente utili. Cosa farete in futuro lo deciderà una giuria di cittadini incensurati estratti a sorte. In fondo gli italiani sono brava gente. Non preoccupatevi troppo quando vi sarà sequestrato il passaporto.




  Scrivi un commento
 
 
 
Condominio multato per eccesso velocità Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Domenica, 15 Aprile 2012 - 14:25
News

Cartella equitalia da 866 euro per infrazioni a Bari


Condominio multato per eccesso velocita' (ANSA) - "Condominio Capri, via Segantini 20, Rovereto": e' questo il destinatario di una cartella di Equitalia, 866 euro, per due multe non pagate per eccesso di velocita'. Forse per l'errore di un computer, le due multe sono state infatti elevate a Bari a carico non di una persona in carne ed ossa, ma di un edificio in mattoni di Rovereto in Tentino. E non si tratterebbe della prima volta: 10 anni fa tocco' ad una chiesetta alpina della Vallarsa, 1.500 euro per aver sfrecciato a folle velocita'.

www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/04/15/visualizza_new.html_185412789.html




  Scrivi un commento
 
 
 
Foto ricordo Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 17 Marzo 2012 - 16:26
News
...dell'incontro Monti Alfano Bersani Casini



...E mò fotografa questo!...





  Scrivi un commento
 
 
 
I DIECI COMANDAMENTI DE "IL FATTO QUOTIDIANO" Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 03 Marzo 2012 - 15:50
News Proposti da Marco Travaglio:

1) La prescrizione si interrompe al momento della richiesta del rinvio a giudizio o del rinvio a giudizio.
Cancellata l'ex-Cirielli.

2) Il falso in bilancio torna a essere quello che era fino al 2001: reato di pericolo e non di danno, perseguibile sempre d'uffìcìo (senza bisogno di querela), senza soglìe di non punibilità, senza esenzioni per i falsi
qualitativi e con pene più severe di quelle precedenti, per consentire custodia cautelare e intercettazioni.

3) Per i reati fiscali pene più alte (con custodia cautelare e intercettazioni) e niente soglie di non punibìlìtà.

4) Pene più alte anche per la corruzione, estesa anche ai casi dove non figura il pubblico ufficiale: cioè alle società private.

S) Viene istituito il reato di traffico di influenze illecite,per punire chi promette di spendere la sua posizione per influenzare decisioni della Pubblica amministrazione in cambio di soldi.

6) Viene istituito il reato di autoriciclaggio, per punire chi accumula o aiuta ad accumulare denaro illecitamente (con tangenti, evasione, estorsioni, traffici di armi, di droga, di esseri umani ....) e poi provvede anche a nasconderlo o a reinvestirlo.

7) Il reato di abuso in atti d'ufficio torna alla versione pre-1997: è punito chi abusa del suo ufficio per favorire o danneggiare qualcuno anche senza finalità patrimoniali e le pene vengono aumentate per consentire custodia cautelare e intercettazioni.

8) Per garantire l'"enforcement"
(un'organizzazione adeguata a combattere questi reati, come ci chiede l'Ocse), nasce un'Autorità indipendente dai partiti per coordinare i vari organismi preposti all'accertamento
(forze di polizia, Agenzia delle Entrate, Consob,
Bankitalia) e garantire la trasmissione alla magistratura di ogni notizia di reato.
Il denaro recuperato viene interamente devoluto all'autofinanzìamento del servizio Giustizia.

9) Riforma del finanziamento ai partiti: divieto di ricevere denaro da società pubbliche o miste; liberi contributi da quelle private, purché registrati nei rispettivi bilanci (a partire da 5 mila euro, e non da 50 mila come ora); rimborsi elettorali pubblici condizionati alla documentazione delle spese sostenute (fatture, ricevute, scontrini) e sottoposti a un tetto massimo invalicabile.

IO) Responsabilità giuridica dei partiti, con bilanci certificati e verificati dalla Corte dei conti, e con regole ferree di democrazia interna (tesseramento, congressi, primarie). Chi sgarra perde i rimborsi elettorali e paga multe salatissime. Cioè fallisce.

Non sappiamo se questi dieci comandamenti siano di destra o di sinistra. Ma sappiamo che sono giusti.

SIAMO D'ACCORDO e CONFIDIAMO NEL SEN. MONTI.
Chi ci sta si faccia avanti.



  Scrivi un commento
 
 
 
PROVVEDIMENTO ANTI-INCHINI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 03 Marzo 2012 - 15:47
News Federparchi plaude il provvedimento “anti-inchini”
I ministri Passera e Clini hanno firmato ieri il “decreto-rotte”
Il 1 marzo 2012, i ministri dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini, e dello Sviluppo economico, Infrastrutture e Trasporti, Corrado Passera, hanno firmato un provvedimento «in base alla stazza delle navi, che fissa limiti al transito vicino alle aree protette nazionali e a siti particolarmente sensibili dal punto di vista ambientale, come il Santuario dei cetacei e la laguna di Venezia».
Il presidente di Federparchi – Europarc Italia, Giampiero Sammuri, a nome di tutta la Federazione, si è detto molto soddisfatto dell’iniziativa, che si aspettava da tempo, in quanto necessaria alla tutela dei beni ambientali nazionali, quali i sensibili ecosistemi marini costieri.



  Scrivi un commento
 
 
 
I DIECI COMANDAMENTI de " Il Fatto Quotidiano" Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 23 Febbraio 2012 - 16:41
News Proposti da Marco Travaglio:

1) La prescrizione si interrompe al momento della
richiesta del rinvio a giudizio o del rinvio a giudizio.
Cancellata l'ex-Cirielli.

2) Il falso in bilancio torna a essere quello che era fino al 2001: reato di pericolo e non di danno, perseguibile sempre d'uffìcìo (senza bisogno di querela), senza soglìe di non punibilità, senza esenzioni per i falsi
qualitativi e con pene più severe di quelle precedenti,
per consentire custodia cautelare e intercettazioni.

3) Per i reati fiscali pene più alte (con custodia cautelare e intercettazioni) e niente soglie di non punibìlìtà.

4) Pene più alte anche per la corruzione, estesa anche ai casi dove non figura il pubblico ufficiale: cioè alle società private.

S) Vìene istituito il reato di traffico di influenze illecite,per punire chi promette di spendere la sua posizione per influenzare decisioni della Pubblica amministrazione in cambio di soldi.

6) Viene istituito il reato di autoriciclaggio, per punire
chi accumula o aiuta ad accumulare denaro
illecitamente (con tangenti, evasione, estorsioni,
traffici di armi, di droga, di esseri umani ....) e poi
provvede anche a nasconderlo o a reinvestirlo.

7) Il reato di abuso in atti d'ufficìo torna alla versione
pre-1997: è punito chi abusa del suo uffìcio per
favorire o danneggìare qualcuno anche senza finalità
patrimoniali e le pene vengono aumentate per
consentire custodia cautelare e intercettazioni.

8) Per garantire l'"enforcement"(un'organizzazione
adeguata a combattere questi reati, come ci chiede
l'Ocse), nasce un'Autorità indipendente dai partiti per
coordinare i vari organismi preposti all'accertamento
(forze di polizia, Agenzia delle Entrate, Consob,
Bankitalia) e garantire la trasmissione alla magistratura
di ogni notizia di reato. Il denaro recuperato viene
interamente devoluto all'autofinanzìamento del
servizio Giustizia.

9) Riforma del finanziamento ai partiti: divieto di
ricevere denaro da società pubbliche o miste; liberi
contributi da quelle private, purché registrati nei
rispettivi bilanci (a partire da 5 mila euro, e non da 50
mila come ora); rimborsi elettorali pubblici
condizionati alla documentazione delle spese
sostenute (fatture, ricevute, scontrini) e sottoposti a
un tetto massimo invalicabile.

IO) Responsabilità giuridica dei partiti, con bilanci
certificati e verificati dalla Corte dei conti, e con regole ferree di democrazia interna (tesseramento, congressi, primarie). Chi sgarra perde i rimborsi elettorali e paga multe salatissime. Cioè fallisce.
Non sappiamo se questi dieci comandamenti siano di destra o di sinistra. Ma sappiamo che sono giusti.
SIAMO D'ACCORDO e CONFIDIAMO NEL SEN. MONTI.
Chi ci sta si faccia avanti.



  Scrivi un commento
 
 
 
Passeggiata guidata nel territorio di Villasimius. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 20 Febbraio 2012 - 11:46
News L’Area Marina Protetta di Capo Carbonara e la Cooperativa Diomedea Vi invitano a partecipare ad una passeggiata nel territorio di Villasimius, alla scoperta della biodiversità locale.
Il percorso guidato, lungo un sentiero che costeggia il promontorio di Capo Carbonara fino alla spiaggia di Cala Burroni, ci condurrà alla scoperta dei colori e dei profumi delle erbe spontanee e aromatiche della macchia mediterranea.
L’appuntamento è per sabato 3 marzo alle ore 10.30 al Belvedere di Capo Carbonara.
Durata: 2 ore e mezzo circa.
E’ consigliato portarsi dell’acqua e indossare un abbigliamento comodo con scarpe da tennis o da trekking.
La partecipazione è gratuita e aperta anche ai bambini dai 5 anni in su.
In caso di avverse condizioni meteorologiche l’escursione sarà rinviata.
E’ richiesta la prenotazione.
Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla cooperativa Diomedea tel. 3925579307 o all’indirizzo e mail: diomedea@hotmail.it.



  Scrivi un commento
 
 
 
MOTORINI: LA NUOVA TARGA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 14 Febbraio 2012 - 19:36
News La legge 120/2010 ha previsto che entro 18 mesi dalla sua entrata in vigore tutti i ciclomotori devono essere muniti delle nuove targhe e del relativo certificato di circolazione previsto dall’art. 97 del codice della strada.
Da oggi tutti i conducenti dei motorini che saranno sorpresi a circolare senza aver effettuato il rinnovo del vecchio targhino saranno soggetti a una multa di 520 euro.


  Scrivi un commento
 
 
 
I dipinti della Roma che non c'è più Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 08 Febbraio 2012 - 13:31
News Uscite straordinariamente dalle cassettiere e dai depositi, le preziose raccolte di acquerelli, disegni, dipinti del Museo di Roma Palazzo Braschi raccontano la città eterna di fine '700 immortalata dai vedutisti francesi in una piccola e raffinata rassegna che si apre domani.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Messico, iniziato il conto alla rovescia... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 26 Dicembre 2011 - 21:13
News

 

...per la fine del mondo

CITTÀ DEL MESSICO - A Tapachula, città nel sud del Messico, è iniziato mercoledì scorso il conto alla rovescia per la fine del mondo.
Il comune ha installato un orologio digitale che segnerà il tempo rimanente prima del solstizio del 21 dicembre del 2012, quando secondo alcune credenze terminerà il calendario Maya e arriverà l'apocalisse.
Gli studiosi ritengono che l'annuncio della fine del mondo sia un'inesatta interpretazione delle scritture, che indicano invece il passaggio tra due età.


  Scrivi un commento
 
 
 
La pagliuzza nell'occhio... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 26 Dicembre 2011 - 17:04
News

 






  Scrivi un commento
 
 
 
MOSTRA DEI PRESEPI ETNICI Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 15 Dicembre 2011 - 19:39
News

 




La Comunità Internazionale delle Figlie del Sacro Cuore di Gesù presenta la Mostra di Presepi Etnici che si terrà in via Donizetti 12 a Bergamo - Città Alta. L'ingresso è libero e sarà possibile visitare la mostra nei giorni di Sabato, Domenica e festivi da mercoledì 8 dicembre 2011 a domenica 8 gennaio 2012. Per visite al di fuori degli orari sopra indicati suonare al numero 3 di Piazzetta Teresa Verzeri. Si organizzano visite guidate per le scolaresche previo appuntamento al numero 035/247602. Orari di apertura Mattina: 10.30-12.30 Pomeriggio: 14.30-19.30 Per informazioni sulla Mostra Comunità Internazionale delle Figlie del sacro Cuore di Gesù - tel. 035/247602


  Scrivi un commento
 
 
 
Concorso Fotografico Nazionale 2012! Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 13 Dicembre 2011 - 10:51
News Vi segnalo che sono disponibili online le bozze (non definitive) del Regolamento e degli Allegati. I documenti sono quasi definitivi, siamo solo in attesa di eventuali ultimi suggerimenti. Chi vuole, può ancora intervenire per migliorarli!
Li trovate qui:
http://rete.comuni-italiani.it/forum/viewtopic.php?f=1750&t=11411
Vi ricordo che i temi sono: Ponti, Piazze.
Tra le principali novità di questa edizione:
- Visto la difficoltà per qualcuno di scegliere ed entrare in un Team, chi vuole (non è obbligatorio) può aderire ad un Team Automatico. Sarà il sistema a creare il team ragruppando più utenti.
- Se una foto viene esclusa per motivi che possono essere risolti, la foto può essere ricandidata di nuovo (ad esempio se la foto presenta un bordino, una macchia, è indicato male il comune, etc.), l'autore avrà solo una penalità in punti karma.
- Il vincolo sulle foto "multicomune" è alleggerito, in modo da facilitare le foto dei ponti.
- Mentre è confermato il sistema di "Voto a Scrutinio" utilizzato nella scorsa edizione, come sistema aggiuntivo per un numero limitato di finaliste, è previsto anche un sistema di Voto Popolare.
- C’è un limite di foto che si possono inserire ogni mese per ciascun comune, per tema. Limite che si può superare utilizzando i punti karma.
Dato che i punti karma potranno essere utili durante il concorso, lanciamo una iniziativa relativa alla sezione Desc del sito (dove si possono inserire descrizioni personali dei comuni che si conoscono). Tutti coloro che da oggi, 12 dicembre, al 10 gennaio inseriranno almeno 10 nuove descrizioni, daremo un bonus aggiuntivo di 100 punti karma.
Le descrizioni possono essere inserite da qui:
http://rete.comuni-italiani.it/desc/
Vi ricordo che naturalmente non si possono copiare i testi da altri siti e le descrizioni devono essere significative. La Redazione vigilerà in tal senso.
Vi ricordo infine che la data di partenza per il concorso è prevista per il
3 gennaio. Siete pronti?



  Scrivi un commento
 
 
 
PRIMA I POLITICI E ADESSO ANCHE I TECNICI. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Sabato, 10 Dicembre 2011 - 21:55
News Il Grande Ettore Petrolini aveva proprio ragione:

Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco, ma sono in tanti.


  Scrivi un commento
 
 
 
Hanno ucciso la lira ! Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 07 Dicembre 2011 - 16:59
News

 

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 6 dicembre, il decreto legge 6 dicembre 2011 n. 201 ("Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici").

Il decreto legge entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione in Gazzetta, come previsto dall’art. 50.

[...]

Art. 26

Prescrizione anticipata delle lire in circolazione

1. In deroga alle disposizioni di cui all’articolo 3, commi 1 ed 1 bis, della legge 7 aprile 1997, n. 96, e all’articolo 52-ter, commi 1 ed 1 bis, del decreto legislativo 24 giugno 1998, n. 213, le banconote, i biglietti e le monete in lire ancora in circolazione si prescrivono a favore dell’Erario con decorrenza immediata ed il relativo controvalore è versato all’entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnato al Fondo ammortamento dei titoli di Stato.




  Scrivi un commento
 
 
 
COME LEGGERE LA LETTERA DEL GOVERNO ALLA UE Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 29 Ottobre 2011 - 10:22
News

 



1. COSA SIGNIFICA
Che l’Italia si deve piegare al volere dei mercati. Non abbiamo più alcuna sovranità politica (a causa dei Trattati europei che abbiamo firmato come il Lisbona, che ci impongono regole decise da tecnocrati pro business non eletti) né finanziaria (visto che non abbiamo più una nostra moneta sovrana, ma usiamo l’Euro che è una moneta straniera, dal momento in cui è emesso da entità non italiane e lo dobbiamo prendere in prestito). Cioè: solo ubbidire e applicare le politiche volute da altri.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
INFARTO CATTOLICO Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 25 Ottobre 2011 - 11:45
News

 


Un uomo viene colpito da un grave attacco di cuore mentre si trova a far spese in un negozio. Il negoziante, vedendolo cadere a terra, chiama l’ambulanza. I paramedici lo trasportano in fretta al più vicino ospedale, dove gli viene impiantato un bypass con un’operazione a cuore aperto.

Quando si sveglia dopo l’operazione, l’uomo scopre che l’ospedale in cui è stato trasportato è un ospedale cattolico, gestito da suore. Una suora è seduta di fianco al suo letto ed ha in mano una cartella piena di moduli e una penna. La suora gli domanda in che modo intende pagare per le cure ricevute.

“Ha un’assicurazione sanitaria?”, gli chiede.

L’uomo replica con voce roca: “No, niente assicurazione”.

La suora chiede: “Ha del denaro in banca?”.

Lui risponde: “Niente denaro”.

“Allora ha dei parenti che possano aiutarla a pagare la retta?”, chiede irritata la suora.

L’uomo risponde: “Ho solo una sorella zitella, che fa la suora”.

La suora inizia ad agitarsi e dichiara ad alta voce: “Le suore non sono zitelle! Le suore sono sposate con Dio!”.

“Perfetto”, replica l’uomo, “mandate pure il conto a mio cognato”.


(da The Ugly Truth)




  Scrivi un commento
 
 
 
Frattini dixit Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Domenica, 23 Ottobre 2011 - 15:35
News

 


Frattini Gheddafi
Gheddafi - Frattini

 

La morte di Gheddafi rappresenta "un grande passo avanti che", commenta il ministro degli Esteri, Franco Frattini, "si è concluso in modo tragico perchè il dittatore si è rifiutato fino all'ultimo di arrendersi alla Giustizia internazionale che non lo avrebbe certamente impiccato ma lo avrebbe giudicato secondo le regole". E com'è che ha detto Berlusconi? A, sì, "sic transit gloria mundi". Ma erano in tanti.

 

ATTENZIONE, segue una serie di immagini shock su Gheddafi che possono urtare la vostra sensibilità




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
REFERENDUM POPOLARE LEGGE ELETTORALE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Lunedì, 05 Settembre 2011 - 15:23
News



PER ABOLIRE L’ATTUALE LEGGE ELETTORALE CHE DAL 2005 NON CONSENTE AI CITTADINI DI ELEGGERE I PROPRI RAPPRESENTANTI, FIRMA ENTRO IL 30 SETTEMBRE PER IL REFERENDUM POPOLARE.
BANCHETTI IN TUTTE LE PIAZZE D’ITALIA. RAGGIUNGIAMO E SUPERIAMO LE 500 MILA FIRME CHE OCCORRONO PER INDIRE IL REFERENDUM.
RIPRENDIAMOCI IL NOSTRO DIRITTO. TOGLIAMO IL POTERE AI CAPI DEI PARTITI!!!"




  Scrivi un commento
 
 
 
Una manovra con stile Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 19 Luglio 2011 - 11:07
News

Chiamiamo le cose con il loro nome: la manovra economica varata dal governo è senza ombra di dubbio una manovra di classe. E che classe, gente! Chissà se gli onorevoli indagati, tipo quel simpatico Milanese, si sono presentati a votare la manovra con al polso cinque o sei orologi da migliaia di euro.
Ci vuole una certa classe per fare come quel Papa che qualcuno vorrebbe arrestare: qualche macchinone chiuso in garage, la Jaguar regalata all’amica, la fuoriserie lucida per correre a votare i tagli agli asili nido. Classe, gente, non c’è altra parola! E don Silvio, allora? Chiuso nel suo silenzio operoso potrà gioire del fatto che l’Italia non è la Grecia grazie soprattutto ai ticket sanitari e alla bastonatura dei bassi redditi. E, con una certa classe, potrà sorvolare il paese sui due nuovi superelicotteri da cinquanta milioncini della Presidenza del consiglio. Cadauno. O, se preferite, cadano tutti e due!, che sarebbe comprensibile preghiera.
Ci vuole una certa classe per tagliare le agevolazioni fiscali alle famiglie più povere in misura doppia che a quelle piú ricche. É commovente sapere che gente che vive di consulenze milionarie, che spende un miliardo di euro all’anno per andare a casa con l’autista, trovi il tempo per far pagare ai cittadini la visita al pronto soccorso. La classe non é acqua.
E del resto é giusto che l’esempio venga dall’alto, che la classe dirigente e le massime autorità del governo mostrino sensibilità, moderazione nei costumi, propensione al risparmio. Tipo vivere gratis a casa di un amico come ha fatto il ministro dell’economia. Fatelo anche voi e non avrete gli aggravi previsti per i mutui.
Ci vuole polso fermo per guidare un paese, ma anche un po’ di stile non guasta, la forma è importante. Chissà come apprezzano gli otto milioni di italiani poveri. Diranno ammirati: peró, che manovra di classe!

Alessandro Robecchi
Fonte: ilmanifesto.it




  Scrivi un commento
 
 
 
ART. 54 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA Stampa la pagina |
Inviato da : ggc  Mercoledì, 06 Luglio 2011 - 12:00
News Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
I cittadini cui SONO AFFIDATE FUNZIONI PUBBLICHE HANNO IL DOVERE DI ADEMPIERLE CON DISCIPLINA E ONORE, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.




  Scrivi un commento
 
 
 
Siulp Roma Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Giovedì, 23 Giugno 2011 - 22:23
News L'avvio del 7 Congresso Provinciale del Siulp di Roma è stato caratterizzato da un confronto autorevole e critico, tra le più alte cariche istituzionali dello Stato e il SIULP in un faccia a faccia serrato sulle urgenze legate al tema della Sicurezza a trenta anni dalla riforma della Polizia e dalla nascita del Siulp, primo sindacato confederale di Polizia. "Le difficoltà sono tante, ma vogliamo continuare ad esser protagonisti della sicurezza come lo siamo stati nel 1980 - commenta Felice Romano, segretario generale Siulp - per questo oggi lanciamo un’altra grande scommessa: trenta anni fa abbiamo dimostrato che efficienza non era uguale a militarità, oggi vogliamo dimostrare che la sicurezza può essere garantita senza limitare la libertà”. Un sindacato capace di occuparsi, oltre ai bisogni della categoria, di temi più alti riguardanti il modello Sicurezza di questo paese. ”Nonostante i pesanti tagli di organico, dai 107 mila del 2009 ai 96 mila di questo 2011, continuiamo a fare il nostro lavoro, ma chiediamo rispetto - aggiunge Romano -.Forti della nostra storia proseguiremo a lavorare e a salvaguardare la nostra autonomia progettuale. Quello a cui ambiamo non è un modello basato su tagli lineari, ma attento agli sprechi e capace di metter l’uomo al centro di ogni azione e mai solo fine per poter raggiungere il risultato”. Un cambiamento radicale che veda nella sicurezza un investimento e non un costo. ”È sempre più necessario puntare ad un vero coordinamento tra le forze di polizia - ribadisce Saturno Carbone, segretario generale Siulp Roma uscente che dopo un'applauditissima relazione introduttiva "d'attacco" contro le attuali politiche sulla sicurezza, ripropone al congresso la sua candidatura per il prossimo mandato -. Per noi è basilare la valorizzazione del poliziotto, perché è proprio lui il motore di ogni processo innovatore”.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Contro l'aggressione alla Libia, firmate! Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 13 Giugno 2011 - 21:24
News

 


 


PETIZIONE




  Scrivi un commento
 
 
 
La Libia e i silenzi ipocriti sulla guerra dimenticata Stampa la pagina |
Inviato da : ce.g  Lunedì, 13 Giugno 2011 - 19:51
News

Gli arcobaleni sono scomparsi, il Papa tace. Ma le bombe della Nato cadono sui libici. In un conflitto impari e moralmente inaccettabile. E Gheddafi torna in tv e gioca a scacchi

Il secolo esatto che separa le due guerre che l’Italia ha fatto alla Libia, scandisce simbolicamente la sciaguratezza di quella che conduciamo attualmente. Nel 1911, se­guendo lo spirito del tempo che imponeva alle cosiddette Potenze di mettere in carniere almeno una co­lonia, ci siamo tolti il capriccio a viso aperto. Abbiamo portato morte e devastazione ma, a nostra volta, siamo stati uccisi e mutilati. Ci fu ­pur nella disparità delle armi - un equilibrio del dolore. Oggi, nel 2011, stiamo invece conducendo una guerra impari: noi distruggiamo mentre i libici subiscono, impossibili­tati a reagire. Non rischiamo né un soldato, né un missile sulle nostre città.

C’è in questa asimmetria qualcosa di così moralmente inaccettabile da temere che un dio indignato alla fine ci presenti il conto. Le anime belle la buttano sull’ideologia per condan­n­are la prima guerra ed esaltare quella in corso. Sentiteli. Nel 1911 eravamo biechi colonialisti, solitari ed egoisti. E oggi, invece? Siamo l’esercito liberatore dal sanguinario Gheddafi. Né siamo in Libia di nostra iniziativa. Agiamo su mandato internazionale, assolvendo una sublime missione di pace: salvare vite. È il trionfo dell’altruismo e del disinteresse. Una favola che mette le coscienze a posto, al punto che la guerra sembra dimenticata. Gli arcobaleni sono scomparsi. Il Papa tace. I vari padri Zanotelli dormono sulla Libia e le sue scomode verità e si svegliano solo per raccontarci bugie sulla privatizzazione dell’acqua. Destra e sinistra marciano a braccetto contro Gheddafi e in favore dei rivoltosi.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Gli italiani hanno detto NO al nucleare e all'acqua merce Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 13 Giugno 2011 - 18:43
News

Finalmente quella che era solo una sensazione si è tramutata in realtà. Nonostante lo spostamento a giugno dei referendum, rifiutando l’accorpamento con le elezioni amministrative di qualche settimana fa, nonostante le manovre messe in campo dal governo per dissuadere la gente dall’andare alle urne, ritirando scorrettamente una legge oggetto della contesa referendaria, nonostante alchimie ed ostruzionismi assortiti, il quorum è stato abbondantemente superato ed il numero dei votanti si è assestato intorno al 57%.

Poco importa se il valore giuridico della consultazione può ritenersi relativo, così come poco importa se fra coloro che festeggiano, dopo essere saliti sul carro del vincitore, c’è un ampio bestiario politico che da sempre offre la sponda tanto alla lobby dell’atomo quanto alla mercificazione dei beni comuni.

Quello che conta è il messaggio politico adamantino che gli italiani hanno inteso mandare recandosi in massa alle urne, in barba a tutti i tentativi di dissuaderli. No alla reintroduzione in Italia delle centrali nucleari, già bocciate nel 1987 e NO alla trasformazione dell’acqua in una merce, da vendere “a barili” come il petrolio….. Un messaggio politico che in futuro, tutti i governi di qualsivoglia colore che si avvicenderanno alla guida di questo disgraziato paese, dovranno tenere in debito conto, a prescindere da quali siano le direttive dei grandi poteri che tirano le loro fila.
Passato il momento dell’euforia e della genuina soddisfazione, che deve accompagnarsi alla constatazione di come il popolo italiano ancora possieda una sensibilità ambientale ed un senso di ripulsa nei confronti del disegno di mercificazione di tutto l’esistente, arriverà il momento di capitalizzare questo risultato.
Non in termini elettorali e di visibilità politica, come tanti partiti già stanno facendo, ma gettando le basi per una battaglia popolare che partendo dal basso, ponga le basi affinché il bene acqua venga gestito nel migliore dei modi a beneficio di tutti e le centrali nucleari rimangano quel dinosauro che un po’ tutti gli altri paesi stanno cacciando fuori dall'Europa.

Insomma c’è molto lavoro da fare, e l’entusiasmo che deriva da un risultato andato oltre le migliori aspettative, dovrebbe aiutare a lavorare serenamente e proficuamente sulla strada che il voto degli italiani ha tracciato con chiarezza.

Marco Cedolin
Fonte: ilcorrosivo.blogspot.com




  Scrivi un commento
 
 
 
REFERENDUM 12/13 GIUGNO 2011 Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 06 Giugno 2011 - 17:22
News

Ci siamo già espressi a favore del SI' ai 4 quesiti referendari.
Pubblichiamo oggi, con piacere, un appello di Giorgio Marcon, Consulente Tecnico Unione Nazionale Consumatori.

LEGGI




  Scrivi un commento
 
 
 
REFERENDUM 12 e 13 GIUGNO 2011 Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 21 Maggio 2011 - 21:40
News

Il 12 e il 13 giugno pensate di andare al mare?

E' molto importante per me, per te, per i tuoi amici, per i tuoi figli e per i tuoi nipoti, presentarsi al referendum abrogativo del 12-13 giugno 2011.
E' l'unico strumento, oltre alle elezioni, che ci fa sentire parte attiva di questo stato.
Il referendum avrà quattro quesiti, uno più importante dell'altro. Ve li elenco in maniera molto molto stringata.

- Primo quesito (Acqua): Vuoi eliminare la legge che dà l'affidamento a soggetti privati o privati/pubblici la gestione del servizio idrico?
- Secondo quesito (Acqua): Vuoi eliminare la legge che consente al gestore di avere un profitto proprio sulla tariffa dell'acqua, indipendente da un reinvestimento per la riqualificazione della rete idrica?
- Terzo quesito (Centrali Nucleari): Vuoi eliminare la legge che permette la costruzione di centrali nucleari sul territorio italiano?
- Quarto quesito (Legittimo Impedimento): Vuoi eliminare la legge che permette al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai Ministri di *non*comparire in udienza penale durante la loro carica?

... Come per ogni referendum bisognerà raggiungere il quorum: 25 milioni di persone, il 50% degli aventi diritto, dovrà recarsi alle urne per rendere il referendum valido.
... per far valere i nostri diritti di cittadini, capaci di dare una risposta a leggi che remano contro di noi.

RICORDA: Condividi questo post con tutti i tuoi contatti. Pubblicizziamo questi argomenti

RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM... perchè non saranno fatti passare gli spot ne' in Rai ne' a Mediaset, ma è necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone perchè sia valido.




  Scrivi un commento
 
 
 
Questi qua... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 21 Maggio 2011 - 14:57
News

 

 

 

- Questi qua il 13 aprile hanno votato l'impunità per il loro capo facendoci credere di averlo fatto per il bene di noi cittadini.
- noi ci becchiamo un'ipoteca sulla casa, per una multa non pagata.
- Questi qua hanno la pensione garantita di 3.100 euro al mese lavorando 5 anni.
- noi lavoreremo fino ai 65 anni per avere una pensione forse pari a metà dello stipendio.
- Questi qua beneficiano gratis di aereo, treno, autostrada, cinema, ristoranti, ecc.
- noi paghiamo anche la carta igienica dei figli a scuola.
- Questi qua hanno la casa in affitto in centro a Roma a 500 € al mese.
- noi abbiamo un mutuo fino alla terza età.






Quousque tandem?




  Scrivi un commento
 
 
 
FESTIVAL DELLE ALPI Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Giovedì, 19 Maggio 2011 - 18:28
News

 



Prolungato il termine per far pervenire le adesioni!

C'è ancora tempo per far pervenire le Vostre adesioni alla segreteria del Festival delle Alpi, l'evento organizzato dall'Associazione Montagna Italia e dal CAI Regione Lombardia che si terrà nei giorni 24 - 25 e 26 giugno 2011 lungo tutto il territorio dell'arco alpino lombardo.

Patrocinato da importanti Enti quali la Commissione Europea (Rappresentanza a Milano), la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministro del Turismo, della Gioventù, dei Beni culturali e dell'Ambiente, il Festival delle Alpi di Lombardia è rivolto a tutti coloro che amano la montagna, i prodotti tipici, la storia, l'enogastronomia, la natura e le tradizioni e nasce con l'intento di far conoscere le splendide montagne lombarde "da tutti i punti di vista". 

Un fine settimana in cui si svolgeranno contemporaneamente in tutte le località dell'arco alpino lombardo che avranno scelto di aderire all'iniziativa attività ed eventi di vario genere legati alla montagna: uscite alla scoperta dei rifugi, passeggiate, escursioni, alpinismo, enogastronomia, folklore, ma anche attività per favorire la valorizzazione della natura, dell'ambiente, della biodiversità.

Un progetto che auspica per gli anni a venire di estendersi anche al di fuori dei confini regionali per arrivare a comprendere tutto il territorio dell'arco alpino e, perchè no, farsi conoscere anche a livello europeo e mondiale in previsione della grande vetrina dell'EXPO 2015.

E' in quest'ottica che l'organizzazione ha scelto di prolungare il termine per la consegna delle adesioni fino al 28 maggio: per permettere anche ai ritardatari di offrire agli amanti della montagna momenti di divertimento e di accrescimento culturale. Se siete tra gli organizzatori di eventi o manifestazioni che promuovono il mondo della montagna a 360° (escursioni, incontri, dibattiti, degustazioni, eventi nei rifugi, passeggiate, mostre ecc.) segnalateci quindi il Vostro evento tramite la scheda di adesione che trovate qui sotto e noi provvederemo ad inserirlo nel programma ufficiale del Festival che verrà promosso a livello nazionale ed internazionale. 

scheda di adesione - progetto

 

Segreteria Festival Delle Alpi
via Zelasco, 1 - 24122 Bergamo - tel. 035/237323 - fax. 035/224686
www.festivaldellealpi.it - info@festivaldellealpi.it


  Scrivi un commento
 
 
 
GnuQuartet in House Tour Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Mercoledì, 18 Maggio 2011 - 13:05
News

 

 


HOUSE CONCERT
in collaborazione con
EDP MANAGEMENT
presenta
GnuQuartet in House Tour
La sorprendente alchimia di suoni e visioni in Something Gnu

GnuQuartet è un connubio di esperienze diverse nella musica classica, brasiliana, jazz e d'autore, nell'arrangiamento e nella composizione autorale, con sconfinamenti nel teatro e nel cinema. L'impegno trasversale dei componenti del gruppo è testimoniato dalle numerose collaborazioni, tra cui quelle con Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Afterhours, Baustelle, Simone Cristicchi, Niccolò Fabi, L'aura, Gino Paoli, Boosta e Samuel (Subsonica) e molti altri.
Il 2 maggio è uscito Something Gnu, dodici brani, tra inediti e rivisitazioni, che sprigionano l’energia del rock e il virtuosismo del jazz. Il risultato è un sound raffinato e unico senza confini di genere. Ed è per la presentazione di questo zapping di emozioni che gli Gnu partiranno per un tour in House Concert!

GnuQuartet House Tour
  • 21 Maggio Firenze
  • 25 Maggio Torino
  • 8 Giugno Vicenza
  • 9 Giugno Padova

Da anni House Concert ammicca alle sue origini d’oltreoceano consapevole della propria radice italiana proponendo live di musicisti apprezzati fuori dai luoghi-circuiti dei concerti.
La nuova dimensione della musica è quindi in una sera d’estate in giardino, nell’intimità di un salotto, nella quotidianità di una taverna, nell’atmosfera di una galleria d’arte, in luoghi di altro fare.
E lì dove si porta arte si raccoglie una piccola comunità emozionale che crea un luogo nuovo, uno spazio di senso per l’incontro dove musica, vino e del buon cibo concertano in una dimensione che è casa per un’esperienza e un evento irripetibili.
Per informazioni sull’indirizzo delle locations degli House Concert e per prenotazioni scrivere a info@house-concert.it.




  Scrivi un commento
 
 
 
Parlare in pubblico per coinvolgere gli altri Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Martedì, 17 Maggio 2011 - 18:38
News Strategie di comunicazione efficace per migliorare la propria capacità espositiva e aumentare la coesione del gruppo.
Due giorni a Verona per imparare a “parlare in pubblico” vincendo timidezza e paura.
Il percorso universitario e la formazione specialistica dei professionisti prestano, in generale, poca attenzione allo sviluppo delle competenze comunicative, insegnando anzi a fare molta più attenzione al “cosa si dice” piuttosto che al “come lo si dice”.
Nella vita professionale poi ci si trova spesso nella situazione di dover affrontare un gruppo di persone, in seminari, convegni, riunioni con colleghi, e di avere la necessità di interessarle e/o convincerle. L’errore più comune in cui lo speaker può incorrere in queste occasioni è quello di pensare che sia sufficiente disporre di solidi contenuti, non considerando che quando si vuole comunicare in modo efficace con gli altri, cioè far capire loro il nostro messaggio, non basta aver chiari i contenuti, ma bisogna saperli trasmettere, pertanto la modalità espositiva diventa fondamentale.





  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
In 50.000 per il 40° anniversario del Soap Box Rally Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Domenica, 01 Maggio 2011 - 21:10
News


DOMENICA 1 MAGGIO alle 15,00 le mura venete di Città Alta hanno ospitato uno degli eventi più antichi e partecipati della nostra città, che quest’anno festeggia il 40° anniversario: il SOAP BOX RALLY che ha visto la partecipazione di oltre 50.000 appassionati e curiosi.
La manifestazione ha avuto inizio alle ore 10.00 presso Piazza Mascheroni con la punzonatura delle Soap Box, che devono essere costruite secondo un regolamento in vigore dal 1955! Un’apposita giuria ha votato le soap box per l’assegnazione del Premio Originalità. Grazie alla collaborazione con QR Media anche il pubblico presente ha potuto votare la sua Soap Box preferita utilizzando un telefonino dotato di fotocamera e connessione ad internet. La Soap Box più votata è risultata essere “Jungle Mobile” di Roberto Michot e Andrea Zafarana.

La corsa vera e propria ha invece avuto inizio alle ore 15.00 con partenza, come di consueto da Colle Aperto.
Quest’anno la gara di Bergamo, organizzata da Teamitalia e Proloco Bergamo, in collaborazione con il Box Rally Club e il Csi di Bergamo, è stata inserita come gara numero 1 del 7° campionato Csi Box Rally Club e ha registrato ben 31 equipaggi iscritti, tra cui due soap box targate Provincia di Bergamo.
Gli equipaggi sono stati impegnati nella prima manche nella prova velocità; successivamente si è tenuta la prova più attesa, perché contempla il superamento dei celeberrimi ostacoli che mettono a dura prova le soap box e i loro equipaggi e tengono tutto il pubblico con il fiato sospeso: scaletta, freno idraulico, sonagliera, il bilico, ma quelli più spettacolari e temuti sono stati i due ostacoli di schiuma, il salto e la vasca d’acqua.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Scelto da Dio per far entrare la Chiesa nel 3° Millennio. Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Sabato, 30 Aprile 2011 - 22:53
News

“Giovanni Paolo II è stato un grande contemplativo e un grande apostolo di Cristo. Dio lo ha scelto per la sede di Pietro e lo ha conservato a lungo per introdurre la Chiesa nel terzo millennio”, ha affermato riferendosi alle parole che il Cardinale Stefan Wyszynski, primate della Polonia, disse al momento dell'elezione a Karol Wojtyla: “A te far entrare la Chiesa nel Terzo Millennio”.

“Con il suo esempio, lui ci ha guidati tutti in questo pellegrinaggio e adesso continua ad accompagnarci dal Cielo”, ha aggiunto il Papa, con un'espressione che ha ricordato le parole che pronunciò durante l'omelia dei funerali di Giovanni Paolo II.

L'8 aprile 2005, infatti, il Cardinale Joseph Ratzinger disse: “Per tutti noi rimane indimenticabile come in questa ultima domenica di Pasqua della sua vita, il Santo Padre, segnato dalla sofferenza, si è affacciato ancora una volta alla finestra del Palazzo Apostolico ed un’ultima volta ha dato la benedizione Urbi et orbi. Possiamo essere sicuri che il nostro amato Papa sta adesso alla finestra della casa del Padre, ci vede e ci benedice. Sì, ci benedica, Santo Padre”.


  Scrivi un commento
 
 
 
Lupo investito nel Frusinate Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Venerdì, 29 Aprile 2011 - 19:00
News

Un lupo di anni tre, femmina, è stato rinvenuto morto in località Piè delle Piagge in Comune di Atina, ai margini della Zona di Protezione Esterna nel settore laziale del Parco.
Dal primo esame della carcassa, effettuato dalle Guardie del Parco, dalla Forestale di Atina e, in particolare, dai Veterinari dell’Azienda Sanitaria Locale di Sora, son state rilevate “lesioni riferibili a un violento trauma provocato da investimento automobilistico”.
Purtroppo, molti lupi sono stati vittima, negli ultimi mesi, di “incidenti stradali”, il che pone la questione, in tanti altri Paesi da anni affrontata e risolta, dalla creazione di “sottopassaggi” dedicati alla fauna.
Nel nostro Paese questa sensibilità non sembra prendere piede e la “carneficina” di molte specie animali continua regolarmente.
Sulla carcassa del Lupo verrano effettuati tutti gli esami di prammatica.



  Scrivi un commento
 
 
 
GENDARMERIE UE. ANZI, USA Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Giovedì, 28 Aprile 2011 - 17:56
News

Praticamente non ne ha parlato nessuno. Praticamente la ratifica di Camera e Senato è avvenuta all’unanimità. Praticamente stiamo per finire nelle mani di una superpolizia dai poteri pressoché illimitati. Che sulla carta è europea, ma che nei fatti è sotto la supervisione statunitense. Tanto è vero che la sede centrale si trova a Vicenza, la stessa città dove c’è il famigerato Camp Ederle delle truppe USA.

Alzi la mano chi sa cos’è il trattato di Velsen. Domanda retorica: nessuno. Eppure in questa piccola città olandese è stato posto in calce un tassello decisivo nel mosaico del nuovo ordine europeo e mondiale. Una tappa del processo di smantellamento della sovranità nazionale, portato avanti di nascosto, nel silenzio tipico dei ladri e delle canaglie.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Nel pieno rispetto della Costituzione italiana... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 25 Aprile 2011 - 21:07
News

...e del TRATTATO DI AMICIZIA!

L'Italia accoglie appello della Nato:
sì ai bombardamenti in Libia


Il governo informera' il Parlamento sulle azioni militari mirate in Libia, decise oggi, ed i ministri degli Esteri e della Difesa sono pronti a riferire davanti alle Commissioni congiunte Esteri-Difesa. Lo riferisce una nota di Palazzo Chigi.

Il Presidente Berlusconi telefonera' tra poco al primo ministro del Regno Unito, David Cameron, e al segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, per informarli di tali sviluppi, e ne parlera' domani con il Presidente della Repubblica Francese, Nicolas Sarkozy, in occasione del Vertice Intergovernativo previsto a Roma.

"Non saranno bombardamenti indiscriminati ma missioni con missili di precisione su obiettivi specifici". Lo dice all'ANSA il ministro della Difesa Ignazio La Russa sottolineando che l'obiettivo e' quello di "evitare ogni rischio di colpire la popolazione civile".




  Scrivi un commento
 
 
 
BUONA PASQUA! Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Domenica, 24 Aprile 2011 - 11:19
News

 


 

RESURREXIT, SICUT DIXIT, ALLELUIA!





  
 
 
 
A rischio il referendum sull'acqua Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Venerdì, 22 Aprile 2011 - 17:47
News

Dopo il referendum sul nucleare, probabilmente sterilizzato dalle modifiche al dl omnibus approvato dal Senato e passato alla Camera con lo stop del Governo al piano di realizzazione delle nuove centrali in Italia, ora è a rischio anche il referendum sull'acqua.

"Anche su questo tema, come per il nucleare - ha annunciato il ministro per lo Sviluppo Paolo Romani -, il referendum divide in due. E ho l'impressione che anche su questo sarebbe meglio fare un approfondimento legislativo. E' un tema di grande rilevanza".

Contro la possibilità di una nuova legge del Governo 'in zona Cesarini' che consenta di evitare il referendum sulla cosidetta 'legge Ronchi', riducendo quindi la tornata referendaria del prossimo giugno al solo sì o no all'abrogazione della legge sul legittimo impedimento processuale, sono insorti promotori e ambientalisti, denunciando come "sia sempre più evidente che al Governo interessa solo fare di tutto per non far esprimere i cittadini suio temi che più stanno loro al cuore, riducendo con ogni mezzo al minimo la possibilità che si raggiunga il quorum sul questito sulla giustizia che è invece il solo che a loro interessa".

"I referendum sull'acqua .- ha sottolineato il 'comitato due sì per l'acqua pubblica'- hanno ottenuto le firme di un milione e quattrocentomila cittadini. Una straordinaria mobilitazione che chiede l'uscita dell'acqua dal mercato e dei profitti dall'acqua- dopo lo scippo del referendum sul nucleare, ora governo e poteri forti di questo Paese vogliono provare a fare lo stesso con i due referendum sull'acqua. Non ci provino: giù le mani dai referendum".

"E' in atto - ha fatto eco il leader dei Verdi Angelo Bonelli- un gravissimo esproprio di democrazia e dei diritti che la Costituzione assegna ai cittadini attraverso lo strumento del referendum. Il governo sta rubando agli italiani il diritto di esprimersi direttamente su due questioni - acqua pubblica e nucleare - vitali per il futuro del Paese. Mai nella storia della Repubblica è accaduto che si approvassero strumentalmente e in modo truffaldino provvedimenti che hanno come unico scopo quello di far saltare i referendum. Acqua e nucleare hanno un valore di oltre 100 miliardi di euro che le grandi multinazionali dell'energia e dell'acqua intendono spartirsi prelevandoli dalle tasche dei cittadini".




  Scrivi un commento
 
 
 
Stay Human Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Giovedì, 21 Aprile 2011 - 16:11
News


Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questa è la base di tutta la moralità umana.
(Giovanni Falcone)

10 ottobre 2010

Vittorio Arrigoni risponde in un video-messaggio da Gaza alle dichiarazioni di Roberto Saviano rilasciate durante la manifestazione sionista di Roma "Per la verità, per Israele".

ce.gc




  Scrivi un commento
 
 
 
Referendum, smettiamola di frignare. Voulez vous de l'eau? Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Giovedì, 21 Aprile 2011 - 09:25
News

Qualche mese fa, quello che voteremo il 12 giugno si chiamava ancora "Referendum sull'acqua". Blog e siti postavano volantini a tutta pagina, invocando la partecipazione popolare per l'acqua pubblica. Qualche precisino, nei commenti, ricordava anche il quesito sul nucleare, ma non se lo filava nessuno. C'è il referendum sull'acqua! Diamoci da fare!

Poi è arrivata Fukushima, e dell'acqua ci siamo dimenticati tutti. Presi a contare i nanocurie, a redigere mappe apocalittiche, a bere argilla e a ricordare Chernobyl, ci siamo concentrati solo sulle centrali nucleari e sulla battaglia per seppellirle definitivamente sotto il sarcofago di cemento che meritano.

Infine, colpo di scena del governo: niente centrali nucleari. E la Rete, immemore, piange calde lacrime perché già vede il referendum condannato a non raggiungere il quorum. Non fregherà più nulla a nessuno, era o non era un referendum sul nucleare in fin dei conti?

Siamo schizofrenici o cosa? Non era invece un referendum sull'acqua pubblica? Non eravamo convinti, fino a tre mesi fa, che con la forza delle idee gli italiani sarebbero andati a votare in massa e avremmo vinto a man bassa? Cosa vi prende? E' davvero ridicolo tutto questo piagnisteo, da parte di tante persone che fino a poche settimane se ne stavano tutte pimpanti a volantinare e a convincere. Non è cambiato mica nulla sapete: in fin dei conti tre mesi fa neanche se ne parlava del quesito sul nucleare, perché mai oggi pensate che se andranno tutti al mare?

Su, asciughiamoci le lacrime, e leggiamo questo post su AgoraVox. Post dove si spiega come il governo italiano conti molto sull'acqua privatizzata per risarcire i francesi del mancato guadagno per le centrali nucleari. Sì, perché sia le nostre centrali che la nostra acqua sarebbero destinati a mani transalpine: e mentre l'AREVA sbaracca i suoi uffici di Roma, la VEOLIA si prepara a planare come un avvoltoio sui nostri acquedotti. Tiè:

E' stato proprio su quest'ultimo punto che è nata la contropartita da offrire oltralpe, attraverso un patto che sposta gli interessi economici dal nucleare all'acqua e dovrebbe garantire a VEOLIA una consistente presenza nel suo processo di privatizzazione (l'azienda francese è uno dei leader mondiali nel settore della gestione urbana degli acquedotti, dei rifiuti e dei trasporti). I mediatori italiani hanno dovuto fare una vera e propria corsa contro il tempo per cercare di giungere ad un accordo che soddisfacesse Parigi e che potesse essere ratificato già il 23 Aprile, giorno dell'incontro tra Berlusconi e Sarkozy.

Ancora pronti a gettare la spugna?

http://petrolio.blogosfere.it/2011/04/referendum-smettiamola-di-frignare-voulez-vous-de-leau.html

ce.gc




  Scrivi un commento
 
 
 
L'intolleranza dei tolleranti Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 20 Aprile 2011 - 22:23
News

Nel lontano 30 settembre 1996, a Roma, durante un intervento nel corso del Convegno "Storia, giustizia e verità a confronto", presi le difese dei revisionisti che erano perseguitati in varie nazioni, per essersi occupati dei campi di concentramento tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale, indagando sui riscontri storici delle "camere a gas" e degli altri dettagli propagandati dai cosiddetti "testimoni dell'Olocausto".
"Due professori tedeschi – affermai – nel corso di uno studio sul medio Evo, hanno messo in dubbio addirittura l'esistenza di Carlo Magno e nessuno ha gridato allo scandalo, né si è sognato di incriminarli per qualche reato d'opinione. Massimo Fini ha scritto un libro nel quale riabilita la figura di Nerone e, nonostante la storiografia sinora abbia pesantemente condannato l'imperatore romano, nessuno è andato ad arrestare il giornalista".
"Il revisionismo è un metodo d'indagine storica, non un ristretto campo d'indagine. Non si può tollerarlo quando gli argomenti affrontati sono ritenuti politicamente innocui, per poi pesantemente reprimerlo quando l'oggetto dell'indagine rischia di mettere in luce verità scomode e imbarazzanti".
Massimo Fini, anche lui tra i relatori di quel Convegno, plaudì alle mie affermazioni.
Sono passati quindici anni e le leggi che colpiscono chi si occupa dell'Olocausto sono comparse nei codici di quasi tutte le nazioni d'Europa. Il neo-delfino Angelino Alfano, nell'evidente intento di procurarsi ulteriori, potenti consensi per la propria carriera politica, ne ha annunciata, a breve, una anche in Italia.
Ma la censura verso chi non accetta di aderire all'ortodossia del "pensiero unico" oggi non si accontenta più di occuparsi solo di Olocausto: chiunque esce dal "politicamente corretto" deve essere colpito.
Massimo Fini ha recentemente pubblicato una biografia del Mullah Omar, il leader dei Talebani.
Un libro onesto, che si sforza di rappresentare la realtà e non accetta di criminalizzare aprioristicamente il personaggio.
Apriti cielo! La giornalista Maria Giovanna Maglie, mosca cocchiera di uno stuolo di "occidentalisti", si è stracciata le vesti e ha chiesto a gran voce un'azione giudiziaria, in sede civile e penale, contro il giornalista.
"Non è un saggio, ma un insulto all'Occidente". "Massimo Fini è pericoloso". "Indegno, scandaloso, inaccettabile". "Pericoloso per chi lo dovesse leggere". Il libro deve essere proibito e sparire dalle librerie.
Dopo quindici anni, dunque, l'inquisizione della Democrazia si allarga spudoratamente.
È il caso di ricordare che durante l'oscurantismo fascista, quando non era consentito respirare la salubre aria della tolleranza democratica, era tranquillamente pubblicato anche il pensiero dissidente. Si poteva acquistare il Manifesto del Partito Comunista, le opere di Marx, Trotzki, Croce, Labriola, Mondolfo, Bordiga e tutti gli altri.
È famosa l'affermazione di Voltaire: non condivido le tue idee ma mi batterò fino alla morte per permetterti di esprimerle.
Ma Voltaire è sempre più lontano e il Grande Fratello di Orwell sempre più vicino.
Anzi, peggio.

Mario Consoli

Fonte:Rinascita

www.ariannaeditrice.it

 

ce.gc


  Scrivi un commento
 
 
 
Cerco lavoro Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 19 Aprile 2011 - 13:54
News

Oggi il Buongiorno (si fa per dire) ce lo dà Gloria V., mamma.

«Le scrivo come si telefonerebbe a un amico per sfogo: secondo il ministro Tremonti “la disoccupazione esiste solo per chi non sa cercarsi un lavoro”. Da mesi mio figlio batte tutte le porte per cercare un mestiere più decente di quello che sta facendo: contratto a chiamata come ragazzo jolly in un agriturismo quasi stagionale, con domeniche da 13 ore continuative e periodo invernale a 300 euro al mese. Bene, con un curriculum interessante per le tante esperienze fatte all’estero e un’ottima conoscenza delle lingue inglese e francese, queste le poche e misere proposte di lavoro: 1. montaggio palchi per concerti e grandi eventi. Proposta di contratto a chiamata di cui: prime 4 ore non pagate per l’acquisto dell’elmetto e dei guanti da lavoro, le altre ore pagate con voucher del valore nominale di 5 euro, che all’incasso valgono anche di meno; 2. autotrasportatore per una nota azienda che si serve di agenzie satellite. Tipo di contratto? A chiamata (ma come a chiamata, se si lavora tutti i giorni!). Possono deliberatamente decidere di assegnarti la mezza giornata lavorativa, ma il carico è sempre lo stesso e ti fai le otto ore sapendo di essere pagato per la metà. Potrei continuare, ma penso bastino questi due esempi per chiederci: in che Paese vive Tremonti? Se ha figli, dove li ha fatti studiare e dove li ha sistemati? Non conosce il Paese reale chi ha fatto del privilegio la sua ragione di vita. Ieri mio figlio mi ha detto: “Mamma, ci stanno annientando!”».

Massimo Gramellini
Fonte: lastampa.it




  Scrivi un commento
 
 
 
PREMIATE A BOLOGNA D'AMICO E BARZINI Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Sabato, 16 Aprile 2011 - 10:11
News Assegnati il 14 aprile a Bologna i Premi “ Ornella Geraldini “ 2011 a Ilaria D’ Amico “ giornalista dell’ anno “ e a Ludina Barzini “ alla carriera “. La cerimonia di consegna del Premio, istituito nel 1993 per rendere omaggio a colleghe che stanno onorando la professione , con l’ adesione del Presidente della Repubblica, il patrocinio di Presidenza del Consiglio, Camera, Senato, Ministero delle Pari Opportunità, Regione Emilia Romagna, Ordine Nazionale dei Giornalisti , è avvenuta nella splendida cornice del cinquecentesco salone di rappresentanza dell’ Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.



  Scrivi un commento
 
 
 
SCOPRIRE STORIA E NATURA DELLA CAPITALE Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Sabato, 16 Aprile 2011 - 10:06
News DAL 19 MARZO AL 17 LUGLIO IL PARCO DELL'APPIA ANTICA TI INVITA A SCOPRIRE STORIA E NATURA DELLA CAPITALE
Quasi 100 appuntamenti e un programma su misura per bambini
Partirà sabato 20 marzo e si concluderà il 17 luglio il programma primaverile di eventi e visite guidate promosso dal Parco Regionale dell’Appia Antica.
Quasi 100 appuntamenti tutti da non perdere per conoscere la valle della Caffarella, gli Acquedotti e Tor Fiscale, le tenute di Tormarancia e della Farnesiana, la Regina Viarum da Porta di San Sebastiano a Frattocchie, cave e catacombe.
Si comincia subito alla grande nell’area degli Acquedotti con la Primavera sotto gli archi, evento di una intera giornata. Oltre ai classici appuntamenti alla aree monumentali come le Tombe Latine, il Circo di Massenzio o la villa dei Quintili, tante possibilità do scoprire monumenti meno noti come il Colombario di Pomponio Hylas, le catacombe di Vigna Randanini, l’area archeologica di Santa Maria delle Mole o i Sepolcri di Priscilla e Annia Regilla.
Tantissime le proposte per i bambini a cominciare dall’appunatmento con O come Orto, il laboratorio di orticoltura che si terrà tutte le domeniche nella valle della Caffarella, o alle cacce al tesoro lungo l’ Appia Antica.
Il Programma è organizzato in collaborazione con le associazioni ambientaliste del territorio (Comitato per il parco della Caffarella, Coop. Darwin, Italia Nostra Roma, Ass. Ecologia Urbana, Gruppo Archeologico Romano, Ass. Inforidea FIE Lazio, Legambiente Circolo Appia Sud, Sotterranei di Roma, La Torre del Fiscale Onlus, Duemme Multimedia-WWF Roma 11).
Le locandine del Programma di Primavera 2011 e del Il Parco dei bambini sono disponibili on-line nel sito ufficiale del Parco (www.parcoappiaantica.it) e presso tutti i Punti Informativi del Parco. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.30 allo 06 5135316 o scrivere a puntoappia@parcoappiaantica.it




  Scrivi un commento
 
 
 
Scandaloso! Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Venerdì, 15 Aprile 2011 - 15:41
News

Orrendo oltraggio contro la Fede


Ad Avignone il Ministero della Cultura e le amministrazioni locali hanno promosso e finanziato una mostra dal titolo "Je croix aux miracles" ("Io credo nei miracoli"). L'immagine-logo dell'allestimento, chiamato "Piss Christ", è la fotografia dell'americano Andres Serrano, realizzata nel 1987, che rappresenta un piccolo crocifisso in plastica, immerso in un bicchiere pieno d'urina dell' "artista". La foto blasfema tappezza la città francese.

A tutto ciò si è opposto l'Arcivescovo di Avignone, Monsignor Jean-Pierre Cattenoz, ma due Vescovi evidentemente apostati, Monsignor Albert Rouet e Monsignor Gilbert Louis, avallano purtroppo le bestemmie di Serrano: http://www.golias-editions.fr/article4900.html.

Da anni nei luoghi pubblici della Francia non sono più presenti Crocifissi. Oggi lo si espone in questo modo, e il disprezzo più profondo espresso nelle forme più offensive viene spacciato come vessillo della libertà di espressione. Puro odio, uno solo il fine: sfregiare la Chiesa cattolica e calpestare la cristianità. Di fronte a un tale spregevole oltraggio chi è cattolico non soltanto a parole non può rimanere indifferente, ma deve reagire ed esprimere la propria indignazione, come ha fatto l'Institut Civitas di Francia, che ha promosso una Via Crucis di riparazione e ha lanciato una petizione per raccogliere le firme da presentare alle autorità di competenza, con le seguenti finalità:

1 – Rimozione della fotografia della mostra blasfema, vietando ogni manifestazione pubblica in Francia ad essa correlata, a causa della sua provocazione e discriminazione contro i cristiani.

2 – Rimozione completa di tutto ciò che è stato stampato con questa fotografia (poster, pannelli, opuscoli, pubblicità ecc.).

3 – Blocco di tutti i finanziamenti pubblici e privati per la mostra (quasi un milione di euro l'anno per un periodo di 10 anni, gran parte dei quali a spese del contribuente!).
Sabato 16 aprile, alle ore 15,00, nella Place du Palais des Papes (piazza del Palazzo dei Papi), si terrà la Via Crucis di riparazione.

Per aderire all'appello è sufficiente entrare nel link http://www.defendonslecrucifix.org/ ed inserire nome, cognome, età, e-mail.

ce.gc


  Scrivi un commento
 
 
 
CANI IN SPIAGGIA Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Venerdì, 15 Aprile 2011 - 11:01
News LA GUARDIA COSTIERA: "AUMENTARE LE STRUTTURE A QUATTROZAMPE"
Anche la Guardia interviene nell'annosa questione delle spiagge aperte ai cani. Il comandante della Capitaneria di Porto di Savona, Enrico Moretti, ha infatti chiesto ai sindaci dei Comuni costieri di premere sugli stabilimenti balneari affinché recepiscano i suggerimenti tecnici dell'Enpa ed aprano i loro impianti anche agli animali. Attualmente in tutto la Liguria sono soltanto 10 le spiagge "con la coda", molte della quali sono state aperteaperte anche grazie all'attività svolta dalla locale sezione Enpa; di queste ben sei si trovano nel Savonese (tre sono comunali) "Il nostro auspicio - hanno commentato i volontari dell'Enpa di Savona - è che l'intervento della Capitaneria di Porto spinga molti stabilimenti privati ad attrezzarsi per ospitare anche i cani. I gestori interessati possono consultare i nostri documenti tecnici e avvalersi della! nostra consulenza, il tutto ovviamente a titolo gratuito."


  Scrivi un commento
 
 
 
Alla ricerca del Cantharellus cibarius (galletti) Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 14 Aprile 2011 - 15:45
News Escursione micologica didattica a Nerola 30 Aprile 2011
Considerato il successo delle precedenti escursioni, organizzate gratuitamente da noi amici dei funghi, vi proponiamo, per sabato 30 aprile, una passeggiata in località Monte Lago nelle vicinanze del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili (600 m. s.l.m.) per raccogliere i primi galletti della stagione. Sarete accompagnati da due micologi che saranno a vostra disposizione per raccontarvi il regno dei funghi e soddisfare le vostre curiosità sulla materia. L’escursione si svolgerà nella lecceta che sovrasta il comune di Nerola. Gireremo in lungo e largo il bosco per sentieri comodi e se ci assiste il tempo potremo ammirare la sottostante campagna romana e all’orizzonte il mar tirreno. Vi consigliamo di portare una macchina fotografica.
Programma: Ci ritroveremo a Nerola ore 9.00 davanti al bar San Giorgio. Alle ore 9.30 partenza con mezzi propri per arrivare alla vetta di Monte Lago che dista circa 2 chilometri dal punto di ritrovo. Alle ore 12.30 terminerà l’escursione, ci saluteremo dandoci appuntamento per le prossime uscite.
Micologo Giuseppe Carletti
Cell. 320.1622146 cagi.8@tiscali.it



  Scrivi un commento
 
 
 
Il premio giornalistico Vivere senza dolore Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 14 Aprile 2011 - 15:30
News Al via la seconda edizione del premio giornalistico ‘Vivere senza dolore.

Ad un anno di distanza dall’approvazione della Legge 38/2010 su terapia del dolore e cure palliative, quello della sofferenza inutile continua ad essere uno tra i principali temi al centro dell’attenzione mediatica. A tal
proposito, con lo scopo di promuovere una divulgazione medico-scientifica e un’informazione chiara e corretta su questo delicato problema sanitario, favorendone nello stesso tempo una maggiore sensibilizzazione presso l’opinione pubblica, l’Associazione Vivere senza dolore bandisce per il secondo anno consecutivo il *Premio Giornalistico ‘Vivere senza dolore’.*
Dopo il successo riscontrato l’anno scorso, il Premio viene riproposto anche per il 2011, giungendo così alla sua seconda edizione. Anche quest’anno, in virtù della finalità sociale e culturale che si prefigge, il Premio gode del Patrocinio concesso dall’Ordine Nazionale dei
Giornalisti.




  Scrivi un commento
 
 
 
ALTRI 4 NOMI ITALIANI AL MEMORIAL DI WASHINGTON Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 14 Aprile 2011 - 15:18
News *Cosimo Cristina, Giovanni Spampinato, Peppino Impastato e Mauro Rostagno*. I nomi di questi quattro giornalisti uccisi in Sicilia dalla mafia negli ultimi decenni sono stati aggiunti al /*Journalist Memorial del Newseum di
Washington*/ insieme a quelli di 59 giornalisti uccisi in vari paesi nel 2010 mentre svolgevano il loro lavoro di informatori dell'opinione pubblica. Lo rende noto l'osservatorio Ossigeno per l'Informazione. Sono stati aggiunti,oltre ai quattro italiani, anche i nomi di altri 14 giornalisti che hanno perso la vita per ragioni legate al loro lavoro negli anni scorsi. Il Journalist Memorial del Newseum, inaugurato nel 2008, contiene adesso 2084 nomi. Il 16 maggio la lista aggiornata sara' presentata a Washington in una cerimonia ufficiale al Newseum.




  Scrivi un commento
 
 
 
RAI: FNSI, DELIBERA AGCOM CONTRO 'REPORT' E' BAVAGLIO Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 14 Aprile 2011 - 15:10
News ''Deve suscitare il necessario allarme la denuncia fatta ieri sera dagli schermi di RaiTre da Milena Gabanelli. La delibera adottata a maggioranza il 30 marzo scorso dall'Agcom ai danni di 'Report' appare infatti un'invasione
di campo, un nuovo modo per imbavagliare il giornalismo non incline agli elogi verso il governo''. E' quanto rileva la Fnsi in una nota. ''Alla puntata della trasmissione che ad ottobre si era occupata della manovra di Tremonti non e' stata contestata alcuna imprecisione: nessun dato sbagliato, nessun elemento da rettificare - prosegue la nota - Ne' si poteva imputare il disinteresse al punto di vista del ministro: Tremonti e' stato ripetutamente invitato a partecipare, ma ha ripetutamente declinato l'invito per se' e per i suoi collaboratori. Tutto cio' non e' bastato ad evitare la sanzione: poiche' il ministro si e' lamentato che il programma ''avrebbe sviluppato un'immagine caricaturale e parziale, artatamente confezionata''




  Scrivi un commento
 
 
 
Sempre più in basso. Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 12 Aprile 2011 - 18:22
News 16:55 12 APR 2011

Motivi etici? giammai!...


(AGI) Roma - "All'Italia e' giunta piu' o meno informalmente una richiesta di maggiore partecipazione agli attacchi a terra, ma noi abbiamo una certa riluttanza a farlo, non per motivi etici ma perche' abbiamo gia' messo a disposizione basi, caccia e supporto per l'embargo navale". Lo dice il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, annunciando che lunedi' prossimo vedra' a Washington il segretario alla Difesa statunitense, Bob Gates.


ce.gc


  Scrivi un commento
 
 
 
MUAMMAR GHEDDAFI, IN LIMINE MORTIS? Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 12 Aprile 2011 - 14:25
News

L'8 aprile, quando già i lanzichenecchi di Bengasi, spianata la strada dalla Nato con un diluvio di bombe su difensori e civili, tornavano alla città-chiave di Adjabiya e la mediazione per un cessate il fuoco e un dialogo, portata avanti dal presidenze sudafricano, Zuma, a Tripoli, era stato respinta dai colonialisti e dai loro ascari, Muammar Gheddafi ha diffuso questo comunicato. Un testamento? Visto che è strategia dei media occidentali occultare e soffocare le voci che non siano del proprio campo, noi, a parte ogni valutazione politica, riaffermiamo la deontologia giornalistica vilipesa e negata pubblicando questo scritto. Come facemmo con gli ultimi messaggi al mondo di altri due martiri della resistenza dei popoli: Slobodan Milosevic e Saddam Hussein. Per la ricerca dei valori umani veri, della verità e della giustizia, certe parole parlano da sole.

Nel nome di Allah, il misericordioso, il benefattore. Per 40 anni, o forse di più, ho fatto tutto quello che ho potuto per dare al popolo case, ospedali, scuole. E quando avevano fame, gli ho dato cibo. Ho trasformato Bengasi da un deserto in terra fertile, ho resistito agli attacchi del cowboy Reagan quando, tentando di uccidermi, ha ucciso un'orfana, mia figlia adottiva, una povera bambina innocente. Ho aiutato i miei fratelli e le mie sorelle africani con denaro per l'Unione Africana. Ho fatto d i tutto per aiutare il popolo a comprendere il concetto di vera democrazia, nella quale comitati popolari governano il nostro paese. Per alcuni tutto questo non bastava mai, gente che aveva case di 10 stanze, abbigliamento e mobilio ricchi. Egoisti come sono, chiedevano sempre di più a spese degli altri, erano sempre insoddisfatti e dicevano agli Statunitensi e ad altri visitatori che volevano "democrazia" e "libertà". Non si volevano rendere conto che si tratta di un sistema di tagliagole, dove il cane più grosso divora tutto. Si facevano incantare da queste parole, non rendendosi conto che negli Usa non c'erano medicine libere, ospedali liberi, case libere, istruzione libera, cibo garantito. Per costoro non bastava nulla che facessi, ma per gli altri ero il figlio di Gamal Abdel Nasser, l'unico vero leader arabo e musulmano che avessimo avuto dai tempi di Saladino, un uomo che restituì il Canale di Suez al suo popolo come io ho rivendicato la Libia per il mio popolo. Sono state le sue orme che ho cercato di seguire, per mantenere il mio popolo libero dal dominio coloniale, dai predoni che ci vorrebbero derubare...




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Bombardatevi i ... ! Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Domenica, 10 Aprile 2011 - 13:07
News

Russell Harding, vice comandante dell'operazione Unified Protector condotta dalla Nato in Libia, ha dichiarato che non chiederà scusa per i libici uccisi dal "fuoco amico".
Chiamare un assassinio "fuoco amico" è come definire seduttore uno stupratore."Vedendoli dall'alto non possiamo identificare di che natura siano i mezzi" ha aggiunto Harding. Quindi sono cazzi di chi sta di sotto quando arrivano i liberatori. Se muoiono sarà per una giusta causa, quella degli Stati Uniti, e alleati, di non voler rischiare i loro uomini sul campo di battaglia.
I bombardamenti sono nel DNA degli americani, è un modo per massimizzare i risultati riducendo le perdite.

Muoiono i civili e salvi i tuoi soldati. Una tattica vincente, dall'Italia del 1943/45 in cui le persone uccise dalle bombe degli alleati furono decine di migliaia, da Dresda trasformata in un rogo dove bruciarono vivi 25.000 tedeschi, in massima parte donne e bambini. Fino al trionfo di Hiroshima e Nagasaki, dove le atomiche furono lanciate a scopo dimostrativo nell'agosto del 1945, a guerra praticamente finita con Hitler e Mussolini già defunti da mesi. Le bombe continuarono in Vietnam e Laos fino all'Iraq di Bush padre, all'Iraq e all'Afghanistan di Bush figlio e alla Libia di Obama, Nobel della Pace forse inconsapevole.

La Nato sta facendo pressioni sull'Italia perché partecipi ai bombardamenti. Ho una risposta per i vertici della Nato: "Bombardatevi i coglioni!".

La Nato è diventata uno strumento di aggressione, ma in origine la sua missione, mai smentita, era difensiva. E' sufficiente una delibera dell'ONU per bombardare in 24 ore Libia e Costa D'Avorio.
E' cosa nota che nelle guerre il numero di vittime civili aumenta sempre di più e sopravanza ormai di molto quelle militari. Le città sono diventate il fronte. Le contraeree sono costruite vicino agli ospedali, come deterrente, ma è un esercizio inutile. I bombardamenti andrebbero proibiti. Ci vorrebbe una moratoria internazionale. Lanci una bomba dalla carlinga o un missile Tomahawk da una nave e quello che succede succede. Va messa la parola fine ai bombardamenti, ogni bombardamento è un assassinio potenziale di innocenti. Chi vuole fare la guerra, come Russel Harding, scenda sul terreno di combattimento e rischi la sua pelle. Fuori l'Italia da qualunque guerra, a iniziare dall'Afghanistan, e quando si scrive di bombardamenti si usi il termine esatto: "Assassinio!".

Fonte: www.beppegrillo.it




  Scrivi un commento
 
 
 
¡Viva Cristo Rey! Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 09 Aprile 2011 - 13:07
News

Dal 1926 al 1929 il Messico fu insanguinato dall'insurrezione dei fedeli cattolici che in nome della Vergine di Guadalupe e "por la libertad religiosa" si opposero alle leggi anticattoliche del presidente Plutarco Calles, sostenuto dagli Stati Uniti e dalla élite massonica, promulgate dopo aver tentato di dar vita a una Chiesa nazionale separata da Roma. La Chiesa per il massone Calles "era responsabile di tutte le sventure del Messico".

E così oltre alla confisca di conventi e monasteri e lo scioglimento di tutti gli ordini religiosi, delle scuole cattoliche e dei seminari, fu vietato l'uso in pubblico della veste talare, fu imposto un numero massimo di 300 preti per l'intero Messico e si arrivò a comminare multe per chi avesse usato espressioni tipo "a Dio piacendo". Tutti i pubblici dipendenti che non abiurarono la religione furono licenziati.

I cattolici messicani, misero inizialmente in atto forme di protesta non violente, tra le quali il boicottaggio di tutti i prodotti di fabbricazione statale e l'istituzione di una Lega nazionale di difesa della libertà religiosa. Il governo non diede alcuna risposta e la Chiesa decise infine di compiere un estremo gesto simbolico: la sospensione totale del culto pubblico. Dal 1º agosto 1926, in tutto il Messico non si sarebbe più celebrata la Messa né i sacramenti, se non clandestinamente.

Subito dopo, scoppiarono rivolte armate in tutto il paese. L'esercito, accompagnato da milizie irregolari, tentò di reprimerli, ma si trovò di fronte a formazioni che praticavano la guerriglia e si nascondevano, protette dalla popolazione. Il 18 novembre papa Pio XI denunciò la persecuzione dei cattolici messicani con l'enciclica Iniquis Afflictisque.

L'11 gennaio 1927 fu proclamato il Manifesto alla nazione detto de los Altos. Il programma politico prevedeva la restaurazione di tutte le libertà soppresse.

Nello stesso anno si formò un vero e proprio esercito ribelle al comando del generale Enrique Gorostieta y Velarde; questi morirà in combattimento il 2 giugno 1929, poche settimane prima della fine del conflitto. Le bandiere degli insorti recavano il motto ¡Viva Cristo Rey! e l'effigie della Madonna di Guadalupe; quotidianamente si recitava il Rosario e, se possibile, si celebrava la Messa; prima di addormentarsi si cantava Tropas de Maria. All'esercito si affiancavano le brigate Santa Giovanna d'Arco, formazioni paramilitari femminili che giunsero a contare 25.000 membri, tra cui anche giovani di soli 14 anni.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
SOTTOSCRIZIONE PROTOCOLLO D’INTESA Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Giovedì, 07 Aprile 2011 - 14:20
News Sarà firmato venerdì, 8 aprile 2011, alle ore 09,30, presso l’Aula della Corte di Assise del Tribunale di Campobasso, il Protocollo d’Intesa a tutela della dignità e dei diritti umani della persona indagata o imputata e il diritto-dovere di cronaca e di diffusione di notizie di rilevanza pubblica. A sottoscrivere il protocollo saranno il Presidente del Tribunale di Campobasso dott. Vincenzo Di Giacomo, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso dott. Armando D’Alterio, il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Campobasso avv. Demetrio Rivellino, il Presidente della Camera Distrettuale del Molise avv. Erminio Roberto, il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Molise dott. Antonio Lupo e il Presidente dell’Associazione della Stampa del Molise dott. Giuseppe Di Pietro.



  Scrivi un commento
 
 
 
AFGHANISTAN: INAUGURATA SCUOLA IN MEMORIA CUTULI Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Lunedì, 04 Aprile 2011 - 15:48
News Una scuola intitolata a Maria Grazia Cutuli, la giornalista del Corriere della Sera uccisa in Afghanistan il 19 novembre 2001: e' stata inaugurata stamani, nel distretto di Injil, alla presenza del ministro della Difesa, Ignazio La Russa, e del fratello dell'inviata, Mario. Il progetto della scuola, che sorge nel villaggio di Kush Rod, e' stato ideato e finanziato dalla Fondazione Maria Grazia Cutuli, che vede tra i soci fondatori la famiglia Cutuli, il Comune di Roma, il Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti, Rcs Quotidiani, Banca nuova, Regione Sicilia, Provincia di Catania, Confindustria Sicilia e Fnsi. Il complesso occupa un'area di 2000 metri quadri, di cui 700 destinato all'edificio scolastico vero e proprio, costituito da 8 classi per 28 alunni ciascuna, una biblioteca su due livelli e i servizi alla didattica.(ANSA).



  Scrivi un commento
 
 
 
ECCESSIVA PRUDENZA AL TRIBUNALE DI MILANO Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Sabato, 02 Aprile 2011 - 15:44
News “Un eccesso di prudenza che impedisce ai cittadini di avere una documentazione visiva su un processo di grande importanza per il nostro paese, che sta suscitando l’interesse dei media di tutto il mondo”.
Così Letizia Gonzales, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, commenta la decisione congiunta dell’Avvocato generale , Laura Bertolè Viale e del Procuratore generale di Milano, Manlio Minale, di revocare “per motivi di sicurezza” a network tv e fotografi i permessi di accesso alle aule e perfino ai corridoi del Tribunale di Milano.



  Scrivi un commento
 
 
 
729° ANNIVERSARIO DEI VESPRI SICILIANI Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 30 Marzo 2011 - 21:45
News

« se mala segnoria che sempre accora
li popoli suggetti, non avesse
mosso Palermo a gridar: "mora! mora!" »

(Divina Commedia, Paradiso c.VIII v.73-75)

da wikipedia:

Tutto ebbe inizio mentre si era in attesa della funzione del Vespro del 31 marzo 1282 (1), Lunedì di Pasqua, sul sagrato della Chiesa dello Spirito Santo (2), a Palermo. A generare l'episodio fu - secondo la ricostruzione storica - la reazione al gesto di un soldato dell'esercito francese, tale Drouet, che si era rivolto in maniera irriguardosa ad una giovane donna accompagnata dal consorte, mettendole le mani addosso con il pretesto di doverla perquisire; a difesa di sua moglie, lo sposo riuscì a sottrarre la spada al soldato francese e lo uccise. Tale gesto fu appunto la scintilla che dette inizio alla rivolta. Nel corso della serata e della notte che ne seguì i palermitani - al grido di "Mora, mora!" - si abbandonarono ad una vera e propria "caccia ai francesi" che dilagò in breve tempo in tutta l'isola, trasformandosi in una carneficina. I pochi francesi che sopravvissero al massacro vi riuscirono rifugiandosi nelle loro navi, attraccate lungo la costa.

Si racconta che i siciliani, per individuare i francesi che si camuffavano fra i popolani, facessero ricorso ad uno shibboleth (cfr. Giudici 12,5-6), mostrando loro dei ceci («cìciri», nell'idioma locale) e chiedendo di pronunziarne il nome; quelli che venivano traditi dalla loro pronuncia francese, venivano immediatamente uccisi.

(1) A nostro avviso il 30 marzo 1282.
(2) La chiesa si trova oggi all'interno del cimitero di sant'Orsola.

ce.gc




  Scrivi un commento
 
 
 
I nuovi mostri Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 30 Marzo 2011 - 19:41
News

UN CORSIVO CHE OGGI SUONEREBBE SCANDALOSISSIMO


«Spesso ossuti e avvizziti, più spesso obesi e flaccidi, col viso marcato dalle nefandezze del loro mestiere, ogni anno ci appaiono vestiti da pagliacci […]. Chi sono? Sono gli alti magistrati che inaugurano l’anno giudiziario, per dirci che bisogna mettere più gente in galera e tenercela, e quale gente e perché. […] Questi personaggi sono l’immagine stessa del privilegio e dell’arbitrio. Dispongono del più illecito dei poteri, quello sulla libertà altrui. Ma sono intoccabili, ancora in un tempo in cui non c’è gerarchia che in qualche modo non debba render conto di sé. Dispongono di armi micidiali, leggi inique e meccanismi incontrollabili. E le maneggiano come e contro chi vogliono. Sono l’incarnazione dell’ipocrisia dell’ordine borghese. […] Non c’è terreno che in questo dopoguerra sia rimasto, proteste o no, più impermeabile all’azione, di governo o di opposizione, delle forze democratiche».

È un corsivo nello stile di Daumier intitolato «I mostri», risale all’11 gennaio 1972, quasi mezzo secolo fa, e non è firmato da un estremista liberale, bensì da un comunista, Luigi Pintor. A quei tempi la sinistra, almeno in Italia, non si schierava con il partito dei pubblici ministeri. Vi si leggeva ancora: «nulla conferma, meglio della giustizia e delle sue oscenità, le invettive di Marx contro l’ordine capitalistico…», c’era una certa coerenza con il suo ruolo storico. Le parti omesse nell'articolo riportato ricordavano le ingiustizie perpetrate ai danni degli operai, ai giorni nostri dall’altra parte dello schieramento politico agiterebbero differenti cahiers de doléances, resta il fatto che l’arbitro continua a essere l’immagine dell’arbitrio. Adesso chi pronunciasse queste parole taglienti, anzi una sola di simili espressioni, provocherebbe il massimo scandalo tra i nuovi idolatri della carta costituzionale e della «giustizia», sarebbe additato come un sovversivo che fa piangere il capo dello stato, come un mascalzone che attenta il vivere civile e l’unità italiana appena festeggiata. Cosicché i nuovi mostri risultano essere i moralisti che stanno sfigurando questo paese.

Pubblicato da ALMANACCO ROMANO


  Scrivi un commento
 
 
 
La Siria manifesta... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 29 Marzo 2011 - 21:50
News

...al fianco di Assad

Un video che difficilmente vedremo sui media ufficiali:

VIDEO delle manifestazioni di oggi


  Scrivi un commento
 
 
 
PROCREAZIONE ASSISTITA Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Martedì, 29 Marzo 2011 - 18:31
News Fecondazione, Antinori: presto in Italia il primo neonato senza gene del cancro al seno.
Potrebbe nascere presto anche in Italia un bebè privo di un gene che predispone all’insorgenza del cancro al seno, il BRCA1. “Abbiamo il caso di una donna infertile che, fra un paio di mesi, si sottoporrà alla diagnosi preimpianto mirata a escludere il rischio di tumore della mammella nel bambino, dato che nella sua famiglia la sorella, la mamma, la nonna e la cugina sono morte a causa di questa malattia”.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
"Terremoto, ricostruzione perfetta" Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 29 Marzo 2011 - 10:43
News

FINTA AQUILANA IN TV, BUFERA SU FORUM

Figurante reclutata per raccontare il miracolo del governo. Subito smascherata in rete. "Pagata trecento euro per leggere un copione". Protesta il Comune.

L'AQUILA - Mediaset manda in onda una finta terremotata pagata 300 euro. Pagata per leggere un copione scritto dagli autori del programma Forum, condotto da Rita Dalla Chiesa su Canale 5. "L'Aquila è ricostruita"; "Ci sono case con giardini e garage"; "La vita è ricominciata"; chi si lamenta "lo fa per mangiare e dormire gratis". Per questo "ringraziamo il presidente..." . "Il governo... ", precisa la conduttrice.

Marina Villa, 50 anni, nella trasmissione di venerdì si dichiara "terremotata aquilana e commerciante di abiti da sposa" in separazione dal marito Gualtiero. Ed è lì in tv con il coniuge a discutere della separazione davanti al giudice del tribunale televisivo. Ma è tutto finto: lei non è dell'Aquila, non è commerciante, il vero marito è a casa a Popoli, il paesino abruzzese nel quale la coppia vive: si chiama Antonio Di Prata e con lei gestisce un'agenzia funebre.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Lourdes: Chiesa riconosce guarigione Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 28 Marzo 2011 - 17:31
News

Parigi, 28 marzo - La Chiesa cattolica ha riconosciuto ieri la guarigione inspiegabile di un uomo, da tempo malato di ernia al disco e con una paralisi semi-totale alla gamba sinistra. Serge Francois era malato da diversi anni. Nel 2002, dopo essersi immerso nell'acqua benedetta, l'uomo prima ha avvertito un dolore lancinante, poi una profonda sensazione di benessere e di caldo improvviso, e la gamba ha cominciato a muoversi. Sono 68 i miracoli riconosciuti dalla Chiesa su 7.000 casi di guarigione inspiegabile.




  Scrivi un commento
 
 
 
Informazione e bugie Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 26 Marzo 2011 - 14:04
News

Intervista al giornalista RAI A. Ricucci


Ecco tutte le bugie che ci hanno raccontato sulla GUERRA libica




  Scrivi un commento
 
 
 
ORA LEGALE Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 26 Marzo 2011 - 12:12
News

STANOTTE LANCETTE SPOSTATE IN AVANTI DI UN'ORA


Nella notte tra oggi, sabato 26 e domenica 27 marzo alle 2, scatterà l'ora legale, che ci accompagnerà fino al mese di ottobre.

Notevole il risparmio energetico, quantificato in oltre 85 milioni di euro e minori consumi di energia elettrica per 646,4 milioni di kilowattora.




  Scrivi un commento
 
 
 
Qualcuno conosce l'arabo? Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Venerdì, 25 Marzo 2011 - 17:16
News

 

Leggo sull'internet:

" Ieri,alla trasmissione Exit, La7, hanno intervistato degli ingegneri libici venuti in Italia per studiare la lingua:

vedi VIDEO

Non ho capito una parte dell'intervista dove dicono

FANKOLI ITALIA,
FANKOLI FRANCIA,


qualcuno conosce l'arabo? "

 

ce.gc




  Scrivi un commento
 
 
 
Non c'è solo il petrolio, sotto... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Venerdì, 25 Marzo 2011 - 15:17
News
PRATICAMENTE SCONOSCIUTE IN OCCIDENTE: LE RISORSE D’ACQUA LIBICHE

 

Nessuno ha notato che quel pazzo ha costruito un ENORME CONDOTTO DI ACQUA DOLCE fino alla regione di Bengasi?
Stavano aspettando che finisse?

Il Progetto Grande Fiume Artificiale Libico, 1 Settembre 2010

…Nel 1960 durante un’esplorazione petrolifera nel profondo sud del deserto Libico, vaste riserve di acqua di alta qualità furono scoperte sotto forma di falde acquifere. …

…In Libia ci sono quattro grandi bacini sotterranei, e cioè il bacino di Kufra, il bacino di Sirte, il bacino di Morzuk e quello di Hamada, di cui i primi tre messi insieme contengono una riserva di 35.000 chilometri cubi di acqua. Queste vaste riserve offrono una quantità quasi illimitata di acqua per il popolo libico.


Il 1 ° settembre segna l'anniversario della apertura della fase principale del Progetto Grande Fiume Artificiale Libico. Questo schema acquifero incredibilmente enorme e di successo e` praticamente sconosciuto in Occidente, tuttavia rivaleggia e addirittura supera tutti i nostri progetti di maggior sviluppo. Il leader dei cosiddetti paesi avanzati, gli Stati Uniti d'America si rifiuta di riconoscere il Fiume Artificiale Libico. L'Occidente si rifiuta di riconoscere che un paese piccolo, con una popolazione non più di quattro milioni di persone, possa costruire qualcosa di così grande senza prendere in prestito un solo centesimo da parte delle banche internazionali.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
E' LECITO O NO SORPASSARE A DESTRA? Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 24 Marzo 2011 - 16:12
News Poiché ci sembra che possa interessare parecchie persone, riportiamo la risposta data ad un lettore dal Comandate del corpo di Polizia locale di Cinisello Balsamo Antonio Borzumati su Automobile, il mensile dei soci ACI.

Per stabilire la regolarità del sorpasso, occorre valutare prima di tutto come si deve viaggiare nelle grosse arterie stradali, secondo le regole del codice in ogni situazione di marcia si deve circolare sulla destra;
• se ci sono due o più corsie, si deve percorrere quella più libera a destra;
• la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso;
• dal 30 giugno 2003, sulle autostrade e sulle strade extra urbane principali, dove ci sono tre o più corsie di marcia, la corsia di destra non è più riservata ai veicoli lenti, ma deve essere obbligatoriamente usata da tutti i veicoli se libera.
L'art. 148 del codice identifica il sorpasso, in ogni situazione di marcia, come la manovra mediante la quale un veicolo in movimento supera un altro, anche se fermo sulla carreggiata. La lettura coordinata delle norme di comportamento sulle autostrade o superstrade non da la possibilità di superare sulla destra dove ci sono carreggiate a due o più corsie, tranne il caso della marcia per file parallele e altre particolari situazioni come vediamo di seguito.
La direzione del ministero dell'Interno - Sezione Polizia stradale-ha chiarito la fattispecie descritta dal lettore e contemplata nell'art. 143 del codici che prescrive la regola generale dell'obbligo di utilizzare la corsia di destra più libera, essendo quelle di sinistra riservate alla sola manovra di sorpasso. La sanzione pecuniaria prevista in caso di infrazione è di 39 euro, e quattro sono i punti decurtati dalla patente.
Riguardo alla circolazione sulle autostrade, la novità introdotta dal 1° agosto 2003 al richiamato art. 143 del codice della strada, è che la prima corsia di destra non è più riservata alla marcia dei veicoli lenti.
Detto ciò, chi provenendo da retro si trova sulla corsia di destra, che è libera davanti a sé, e trova occupata quella alla sua sinistra, può proseguire la marcia su detta corsia senza che ciò lo faccia incorrere nella violazione prevista per citi sorpassa a destra.
Infatti, sta semplicemente sopravanzando un altro veicolo senza cambio di traiettoria; di fatto, è il veicolo che viaggia sulla sinistra a essere in contravvenzione; perché marcia a sinistra nonostante ci sia una corsia libera a destra. Tecnicamente, infatti, il provenire da dietro e proseguire la marcia sulla propria corsia senza spostamenti né a destra né a sinistra non integra mai la manovra di sorpasso, che ha come presupposto la deviazione dalla traiettoria iniziale per superare un altro veicolo; proseguire quindi la marcia sulla propria corsia libera, in quanto quelle di sinistra sono occupate da altri veicoli irregolarmente, non integra il concetto di sorpasso a destra. La violazione del sorpasso a destra, invece, si realizza quando, ad esempio in autostrada, si prosegue a zig zag spostandosi prima a destra e poi a sinistra, oppure superando un veicolo da tergo con lo spostamento a destra, utilizzando gli spazi liberi tra un veicolo e l'altro per accelerare la propria marcia. Queste manovre sono assolutamente vietate dal codice.



  Scrivi un commento
 
 
 
La cultura inquina Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Giovedì, 24 Marzo 2011 - 12:16
News

Mi inchino ammirato alla perfidia del governo, che finanzia i teatri lirici aumentando il prezzo della benzina. Gli intellettuali ostili non hanno sempre detto che la cultura è il nostro petrolio? E allora si tassi il petrolio degli altri per poter continuare ad attingere a quello metaforico, prodotto dalle viscere della storia patria. «Un piccolo sacrificio che tutti gli italiani saranno lieti di fare», ha suonato il flauto Gianni Letta. Ma basta una passeggiata sul web per accorgersi che gli italiani non sono lieti per niente. Sono esterrefatti, me compreso, per la faccia tosta della politica, che chiede sempre «sacrifici» e mai ne fa. Che mette le mani nelle tasche degli italiani, ma si guarda bene dallo svuotare le proprie. I 236 milioni destinati a cultura e spettacolo (una miseria per un Paese che a cultura e spettacolo affida quel poco che resta della sua immagine nel mondo) era davvero indispensabile spillarli ai nostri carburatori?

L’accorpamento dei referendum alle elezioni amministrative di maggio avrebbe permesso, da solo, di recuperare ampiamente il maltolto. Aggiungerei al conto le auto blu e le scorte di statisti del calibro di Scilipoti. Per carità di Patria eviterò di ricordare quanto ci costi il volo di ogni Tornado sopra la Libia in fiamme (32 mila euro all’ora, comunque). Ecco, qualche testa fina starà già pensando: perché sprecare tutti quei soldi per la cultura quando ce n’è così bisogno per i bombardamenti? Che la tassa sul petrolio vada a finanziare la guerra del petrolio: resterebbe uno scippo, ma almeno uno scippo coerente.

Massimo Gramellini

ce.gc




  Scrivi un commento
 
 
 
ASSEGNATO IL PREMIO AMALFI Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 24 Marzo 2011 - 02:13
News A MENTANA, ROSSELLA E NAPOLETANO IL PREMIO AMALFI
Al via l'edizione 2011 dell' "*Amalfi Coast Media Award"*, il Premio Internazionale dell'Informazione che si svolge sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Illustri firme del giornalismo storico e giovani brillanti promesse dell'informazione riceveranno il prestigioso riconoscimento il 18 giugno ad Amalfi. Walter Veltroni e Giorgia Meloni sono stati indicati per ricevere rispettivamente il Premio "Il Giornalista nel Parlamento" e il Premio "Il Giornalista nel Governo".



  Scrivi un commento
 
 
 
La misteriosa sede ... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Mercoledì, 23 Marzo 2011 - 15:38
News
...della "Repubblica libica" (di opposizione)

Il nostro paese è attivamente impegnato in una guerra tra due governi.

Uno è quello noto di Mu'ammar Gheddafi, che poi non è il capo del governo, ma questo è un dettaglio.

L'altro si chiama il Consiglio Nazionale di Transizione, e ha dalla sua, ormai, i più potenti eserciti del pianeta.

Ci si chiede, com'è fatto questo governo e dove si trova?

La risposta su Trenta Secondi...

 



Fonte: Miguel Martinez

ce.gc


  Scrivi un commento
 
 
 
Ok la festa, ma... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 22 Marzo 2011 - 15:37
News

Ok la festa, ma ricordiamo anche i vinti del Sud
di Marcello Veneziani

Dopo la giusta overdose d’amor pa­trio per il compleanno dell’Italia lasciatemi ricordare il canto del cigno del Regno del sud. Come oggi, il 20 marzo di 150 anni fa, finì il sud come nazione, dopo sette secoli di vita tra luci e ombre. Finì nobilmente, a Civitella del Tronto, che era la Bolzano del sud, il suo estremo confine. Un assedio durato vari mesi delle truppe sardopiemontesi, generali e soldati cambiati e raddoppiati per espugnare la fortezza borbonica.

Resistenza strenua, uno contro dieci. Un terribile bombardamento; solo negli ulti­mi due giorni 8mila proiettili scagliati da 20 cannoni. Capitolata Gaeta, il giova­ne Re Franceschiello esorta i suoi fedeli ad arrendersi, l’Italia unita già proclamata, le potenze europee non riconoscono lo Stato italiano se prima non cade il regno borbonico. Così a Civitella si consumò con disperata dignità il regno delle due Sicilie, sopravvissuto tre interminabili giorni allo Stato unitario.

A differenza della Padania, il regno del Sud è esistito davvero, e per secoli. Sono stato a Civitella del Tronto l’altro giorno a ricordare l’Unità d’Italia e il luogo scelto dalla regione Abruzzo mi è parso appropriato per celebrare l’Italia ma anche per altre due ragioni, una civile e una sentimentale. La prima è unificare davvero l’Italia includendo anche coloro che in buona fede, rischiando la vita, difesero l’onore di un altro ma non meno nobile amor patrio. Saremo una nazione unita e civile quando riusciremo ad essere inclusivi delle memorie diverse e riconosceremo dignità alle storie av­erse.

La seconda motivazione è il rispetto e forse il debole per i vinti, che nutro da sempre. La nobiltà della sconfitta, il fascino dei perdenti, il bianco sole dei vinti, la bellezza dei congedi eroici e la poesia delle difese disperate, la nostalgia dei cieli e delle terre perduti. Come dicevano gli hidalgos venuti a sud, la sconfitta è il blasone dell’anima ben nata. Cavalleria rusticana. Folle è pensare di poter tornare indietro, cibarsi di sconfitte o maledire l’Italia; ma è bello ricordare un mondo scomparso e coltivare la propria radice, di italiani del sud e di italiani del nord.




  Scrivi un commento
 
 
 
GUERRA alla Libia Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 22 Marzo 2011 - 14:10
News

 


Commento di un imprenditore italiano su padania.org.

Io ero uno di quelli presenti alla Festa dell'Amicizia con Gheddafi, Berlusconi, Ligresti, Selex (finmeccanica) etc..etcc.
Ho sempre votato Berlusconi ora dimostratosi Codardo, [XXXXX], Autolesionista.
Per non parlare della cosidetta opposizione italiana vergognosi opportunisti.
Stiamo andando ad uccidere le persone in Libya, le quali fino a ieri ci hanno salvato il di dietro che stanno combattendo terroristi armati dai servizi segreti francesi, finanziati dal qatar, e appoggiati dalla cia.
Alle porte di Tripoli fino a un mese fa c'era un grosso manifesta di Gheddafi e Berlusconi (non di Sarkozi) sorridenti che si abbracciavano.
Guardate qua :

IMPREGILO : 3.0000.000.000 Euro di contratti acquisiti in Liba.
ASTALDI : 600.000.000 Euro in Libia per elettrificazione ferrovie.
FINMECCANICA: Joint-Venure con La Libyan Investiment Authority che acquistava elicotteri Augusta. MILIARDI DI EURO.
ENI : Inutile stabilire i valori.
SAIPMEM : 5.000.000.000 capo cordata costruzione autostrada (soldi anticipati dai libici).
SELEX S.I. 300.000.000 Euro controllo confini del sud.
Migliaia di piccole e medie imprese italiane in Libya : DIVERSI MILIARDI di Euro di Contratti.
(tra cui le mie aziende).

Investimenti Libici in Italia:

MILIARDI DI EURO DATI A :

- IMPREGILO
- UNICREDIT
- YUVENTUS

TOTALE CENTINAIA DI MILIARDI DI EURO DATI DAI LIBICI AGLI ITALIANI ALLA FACCIA DEI FRANCESI.

Ora li stiamo andando a bombardare.
Bene, quindi :

Adesso :

1. andremo a comprare il petrolio ed il gas dai fantocci libici manovrati da Total francese.
2. I contratti per le infrastrutture (miliardi di euro) se li prenderanno i Francesi.
3. I soldi del petrolio libico andranno a finire in investimenti nelle ditte francesi.
4. Per noi Casse integrazioni e liquidazioni aziendali con migliaia di disoccupati.
5. Gli immigrati a milioni arriveranno in italia non in francia.

Bravi italiani.

1. Mi vergogno e mi faccio [XXXXX] ad essere italiano.
2. Non votero' piu', l'opposizione in questo lurido paese e' peggio di berlusconi (quelli che andavano in piazza quando c'era la guerra in Iraq oggi sono guerrafondai).

Ho deciso di chiudere e liquidare le mie aziende (holding) e andarmene via da questo lurido paese.
I miei dipendenti se ne andassero a chiedere lavoro ai francesi, dal 01/06/2011.

PAOLO B.

ce.gc


  Scrivi un commento
 
 
 
Il lupo perde il pelo... Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 21 Marzo 2011 - 14:57
News

TRATTATO DI AMICIZIA, partenariato e cooperazione tra Italia e Libia firmato a Bengasi il 30 agosto 2008 dall'onorevole Presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi e dal leader della Rivoluzione, Muammar El Gheddafi:

"Capo I (articoli 1-7). Princìpi generali.

I princìpi generali [...] l'impegno a non ricorrere alla minaccia o all'impiego della forza contro l'integrità territoriale o l'indipendenza politica della controparte o a qualunque altra forma incompatibile con la Carta delle Nazioni Unite (articolo 3); l'impegno alla non ingerenza negli affari interni e, nel rispetto dei princìpi della legalità internazionale, a non usare né concedere l'uso dei propri territori in qualsiasi atto ostile nei confronti della controparte (articolo 4); l'impegno alla soluzione pacifica delle controversie (articolo 5)...".















ce.gc




  Scrivi un commento
 
 
 
CHIUSURA PISTA CICLABILE A QUARTO D'ALTINO Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Martedì, 15 Marzo 2011 - 13:20
News Si comunica che con Ordinanza n. 03 Registro generale n. 09 del 4 marzo 2011, il Sindaco del Comune di Quarto d’Altino, considerata l'urgenza di provvedere nel merito; al fine di prevenire il grave pericolo che minaccia l'incolumità del fruitori della pista Ciclo-pedonale lungo la sponda del fiume Sile che presenta segni di cedimento, ha disposto la chiusura immediata, nel tratto di pista ciclabile e pedonale posta sull'argine destro del fiume Sile e precisamente: dall'accesso in corrispondenza del civico 78 della via G. Marconi (ingresso alla ditta "Creare Italia"), all'accesso in corrispondenza all'incrocio della S.P.41 (Via Trieste) con la S.P.41dir (Via San Eliodoro) in località Trepalade in Comune di Quarto d'Altino, con conseguente divieto del transito dei cicli e dei pedoni, fino al ripristino delle condizioni di sicurezza della pista ciclo-pedonale.




  Scrivi un commento
 
 
 
CONVEGNO SUL PERICOLO VALANGHE Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Lunedì, 14 Marzo 2011 - 14:14
News L’organizzazione e le tempestive procedure di intervento per i soccorsi sulla montagna innevata; il pericolo valanghe; la prevenzione e l’informazione sui rischi per gli escursionisti; le conseguenze e il trattamento delle ipotermie più gravi: sono stati questi i temi dibattuti nell’affollata sede del Parco dell’Etna, l’ex Monastero Benedettino di San Nicolò La Rena a Nicolosi, in occasione della presentazione del progetto del Club Alpino Italiano “Montagna Amica.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
“Caravaggio. la cappella contarelli” Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Lunedì, 07 Marzo 2011 - 17:20
News Nell'ambito delle celebrazioni del IV centenario della morte di Caravaggio, il prossimo 10 marzo 2011 la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Entnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma, diretta da Rossella Vodret, presenterà nell’ex-Refettorio di Palazzo Venezia una mostra didattica per illustrare gli straordinari dipinti che Caravaggio eseguì nella cappella Contarelli in San Luigi dei Francesi a Roma.




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
CAMPAGNA ADESIONI MEDICI VOLONTARI IN PERÙ. Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Lunedì, 07 Marzo 2011 - 15:57
News È in corso, la campagna adesioni per medici volontari di Apurimac onlus, l’Organizzazione Non Governativa che, a tale proposito, organizzerà l’appuntamento “Medici Volontari in Perù”, sabato 16 aprile 2011, dalle ore 10.00 alle ore 17.00, nella sede operativa di via dei Panieri 32 (Trastevere), a Roma. La giornata formativa è aperta a figure professionali specifiche – medici di base, medici specialisti e paramedici – ma anche a tutti coloro che desiderano intraprendere un’esperienza di volontariato ricoprendo ruoli di tipo logistico, nella regione peruviana dell’Apurimac, in occasione delle campagne sanitarie 2011 previste per la stagione maggio-ottobre. Il programma all’ordine del giorno è pensato per i medici e tutti gli operatori che desiderano offrire il loro contributo umano e professionale alla popolazione dell’Apurimac, la regione più povera del Perù. L’incontro sarà un’occasione importante per presentare i risultati raggiunti con “Adotta una Cura”, il progetto di Apurimac onlus per il sostegno sanitario a distanza, nelle terre andine della missione agostiniana. In particolare, verranno presentati i dati relativi alle campagne sanitarie già realizzate dai nostri medici volontari, che dal 2006 assicurano cure adeguate nei villaggi dispersi a 4.000 metri d’altezza sulle Ande.<>






  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Aumenta il prezzo del caffè ai distributori automatici Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 07 Marzo 2011 - 12:19
News Zucchero, caffè, plastica, ma anche carburante e costo del lavoro: i rincari annunciati nelle ultime settimane non risparmiano gli operatori del vending. Possibili aumenti al distributore di 15 – 20 centesimi



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
“No all'alcol nei distributori automatici” Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Sabato, 05 Marzo 2011 - 12:11
News Confida lancia un appello contro l'abuso di alcol nel corso del convegno “Vending responsabile per un'alimentazione consapevole” che si chiude a Roma oggi 25 febbraio 2011 a Palazzo Marini – Camera dei Deputati
“No all'alcol nei distributori automatici, senza deroghe né eccezioni” questo è quanto il presidente di Confida (l'associazione nazionale della distribuzione automatica), Lucio Pinetti afferma, raccogliendo la sollecitazione dell'Istituto Superiore di Sanità, che individua nell'alcol uno dei principali problemi che riguardano la fascia di popolazione in età giovanile.
L'occasione è il convegno “Vending responsabile per un'alimentazione consapevole”, organizzato dall'Associazione culturale Dossetti presso Palazzo Marini (Camera dei Deputati), che si conclude oggi. Obiettivo dell’incontro è far comprendere, attraverso gli interventi di numerosi specialisti, che le patologie dovute a un’alimentazione non adeguata si risolvono con corretti stili di vita, in un’ottica complessiva che tiene conto di diversi fattori e non soltanto, ad esempio, della quantità e qualità del cibo che assumiamo.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Libia e Gheddafi: cosa c'è (davvero) dietro la rivolta Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 22 Febbraio 2011 - 15:48
News

Non siamo di fronte a rivolte spontanee ma indotte, che mirano a replicare nel nord Africa quanto avvenuto alla fine degli anni Ottanta nell’ex Unione Sovietica. E in Libia...

Gheddafi

Per capire che cosa sta accadendo a Tripoli bisogna considerare innanzitutto il quadro strategico. Non siamo di fronte a rivolte spontanee, ma indotte che mirano a replicare nel nord Africa quanto avvenuto alla fine degli anni Ottanta nell’ex Unione Sovietica. Anche allora la rivolta partì da un piccolo Paese, la Lituania, e all’inizio nessuno immaginava che l’incendio potesse propagarsi ai Paesi vicini e non era nemmeno ipotizzabile che l’Urss potesse implodere. Il Maghreb non è l’Unione sovietica e non esistono sovrastrutture da far saltare, ma per il resto le analogie sono evidenti. La Tunisia è il più piccolo dei Paesi della regione ed è servito da detonatore per la altre volte. A ruota è caduto il regime di Mubarak, la Libia è in subbuglio, domani forse Teheran e, magari sull’onda, Algeria, Marocco, Siria. Che cos’avevano in comune i regimi tunisini, egiziano e libico? Il fatto di essere retti da leader autoritari, ormai vecchi, screditati, che pensavano di passare il potere a figli o fedelissimi inetti.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Non digeriscono la politica del tubo Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Lunedì, 21 Febbraio 2011 - 18:56
News
Il Cav ha rilanciato l’Italia sul mercato energetico. Così la sua strategia ha spiazzato i Paesi "amici".

C’è una gran voglia di tornare alle scorribande di lanzichenecchi, alla calata di mercenari su Roma per far bottino. Era già successo con Mani Pulite e lo scenario si sta ripetendo oggi con le stesse ritualità: in casa nostra la magistratura, la tecnocrazia irresponsabile e una politica debole e vile convergono per abbattere il sistema politico e mettere il Paese in una condizione di sovranità limitata, cioè nello status in cui era prima della caduta del Muro di Berlino. I poteri forti del Vecchio Continente - Stati e organizzazioni transnazionali - cercano di soffiare sul fuoco e favorire un clima da regime change libico-egiziano anche in Italia. Berlusconi come Mubarak e Gheddafi. Questo leggiamo su giornali che di autorevole hanno la testata ma non gli articoli che si occupano di Italia. Non penso all’Internazionale Illuminista - quella disegnata dal compasso e in crociera sul Britannia - ma a un combinato-disposto di forze che dall’indebolimento del Paese e dalla sua riduzione alla dimensione spaghetti e pistola (famigerata copertina del settimanale tedesco Der Spiegel proposta la prima volta nel 1977 e ripubblicata, ma guarda un po’, nel 1994) ha tutto da guadagnare.

Le ragioni sono quelle che spiega Davide Giacalone nel suo articolo qui sotto, io posso solo testimoniare che la nostra «politica del tubo», quella dell'indipendenza energetica, dello sguardo rivolto ai Paesi del Mediterraneo e alla Russia, dà molto fastidio a chi su quelle rotte voleva costruire la sua fortuna politica ed economica. Berlusconi ha rotto gli schemi. Tempo fa a Washington ho avuto la fortuna e l'onore di partecipare a un convegno sulle Nuove Relazioni Transatlantiche organizzato dalla Fondazione Magna Carta. Al mio fianco, nelle vesti di co-speaker, c'era Victoria Nuland, ex ambasciatrice americana presso la Nato, ricordo bene il suo stupore - e quello degli amici dell'American Enterprise Institute - nell'ascoltare la mia analisi sulla nuova politica estera del governo Berlusconi. Eravamo nel settembre del 2008, sembra un secolo fa. Eppure quei temi costituiscono oggi il cuore dell'agenda internazionale, il nocciolo duro dei cables dell'ambasciata americana a Roma riguardanti le relazioni tra Italia e Stati Uniti rivelati da Wikileaks. Qui è la «ciccia» vera della politica estera, non le opinionipiù o meno colorite sul Berlusconi-Zelig, il suo essere imprevedibile outsider e non certo inappuntabile uomo da cocktail diplomatico con la erre moscia. Berlusconi è stato - ed è ancora - una variabile indipendente del panorama internazionale, il primo statista italiano che dopo Bettino Craxi ha cominciato anche in Italia a demolire «l'altro muro», quello issato a Yalta dalle nazioni vincitrici della Seconda Guerra Mondiale, il patto che divideva il mondo in sfere di influenza e dettava le mosse dei pezzi sulla scacchiera internazionale. Tra il 1974 e il 1989 caddero cinque grandi regimi autoritari, quello fu il primo colpo allo schema post-guerra ed è molto istruttivo rileggere le tappe e le ragioni di quel crollo attraverso le pagine de «La Terza Ondata» di Samuel P. Huntington per comprendere cosa ci attende domani. Un altro pezzo di quella creatura artificiale sta andando oggi in frantumi con i nuovi movimenti di «democratizzazione» (scrivo questa parola con la dovuta prudenza) che stanno nascendo in Nord Africa e nel Medio Oriente. Chiunque abbia un po' di confidenza con le carte geografiche può divertirsi a osservare i confini di quei Paesi: sono tracciati con il righello. L'Africa e il Medio Oriente sono frutto di un disegno a tavolino fatto dall'Occidente che di volta in volta - finita l'era del colonialismo - appoggiava o subiva il dittatore di turno

.

Quei Paesi sconnessi dal sistema di comunicazioni, vere e proprie isole, con lo sviluppo delle tecnologie, l'emergere della fame di energia e di movimenti trasnazionali sempre più forti, hanno fatto implodere lo schema originario e siamo passati dall'ordine al disordine mondiale. L'esplosione demografica e la connessione a internet di queste masse di giovani hanno improvvisamente accelerato il cambiamento e la rivoluzione. Un libro notevole, «The Pentagon's New Map», scritto da Thomas P.M. Barnett nel 2004 illustrava bene questo tema: il mondo non connesso, non inserito a pieno nella globalizzazione, non integrato, costituisce per gli Stati Uniti e la comunità internazionale fonte di instabilità, guerra e impegno militare. Quella mappa è una guida perfetta per capire che cosa accadrà domani. Quanto al ruolo della rete nelle rivoluzioni, la sua importanza è chiara - altrimenti i dittatori non si preoccuperebbero do oscurarla - ma non bisogna sopravalutarne la potenza reale. In Egitto non porterà la democrazia (comanda l'esercito), in Libia non sarà sufficiente a far cadere il regime di Gheddafi e in Tunisia non sarà il motore delle riforme. Gli entusiasti della rivoluzione internettiana sono avvisati e se vogliono saperne di più possono leggere un libro intitolato «The Net Delusion», dove Evgeny Morozov demolisce il credo degli utopisti digitali. Sono questi i temi reali dell'agenda internazionale e del dibattito accademico sulla «quarta ondata» dei movimenti di democratizzazione. Per questo leggere certi articoli del Financial Times mette di buon umore, significa che in fondo certi vizi della nostra stampa e molte frescacce dei presunti opinion maker de noantri hanno fatto strada. L'Italia ha molti problemi, ma per fortuna degli italiani e con buona pace dei pensatori da salotto è ancora un Paese fondatore dell'Europa dove lo scettro - magistratura permettendo - è ancora in mano al popolo che vota e non ha bisogno di scendere in piazza a chiedere pane e democrazia.

Mario Sechi

Fonte > Il Tempo




  Scrivi un commento
 
 
 
Conoscere la "Scarola bergamasca" Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Mercoledì, 16 Febbraio 2011 - 19:26
News

Organizzato da Bergamo Mercati S.p.A. il progetto è volto alla promozione della varietà di insalata nota come “scarola di Bergamo”, un ortaggio caratteristico del nostro territorio che già negli anni scorsi è stato al centro di numerose iniziative di promozione.
L’iniziativa, che si svolgerà negli ultimi due fine settimana di febbraio, prevede l’inserimento nei menù dei Ristoranti di Città Alta aderenti di una o più specialità a scelta a base di questo prodotto.



Relatori
Relatori



Coltivata da secoli sui fazzoletti di terra attorno alle mura della Città Alta, soprattutto in Borgo Canale oltre la cinquecentesca porta Sant’Alessandro, la scarola di Bergamo si distingue dalle altre varietà in commercio per il particolare processo di imbiancatura delle foglie interne.
Seminata solo in campo aperto a partire dalla fine di luglio, a fine ottobre viene legata con un laccio, cespo a cespo, affinché le foglie interne non prendano luce. Inizia così un singolare processo di maturazione. Con i primi freddi si trasferiscono le piantine negli scantinati antichi di Città Alta, dove gli ortolani, che si tramandano da generazioni questa tecnica di lavorazione, le distendono al buio. Le foglie interne continuano a maturare ma non acquistano colore. L’insalata si vende tutto l’inverno fin quasi a primavera e in passato costituiva l’unico ortaggio disponibile nei mesi rigidi.
Ora è una rarità, oltre che una prelibatezza: il cuore candido è croccante e il sapore delicato.
Il modo migliore per apprezzarla è consumarla fresca, ma la si può anche cuocere servendola con polenta e maiale o con il Branzi, formaggio tipico della Val Brembana.
La scarola di Bergamo va scomparendo dalle tavole dei bergamaschi, che spesso sono i primi ad ignorarne l’esistenza. Ecco perché la Bergamo Mercati lancia un segnale forte di ripresa e comunicazione.
Un ortaggio che non può e non deve perdersi, ma che deve entrare nell’élite dei prodotti tipici orobici.

Per info: Associazione Montagna Italia, via Zelasco 1, 24122 BERGAMO Tel. 035.237323 - Fax 035.224686
Bergamo Mercati S.p.A., via Borgo Palazzo 207, 24125 BERGAMO Tel. 035.293131 - Fax 035.298178








  Scrivi un commento
 
 
 
IL GOVERNO ITALIANO E LE SALME DEI RE D'ITALIA Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Venerdì, 19 Novembre 2010 - 16:05
News Dal Movimento Monarchico Italiano riceviamo:
NEI GIORNI SCORSI IL MINISTRO DELLA DIFESA ON IGNAZIO LA RUSSA HA ANNUNCIATO IL SUO IMPEGNO PER IL RIENTRO IN PATRIA DELLE SALME DEI NOSTRI SOVRANI SEPOLTI ALL’ESTERO; RE VITTORIO EMANUELE III, RE UMBERTO II, LA REGINA ELENA E LA REGINA MARIA JOSE’.
I MONARCHICI ITALIANI NON POSSONO NON PLAUDIRE A QUELLA DICHIARAZIONE RESA IN OCCASIONE DI UN CONVEGNO SVOLTOSI A MILANO INSERITO NELLE CELEBRAZIONI DEL 150° ANNIVERSARIO DELL’UNITA’ D’ITALIA, O MEGLIO, COME INTENDIAMO NOI, DELLA PROCLAMAZIONE DEL REGNO D’ITALIA E DELLA NASCITA DELLA NAZIONE ITALIANA.
A NOSTRO AVVISO SI TRATTA DI UN ATTO DOVUTO NEI CONFRONTI DEI NOSTRI “CAPI DI STATO” CHE, SENZA OMBRA DI DUBBIO, DOVRANNO ESSERE ACCOLTI NEL PANTHEON DI ROMA. IN PASSATO ALTRE NAZIONI EUROPEE HANNO SAPUTO RICONOSCERE LA PROPRIA STORIA CON GESTI ANALOGHI; NON SI TRATTERRA’ DI RISCRIVERE LA STORIA ITALIANA, I PREGI E GLI ERRORI RIMARRANNO E FINALMENTE POTRA’ CONCRETIZZARZI IL PROCESSO DI RIAPPACIFICAZIONE OSTACOLATO DALL’ESITO “DISCUTIBILE” DI UN REFERENDUM CHE, COME E’ STATO AMPIAMENTE AMMESSO, HA AVUTO UN ESITO PILOTATO.
LA REPUBBLICA E’ OGGI CONSOLIDATA ANCHE SE TURBATA DA UNA POLITICA CHE DEFINIRE INCOMPRENSIBILE E’ POCO, MA L’ISTITUTO MONARCHICO, COME ALTERNATIVA DEMOCRATICA, E’ DI ESTREMA ATTUALITA’ ANCHE NELLA COMUNITA’ EUROPEA E POTRA’ ESSERE CONOSCIUTO E APPROFONDITO DA QUELLE NUOVE GENERAZIONI ITALIANE ALLE QUALI LA SCUOLA HA NEGATO L’INSEGNAMENTO.
I NOSTRI VALORI FONDANTI, QUELLI CHE HANNO PORTATO ALL’UNITA’ D’ITALIA, RIMANGONO TALI E DI UNA ATTUALITA’ SCONCERTANTE. SENZA DI ESSI LA NOSTRA PATRIA SARA’ DESTINATA AD UNO SFACELO TOTALE NEL NOME DI INTERESSI ECONOMICI CHE POCO HANNO ACHE FARE CON LE ESIGENZE DELLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI.
IL MINISTRO LA RUSSA HA PIU’ VOLTE DIMOSTRATO DI SAPER MANTENERE GLI IMPEGNI ASSUNTI; CI AUGURIAMO CHE ANCORA UNA VOLTA SIA COSI’ E POSSA EVITARE UNA ULTERIORE DELUSIONE A CHI, DA POSIZIONI MONARCHICHE, CONTINUA AD AMARE LA PROPRIA PATRIA PUR SENTENDOSI DECLASSATO DALL’ART. 139 DELLA COSTITUZIONE REPUBBLICANA.
SIGNOR MINISTRO, SIAMO TUTTI PRONTI A SOSTENERE IL SUO INTERVENTO RITROVANDO, IN QUESTO ATTO CHE ATTENDIAMO DA TROPPI ANNI, QUELLA UNITA’ D’INTENTI CHE FREQUENTEMENTE E’ VENUTA A MANCARE.
Padova 2010



  Scrivi un commento
 
 
 
LA RACCOLTA DELLE OLIVE Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 11 Novembre 2010 - 11:10
News Domenica 21 novembre 2010
LA RACCOLTA DELLE OLIVE
Come si fa l’olio nella collina materana
A cura del Centro di Educazione Ambientale di Matera

Una domenica oltre le mete più consumate del turismo di massa, in una splendido oliveto immerso nel dolce paesaggio rurale delle colline materane disegnate dal paziente lavoro dell’uomo.
La raccolta delle olive con gesti semplici ci riporta indietro nel tempo e ci permette di conoscere meglio la natura e rispettarla, dando corpo ad una tradizione che si tramanda ed evolve da millenni verso prodotti di certificata eccellenza.
Un’occasione anche per un intero week-end a Matera, la citta’ dei Sassi patrimonio dell’Unesco e del Parco delle Chiese Rupestri della Murgia Materana.
Basilicata, che bella scoperta…

Il programma
Ore 9.30 Presentazione della giornata presso il centro visite di Jazzo Gattini
Ore 9.45 Passeggiata di 1 km per raggiungere l’oliveto nel Parco
Ore 10.00 Incontro con i contadini e partecipazione alla raccolta delle olive
Ore 12.00 Laboratorio di assaggio di oli extravergini
Ore 12.30 Rientro a piedi al centro visite
Ore 13.00 Pranzo contadino a base di prodotti tipici
Ticket: euro 15,00 comprende il pranzo a base di prodotti tipici o 30 posti disponibili
Prenotazione obbligatoria entro sabato 20 novembre ore 20 c/o:
Libreria dell’Arco via Ridola, 37 Matera

Si raccomanda di portare un ricambio di scarpe

PACCHETTO WEEK-END (LOW COST)
La disponibilita’ della foresteria, dell’area camper e del punto ristoro del centro visite offre la possibilita’ di trascorrere un tranquillo week-end nella citta’ dei Sassi e nei suoi dintorni a dei costi piu’ che accessibili. Chiamaci al 0835.332262 o al 320.2636528 per saperne di piu’ e prenota…. i posti sono limitati!




  Scrivi un commento
 
 
 
A FIRENZE: CERCO/ OFFRO LAVORO Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Domenica, 17 Ottobre 2010 - 20:34
News Difficile cercare lavoro? Il rapporto diretto può essere la carta vincente. Far conoscere le proprie competenze e le proprie capacità, entrare in contatto con chi si occupa di selezione e recruiting nelle imprese è indubbiamente il sistema più efficace per presentare la propria candidatura.
Giunta alla sua 14° edizione la Job Fair Firenze si conferma la più importante manifestazione italiana per chi cerca e offre lavoro. L’edizione 2010 si svolgerà nei giorni di 22 e 23 ottobre dalle 10 alle 18,presso il Mandela Forum di Firenze in Viale Paoli.
Se sei alla ricerca della prima occupazione, se sei disoccupato e cerchi un reinserimento nel mondo del lavoro, sei vuoi cambiare attività, se vuoi qualificarti o riqualificarti con corsi di specializzazione e formazione allora non perdere l’appuntamento con la fiera numero uno in Italia per utenti e aziende partecipanti!
Più di 60 fra aziende ed enti commerciali, enti di produzione e servizi, società di formazione, aziende di lavoro interinale incontreranno e valuteranno i candidati e fra quelli che cercano potresti esserci tu!
L’ingresso è libero, ma per partecipare a Job Fair 2010 occorre registrarsi riempiendo il modulo che puoi trovare alla reception della manifestazione o scaricare da www.jobfairfirenze.com
E ricorda! Per sfruttare al meglio le tante possibilità della fiera porta con te alcune copie del tuo curriculum in formato cartaceo e una copia in formato elettronico (meglio se su chiave USB o Cd-Rom) da poter lasciare alle Aziende e agli Enti presenti.
Job Fair è una manifestazione organizzata da Confindustria Firenze, Camera di Commercio, Università degli studi e Provincia di Firenze.
Nell’edizione 2009 della manifestazione più di 200 partecipanti hanno trovato una occupazione grazie a Job Fair.
Il lavoro ti cerca non farlo aspettare!


  Scrivi un commento
 
 
 
"Giornalismo: l'addetto stampa dell'anno 2010'' Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Domenica, 17 Ottobre 2010 - 13:46
News Il giornalista Pasquale Cascella, consigliere per la comunicazione del Presidente della Repubblica e direttore dell'ufficio stampa del Quirinale,riceverà il premio alla carriera del concorso internazionale ''Giornalismo: l'addetto stampa dell'anno 2010''. Lo ha deciso
all'unanimità la giuria del Premio presieduta da Giacomo di Iasio.
La cerimonia avverrà a Trento il 23 ottobre. E' la prima volta che viene premiato, con Pasquale Cascella, un rappresentante della Presidenza della Repubblica. Una scelta che ha voluto riconoscere non solo il ruolo,
particolarmente delicato in questa fase della vita pubblica, della funzione del Quirinale, ma anche le competenze professionali, l'equilibrio, il senso
delle istituzioni, e la grande capacità di dialogo con i colleghi,dimostrate in questi anni da Pasquale Cascella.



  Scrivi un commento
 
 
 
Tassista investe e uccide cane, pestato entra in coma Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Martedì, 12 Ottobre 2010 - 11:21
News “Un tassista è stato ricoverato in coma dopo essere stato pestato e spintonato per aver investito e ucciso un cane. L'aggressore, fidanzato della proprietaria dell'animale, è stato fermato. E' successo a Milano in Largo Caccia Dominioni. Secondo quanto si è appreso, dopo aver investito la bestiola, il tassista, un italiano di 45 anni, si è fermato per scusarsi ma è stato picchiato da M.C., un italiano di 31 anni, fidanzato della proprietaria del cane”.
Siamo certi che le intenzioni di M.C. non erano certamente di mettere in serio pericolo la vita del tassista ma la violenza non è mai giustificata e ancora di più in questo episodio nel quale il povero tassista si è trovato all’improvviso la bestiola davanti l’automobile.
Siamo veramente dispiaciuti per la fine del povero cane, della quale attribuiamo totale colpa alla padrona per non averlo tenuto al guinzaglio e raccomandiamo a tutte le persone che sono proprietari di cani di NON UTILIZZARE in strada i guinzagli “estensibili” proprio perché pericolosi.
Ringraziamo Luca M. per l’atto di civiltà compiuto e auguriamo pronta e completa rapida guarigione.



  Scrivi un commento
 
 
 
Mostre e Appuntamenti : “Premio Ostiglia – Un libro al cinema” Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Martedì, 05 Ottobre 2010 - 20:28
News Si è svolta oggi, martedì 5 ottobre, nella Sala Stampa del Grattacielo Pirelli in via Fabio Filzi 22 a Milano la conferenza stampa di presentazione della terza edizione del “Premio Ostiglia – Arnoldo Mondadori, Un libro al cinema”.
Presenti al tavolo dei relatori Franco Nicoli Cristiani, Maria Elena Baroni, Luigi Giuliano Ceccarelli, Umberto Mazza e Luisa Finocchi. Presente in sala anche l’Assessore alla Sanità Luciano Bresciani.
Maria Elena Baroni, responsabile delle relazioni esterne dell’Associazione Festival Internazionale del Cinema e del coordinamento generale dell’iniziativa ha presentato le linee generali del Premio e introdotto i relatori presenti. Ha evidenziato inoltre il ruolo fondamentale del Consiglio regionale della Lombardia nella realizzazione del Premio, oltre che dei partner che contribuiscono alla realizzazione dell’evento.
Secondo Franco Nicoli Cristiani, Vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia, il premio rappresenta
un esempio di come manifestazioni culturali importanti possano uscire dai poli tradizionali delle grandi città e venir accolte anche nei piccoli centri urbani dislocati sul nostro terriotorio. Quei paesi che hanno bisogno di essere rivalorirzzati, poiché rapprentano i nuclei da dove nascono e maturano le storie di grandi personaggi della nostra cultura: in questo caso, la piccola Ostiglia che ha dato i natali ad Arnoldo Mondadori.
Un evento importante che tocca due aspetti culturali: il cinema e la letteratura, ha sottolineato il direttore artistico Luigi Ceccarelli. Un evento come il Premio Ostiglia deve servire anche a condurre ad una riflessione sul ruolo del libro e del cinema nella cultura contemporanea: da un lato infatti il libro che, come oggetto fisico, è progressivamente sottoposto al rischio di svalutazione per lo sviluppo di tecnologie quali i book elettronici e internet, dall’altro il cinema che, definito il media elettronico della cultura del ‘900, è ormai sempre più assediato dalla televisione. Un premio ambizioso che vuole portare ad una riflessione e al tempo stesso celebrare due realtà, cinema e letteratura, che solitamente non vengono officiate nel loro connubio. Il Direttore Artistico del Premio si è poi addentrato nel dettaglio del programma delle due giornate e ha inoltre annunciato la presenza di importanti ospiti: Alberto Contri, Presidente della Lombardia Film Commission, Ettore Adalberto Albertoni, ex Presidente del Consiglio Regionale della Lombardia, Franco Tatò, Andrea Purgatori, Marta Boneschi, Emidio Greco e l’attrice Ivana monti, che sarà protagonista di un reading duramente la cerimonia di premiazione. Ha inoltre annunciato la probabile presenza del presidente onorario della Giuria, Mario Monicelli e di Nicola Borrelli, direttore Generale del Ministero per i beni e le attività culturali. Ha infine dichiarato che interverranno per ritirare il Premio il regista e autore Valerio Mieli, la scrittrice Valeria Parrella e gli attori Gianni Cavina e Pierpaolo Zizzi.



  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
Videopoker, assolto Vittorio Emanuele Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 25 Settembre 2010 - 11:47
News




Vittorio EmanueleIl gup di Roma ha assolto «perchè il fatto non sussiste» l'esponente di casa Savoia e con lui gli altri 5 imputati











Vittorio Emanuele (ANSA)

MILANO - È stato assolto, con la formula «perchè il fatto non sussiste» , Vittorio Emanuele di Savoia e con lui gli altri cinque imputati nel processo per la vicenda dei nulla osta legati ai videopoker, caso scoperto nel 2006 dalla magistratura di Potenza tanto che il principe finì in carcere su iniziativa del pm Henry John Woodcock. La sentenza di proscioglimento è stata pronunciata dal gup di Roma Marina Finiti.

LA VICENDA - A chiedere il processo per tutti e sei era stato il pm Andrea De Gasperis (quando il fascicolo fu trasferito a Roma per competenza territoriale) ma in aula il collega Giancarlo Amato ha preferito sollecitare l'assoluzione. Oltre a Vittorio Emanuele, il procedimento riguardava l'imprenditore messinese Rocco Migliardi (definito nel capo di imputazione «soggetto legato alla criminalità organizzata» nonchè gestore di aziende di distribuzione di videogiochi), Nunzio Laganà, suo stretto collaboratore, e poi Ugo Bonazza, Gian Nicolino Narducci e Achille De Luca, ritenuti gli organizzatori della 'holding del malaffarè. Secondo l'ipotesi accusatoria, l'associazione per delinquere era dedita anche ad operazioni di riciclaggio di denaro proveniente da attività illecita tramite l'instaurazione di relazione con Casinò autorizzati, a cominciare da quello di Campione d'Italia con cui Savoia e altri imputati avevano instaurato un rapporto stabile che prevedeva l'impegno (di Migliardi) di coinvolgere, «con l'evidente finalità di farli giocare, facoltosi personaggi siciliani», suoi amici. Per questa vicenda Vittorio Emanuele, che si è sempre dichiarato estraneo ai fatti contestati, fu arrestato il 16 giugno del 2006 e rimase in carcere per una settimana. «L'assoluzione di oggi - commenta con una nota il difensore di Bonazza, l'avvocato Vincenzo Dresda - consente di ribadire con maggiore forza che gli arresti eseguiti quattro anni fa si fondavano su accuse inconsistenti. Bonazza, serio imprenditore del cosiddetto nord-est, improvvisamente e ingiustamente venne privato della libertà e sbattuto sulle prime pagine dei quotidiani nazionali, bollato come il ruffiano del re». L'auspicio del penalista è «che la positiva conclusione di questa vicenda possa aiutarlo a riappropriarsi di ciò che illegittimamente gli è stato sottratto e che al contempo possa costituire ennesimo spunto di riflessione per il legislatore».

CdS




  Scrivi un commento
 
 
 
Cronaca : APERTURA DELLA CACCIA Stampa la pagina |
Inviato da : Guido Gagliani Caput  Domenica, 19 Settembre 2010 - 14:22
News CACCIATORE FERITO.....

...non sarà stato il FAGIANO? FINALMENTE!
Guarisca presto e metta in custodia il fucile.
Auguri.


  Scrivi un commento
 
 
 
12° MARATONA INTERNAZIONALE DI BERGAMO Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Venerdì, 17 Settembre 2010 - 20:09
News CRESCE L’ATTESA: TUTTI PRESENTI ALLA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE.

Si è svolta questa mattina alle 11:30 presso la Sala Conferenze del Comune di Bergamo la Conferenza Stampa di presentazione di uno degli eventi sportivi più importanti per Bergamo e provincia: la 12° edizione della Maratona Internazionale di Bergamo.
Erano in molti presenti per salutare l’arrivo della Maratona che si svolgerà a Bergamo Domenica 26 Settembre, atleti, Sponsor, Collaboratori, Autorità; al tavolo dei relatori: il Vice Sindaco del Comune di Bergamo, Avv. Gianfranco Ceci; Danilo Minuti, Ass.re Comunale allo Sport, Giovani e Tempo Libero; Alessandro Cottini, Ass.re allo Sport della Provincia di Bergamo; Monica Rizzi, Ass.re Sport e Giovani della Regione Lombardia; Roberto Gualdi, Presidente Maratona di Bergamo; il Colonnello Giovanni Casadidio, Capo di Stato Maggiore della Guardia di Finanza di Bergamo; Dr.ssa Mirella Pontiggia, Vice Questore Aggiunto per il Compartimento della Polizia Stradale per la Lombardia Sezione di Bergamo; Silvano Manzoni, Presidente dell’Associazione Paolo Belli. Presenti per portare un saluto anche Antonella Bardoni, Direttore C.O.N.F.I.A.B e il Dott. Mario Usberti, Responsabile Marketing all’Ubi Leasing, in quanto Sponsor ufficiali dell’evento. La Conferenza Stampa è stata introdotta dal Vice Sindaco Gianfranco Ceci che, come l’Ass.re allo Sport Danilo Minuti hanno tenuto a sottolineare l’importanza di eventi di questo tipo per una Città che, mai come in questo ultimo anno si è aperta alla gente organizzando manifestazioni di vario genere che promuovano Bergamo a tutti i livelli: “Un evento come questo accende i riflettori internazionali sulla nostra Città, la Maratona oltre a rappresentare un’ottima vetrina lancia anche un messaggio di solidarietà importante con la Corri Bergamo, organizzata dall’Associazione Paolo Belli” Il ViceSindaco ha inoltre ringraziato l’Ass.re Regionale Monica Rizzi che con la Sua presenza ha sottolineato quanto questo evento sia importante. L’Ass.re Provinciale Alessandro Cottini si è dimostrato altrettanto entusiasta e ha evidenziato anche l’aspetto simbolico di questa disciplina: “La Maratona per gli atleti rappresenta prima di tutto una sfida contro se stessi e i propri limiti, per questo rappresenta un’ottima scuola di vita e con manifestazioni di questo livello speriamo di farla conoscere e apprezzare sempre di più, soprattutto tra i giovani.” Monica Rizzi, l’Ass.re Regionale Sport e Giovani confessa di essersi informata molto su questa Maratona e di aver trovato solo note positive sia dai partecipanti, sia dal pubblico e di questo si congratula poiché lo Sport è un bellissimo mezzo per promuovere una Città e Lombardia in questo è sicuramente molto ferrata. L’Ass.re rivolge un pensiero particolare soprattutto all’aspetto benefico dell’iniziativa: “Un plauso particolare all’Ass.ne Paolo Belli che con la sua Corribergamo trasmette un messaggio importante e riesce a creare un binomio perfetto tra Sport e Solidarietà”. Anche il Presidente della Maratona Roberto Gualdi ringrazia l’Ass.ne Paolo Belli che in tutti queste edizioni è stata un importante alleato ed è riuscita di anno in anno a rendere la Maratona un evento sportivo di beneficenza “un ringraziamento particolare va poi a tutti i nostri Sponsor oltre che ai collaboratori e volontari che fin dalla prima edizione partecipano attivamente: sono tutti protagonisti perché ognuno è indispensabile”. Molto importante per la riuscita della Maratona anche la Polizia Stradale di Bergamo che, oltre ad avere uno Stand espositivo, fornirà i 2 motociclisti che faranno da apertura al percorso, e la presenza della Guardia di Finanza di Bergamo che oltre ad avere uno stand espositivo, parteciperà attivamente alla Maratona con alcuni dei suoi uomini.
A parlare di quanto sia importante l’aspetto solidale all’interno della Maratona, Silvano Manzoni, Presidente dell’Associazione Paolo Belli che con grande orgoglio spiega come il numero dei donatori continui a crescere di anno in anno, insieme al numero dei Progetti.
Tra il pubblico, oltre ai giornalisti erano presenti molti rappresentanti degli Sponsor e dei Collaboratori tra cui: Raffaele Paganoni dell’A.S.L. Bergamo, Sergio Poma di MA.AR Auto, Piero Caseri, per i Cronometristi Bergamaschi; Vincenzo Guerini dell’ANAOAI; Piazzini dell’A.I.L.; Milvo Ferrandi di Bergamo Infrastruturee il Presidente dell’Associazione Bergamasca Bande Musicali, Antonio Padovano. Altra importante novità di quest’anno sarà l’intrattenimento musicale a cura dell’A.B.B.M che offrirà un concerto in P.zza Vittorio Veneto dalle 20:30 in poi “aspettando la Maratona”.
L’APPUNTAMENTO CON LA 12° MARATONA INTERNAZIONALE DI BERGAMO E’ CONFERMATO PER DOMENICA 26 SETTEMBRE 2010: SIETE TUTTI INVITATI A TRASCORRERE UNA GIORNATA TRA SPORT E SOLIDARIETà.



  Scrivi un commento
 
 
 
PREMIO SAPIO PER LA RICERCA ITALIANA – EDIZIONE 2010 Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Venerdì, 17 Settembre 2010 - 17:11
News RIPARTE IL 22 OTTOBRE IL PREMIO SAPIO PER LA RICERCA ITALIANA – EDIZIONE 2010

A Monza la prima Giornata di Studio per presentare ufficialmente alcuni progetti esemplari di innovazione, che si pongono l’obiettivo di rendere la scienza e la cultura concrete risorse economiche. La formazione e la ricerca applicata indispensabili per creare sviluppo.

La nuova edizione del Premio Sapio per la Ricerca italiana – promosso dal Gruppo Sapio in concertazione con le Università, le Istituzioni e i Centri di Ricerca italiani, si propone di accelerare i processi di sviluppo nel nostro Paese investendo sul capitale immateriale e moltiplicando i risultati ottenuti da chi fa ricerca.

Si parte con la prima Giornata di Studio, organizzata con la preziosa collaborazione del Comune di Monza – venerdì 22 ottobre - che si propone di accendere un dibattito sul valore che l’innovazione – in ogni settore e ambito – può dare alla crescita economica di un paese.
La crisi finanziaria del 2008 non ha ancora esaurito la sua azione negativa e già si profilano all’orizzonte i segnali di un ulteriore crisi che sta mettendo in difficoltà l’intera zona Euro.
Si vuole quindi porre l’attenzione sull’importanza per un Paese di dotarsi di infrastrutture e servizi formativi e di comunicazione dagli standards qualitativi decisamente elevati per dare vita a una cultura dell’innovazione che sia duratura e consolidata presentando esperienze ed esperimenti giudicati esemplari a livello nazionale.

Come ad esempio quelli che si stanno concretizzando nel territorio di Monza e Brianza, dove c’è un fermento scientifico e culturale – fonte di sviluppo economico – che il Premio Sapio ha individuato come esempio per una inversione di tendenza che deve espandersi su tutto il territorio nazionale, se si vuole davvero costruire una prospettiva futura di stabilità e di concreto sviluppo.

Università, Istituzioni, aziende stanno lavorando insieme a ritmo serrato con un obiettivo comune: qualificare il territorio, dare ad esso opportunità di sviluppo che vadano ben oltre l’immediato e che si inseriscono in un nuovo piano, un nuovo modo di affrontare le problematiche economiche e sociali: la conoscenza, la ricerca, la formazione sono le uniche risorse inesauribili sulle quali puntare e sulle quali costruire il futuro.







  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
MA...I PARLAMENTARI SANNO COSA VOTANO? Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 16 Settembre 2010 - 21:00
News In tanti anni ormai non ho mai voluto coinvolgere con la politica o il gossip il mio bimestrale e il mio sito.
Ma tutto ha un limite specialmente quando leggo di un’intervista , a firma Patrizia Pertuso sul quotidiano Metro, ad Iva Zanicchi, la quale Iva difensore degli animali, ammette di aver votato a favore della direttiva Ue sulla vivisezione …..”essendosi fidata dei suoi assistenti ma spingerà per la sperimentazione in vitro"
Ma chi siede in Parlamento? Quanti sono realmente coloro che non seguono i lavori Parlamentari? Perché non si versano gli stipendi di costoro all’ospedale di “Padre Pio” o all’Organizzazione di Madre Teresa di Calcutta? Torniamo per favore al vecchio voto di preferenza in modo che il cittadino scontento possa intervenire. Gerry Scotti almeno si è dimesso!
Il Direttore



  Scrivi un commento
 
 
 
Unicoop Firenze, 50 carriere da costruire per i giovani Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Venerdì, 03 Settembre 2010 - 12:55
News Unicoop Firenze ha bisogno di investire su risorse giovani e capaci per i suoi punti vendita in 7 province della Toscana. Per mantenere i suoi standard di qualità e competitività, la grande cooperativa di consumo con un milione di soci vuole formare una nuova generazione per sostenere il futuro dell’organizzazione e le attività di sviluppo e apertura di nuovi punti vendita sul proprio territorio.
In collaborazione con HR Boscolo, Unicoop Firenze organizzerà nell’autunno 2010 una selezione speciale per allievi capo reparto. Il processo prevederà diverse fasi: candidatura online, test di gruppo, colloquio. Cinquanta giovani verranno scelti, assunti e inseriti in un importante percorso di crescita professionale.
Il capo reparto è un ruolo professionale fondamentale nella Grande Distribuzione: ha la responsabilità di garantire la soddisfazione del cliente, promuovendo vendite, processi e buone relazioni. Il suo scopo è la gestione efficiente del reparto. A lui è affidato un gruppo di collaboratori da coordinare, programmando e assegnando le attività, formandoli e valutandone il lavoro.
Il bando e tutte le informazioni per partecipare alle selezioni sono on line nel sito ufficiale http://www.boscolo.info/unicoopfi.php




  Scrivi un commento
 
 
 
UNA SCUOLA RICORDERA' MARIA GRAZIA CUTULI Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 17 Giugno 2010 - 16:51
News Una scuola intitolata a Maria Grazia Cutuli, la giornalista del Corriere della Sera uccisa in Afghanistan il 19 novembre 2001: sorgera' nel distretto di Injil, nella provincia di Herat. Oggi la cerimonia per la posa della prima pietra, alla presenza di Mario Cutuli, il fratello di Maria Grazia, per la prima volta in Afghanistan dal giorno dell'omicidio.
Il progetto della scuola, che sorgera' nel villaggio Kush Rod, una delle zone piu' povere della provincia, e' stato ideato dalla 'Fondazione Maria Grazia Cutuli' che ne finanziera' completamente la realizzazione ed e' stato elaborato interamente in Italia attraverso un workshop cui hanno partecipato diversi studi di architettura. La scuola ospitera' 600 allievi, di cui 350 bambine. L'edificio occupera' un'area di 2 mila metri quadrati, di cui 650 coperti dall'edificio scolastico vero e proprio, con 8 classi, una biblioteca e diversi servizi alla didattica. Sono previste poi un'area di 650 metri quadrati adibita ad orto e la messa d dimora su un ampio giardino di 50 alberi da frutta. La cura degli spazi verdi sara' devoluta, una volta completato il progetto, all'Ong GvC. Il Corriere della Sera provvedera' infine alla donazione di 50 computer che contribuiranno a fare di questa scuola un istituto all'avanguardia.
La fondazione vede tra i soci promotori fondatori la famiglia Cutuli, il Comune di Roma, il consiglio nazionale dell'ordine del Giornalisti, il Corriere della Sera, Rcs quotidiani, Banca Nuova, Regione Sicilia, Confindustria Sicilia e la Federazione Nazionale della Stampa.
Il team di ricostruzione provinciale Prt di Herat, nelle sue componenti militare e civile, ha sostenuto il progetto provvedendo alla ricerca di un'area adatta alla costruzione e fornendo sostegno logistico; contatti con le autorita' locali si si sono occupati direttamente il colonnello Emmanuele Aresu, comandante del Prt, e Sergio Maffettone, rappresentante del ministero degli Esteri ad Herat. (ANSA).



  Scrivi un commento
 
 
 
Marco Bonet vince la 2a edizione del Premio Enzo Biagi Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 17 Giugno 2010 - 16:38
News Vincitore della seconda edizione del ‘Premio Enzo Biagi a un giovane cronista di provincia’ è Marco Bonet, ventottenne redattore del ‘Corriere del Veneto’. Bonet è stato scelto dalla giuria (presieduta da Sergio Zavoli e composta da Ferruccio de Bortoli, direttore del ‘Corriere della Sera’, Giangiacomo Schiavi, vicedirettore del ‘Corriere della Sera’, Antonio Padellaro, direttore de ‘Il fatto quotidiano’, Paolo Occhipinti, direttore editoriale RCS Periodici, Stefano Jesurum, caporedattore del ‘Corriere della Sera’, Loris Mazzetti, capostruttura Rai3, Fabio Fazio, giornalista, autore e conduttore televisivo, Francesca Lombardi, che si è aggiudicata il primo premio dello scorso anno e Carlos Passerini, premiato nel 2009 dalla Banca di Credito Cooperativo Alto Reno) tra una settantina di concorrenti. Il premio di diecimila euro voluto dalla famiglia Biagi verrà consegnato in piazza a Pianaccio sabato 19 giugno 2010 alle ore 16 durante una festa che coinvolgerà il paese e alla quale sono invitati tutti coloro che avranno piacere di esserci.



  Scrivi un commento
 
 
 
L'ARTE GENERA MUSICA:SUGGESTIONE, ARTE E MELODIA. Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Lunedì, 07 Giugno 2010 - 14:11
News Domenica 6 giugno nella splendida cornice della Würth Capena, si è svolta la premiazione dei vincitori del 18° CONCORSO per GIOVANI MUSICISTI, promosso dal Centro Culturale “ARTIPELAGO” e dall’Associazione culturale “ARCA85” e patrocinato dall’ART FORUM WÜRTH CAPENA. La manifestazione, ha riscosso un buon successo di pubblico e numerosi sono stati i partecipanti, che hanno esibito la loro bravura ed abilità nel corso del pomeriggio.
La commissione giudicante, presieduta da Jodie Bevers, musicista statunitense e violoncellista dell’Accademia di Santa Cecilia, ha decretato i vincitori delle varie categorie: solisti, musica d’insieme, cori e orchestre, laboratori musicali scolastici. L'evento, tenutosi presso gli spazi della Würth Capena, ha lo scopo di promuovere non solo l’arte, attraverso l'apertura strardinaria dell'Art Forum, ma anche la cultura in genere, diffondendo quello che è un principio basiliare dell'azienda, ovvero il connubbio esistente tra arte e cultura aziendale. Al primo classificato, Umberto Oleandri, è andato un premio in denaro di 250 €, mentre ai vincitori delle altre categorie buoni spesa e ingressi gratuiti a concerti della Stagione concertistica romana. La manifestazione è stato arricchito anche dai laboratori artistici e musicali per bambini e ragazzi svoltasi presso gli spazi antistati dell’Art Forum Würth Capena.




  Scrivi un commento
 
 
 
Factory School con DPV per Mediaset Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Giovedì, 03 Giugno 2010 - 18:12
News Factory School in collaborazione con DPV, agenzia di Field Marketing, ha realizzato un’importante progetto di formazione per Mediaset: “Strategie di Visual Merchandising nella GDO per lo sviluppo del digitale terrestre”.
Due giornate intensive di formazione tenutesi il 14 e 15 maggio a Settimo Milanese, in cui la squadra dei 26 Field Specialist DPV, dedicati al progetto Mediaset Premium hanno approfondito una serie di nuove tecniche di vendita ed esposizione del prodotto.
Tanti gli argomenti toccati, da una parte gli aspetti relativi alle competenze relazionali, dall’altra le strategie per valorizzare nel negozio l’assortimento Mediaset Premium, lavorando su punti focali, luci, colori, materiali, display.
L’intervento formativo è stata progettato su misura per l’azienda Mediaset, contando sulla lunga esperienza di Factory School nella formazione di visual merchandiser.
Una didattica interattiva che ha coinvolto i partecipanti dalla prima all’ultima ora di formazione, grazie a materiale fotografico e video e a simulazioni di creazione display e corner.
Filippo Zuffada, Trade Marketing Manager Mediaset Premium, è il primo sostenitore di interventi formativi a favore degli specialisti che quotidianamente operano sui punti vendita: “chiediamo alle persone di essere i nostri primi alleati sui punti vendita, operando ogni giorno con passione per dare visibilità al nostro marchio e per creare cultura sul digitale terrestre. E’ nostra intenzione continuare a trovare tempo e risorse da investire nella formazione dei team dedicati dei nostri partner”.



  Scrivi un commento
 
 
 
Ddl Alfano un attacco alla libertà di stampa Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Venerdì, 28 Maggio 2010 - 16:15
News Il testo del disegno di legge Alfano del Governo, passato in Commissione giustizia del Senato, sancisce la censura preventiva, decreta la cancellazione del diritto costituzionale dei cittadini a essere informati,impedisce ai giornalisti di esercitare il diritto di cronaca, utilizzando in maniera strumentale il grimaldello di una privacy fatta su misura solo per i potenti. Di questo si è accorto lo stesso ministro Alfano, che ha proposto alcuni emendamenti alla normativa. Ci auguriamo che non siano più contemplati carcere e multe per i giornalisti, sanzioni pesanti per gli editori che pubblicheranno notizie di un procedimento, anche non coperte dal segreto, prima della conclusione dell'udienza preliminare. Significherebbe avere una legge che impedisce la pubblicazione delle notizie, non solo quelle nazionali che stiamo leggendo in questi giorni su appaltopoli e sul malcostume dilagante.
OdG


  Scrivi un commento
 
 
 
"Azzurra e' l'acqua",un libro sull'acqua destinato ai bambini Stampa la pagina |
Inviato da : ggc  Domenica, 23 Maggio 2010 - 17:28
News Venerdì 21 dalle ore 9.00 il Rotary Club e il personale dell'Ufficio stampa e comunicazione del Parco Nazionale sono stati impegnati presso le scuole elementari di La Maddalena per la presentazione del libello "Azzurra è l'acqua". Il Parco ha voluto finanziare con un contributo finanziario la realizzazione del libello proprio perché convinto che l'informazione rivolta ai bambini sia il miglior investimento che gli adulti possono fare per il bene futuro dei propri figli. Ai bambini è stato distribuito questo prezioso regalo, che l'Ente Parco si augura possa essere un utile strumento per illustrare loro l'importanza dell'acqua quale elemento prezioso che circonda il nostro mondo garantendo la vita di ogni essere vivente. Salvaguardare questo bene inestimabile che la natura ha donato all'uomo è un compito davvero importante che gli adulti hanno il dovere di insegnare e tramandare alle generazioni che verranno.




  Scrivi un commento
 
 
 
Minacce alla redazione del quotidiano La Repubblica Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Martedì, 04 Maggio 2010 - 15:54
News Una busta contenente un proiettile e un messaggio intimidatorio nei confronti di magistrati antimafia, collaboratori di giustizia e giornalisti e' stata recapitata alla redazione palermitana del quotidiano La Repu