Homepage
Benvenuto Ospite
Petizioni
Menu principale
Riflessioni
LA LINGUA NON HA OSSA, MA RIESCE, SE VUOLE, A ROMPERTI BENISSIMO LE OSSA.

QUANDO NON SI HA QUELLO CHE SI AMA,BISOGNA AMARE QUELLO CHE SI HA.

IL GIOVANE CAMMINA PIU' VELOCE DELL'ANZIANO, MA L'ANZIANO CONOSCE LA STRADA.

L'AVARO ACCUMULA CON SUDORE CIO' CHE UN GIORNO DOVRA' LASCIARE CON DOLORE.

CHI POCHI SOLDI TI HA RUBATO IERI,DOMANI TI VUOTERA' CASSE E FORZIERI.

IL SAGGIO NON DICE TUTTO CIO' CHE PENSA, MA PENSA TUTTO CIO' CHE DICE.
Appuntamenti

REFERENDUM 2011

DA RICORDARE









Accadde oggi



1978
Viene eletto Papa Karol Wojtyła e sceglie il nome di Giovanni Paolo II.
Primo papa non italiano dopo 455 anni, cioè dai tempi di Adriano VI, è stato inoltre il primo pontefice polacco, e slavo in genere, della storia.

1943
Ore 5,15 inizia la deportazione degli ebrei di Roma.

1902
Alphonse Bertillon utilizza, per la prima volta, le impronte digitali come prova di un crimine.
Menu Categorie
Contenuti
On-line

Ci sono 1 visitatore e
0 utenti on-line


Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non hai un account?
REGISTRATI.






Di seguito trovate gli articoli pubblicati per questo Argomento.


Nome argomento:

Vedi tutti gli articoli per questo argomento.

BRANCO DI DELFINI TRA CAPRI E PUNTA CAMPANELLA Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Domenica, 28 Gennaio 2018 - 13:00
Campanella Nuovo avvistamento da parte del personale del Parco Marino. Anche un cucciolo tra i tursiope.
Capri, una grossa nave da crociera sullo sfondo e un gruppo di delfini che saltano in acqua. Due giorni fa un nuovo e spettacolare avvistamento, l'ennesimo negli ultimi anni, nelle acque del Parco Marino di Punta Campanella. Gli esemplari di Tursiope, anche un cucciolo tra di loro, hanno nuotato in superficie all'interno dell'Area Marina Protetta, dirigendosi verso Marina della Lobra e il Vervece, zona rossa a tutela integrale. Gli operatori del Parco, a bordo dell'imbarcazione guidata da Nicola Guida, sono riusciti a seguirli per diversi minuti prima di perderne le tracce. Gli avvistamenti di magnifici abitanti del mare sono sempre più frequenti. Negli ultimi anni si registra la presenza di numerosi delfini in questa parte del golfo. Ma non solo. Avvistati nel Parco Marino di Punta Campanella anche squaletti, tartarughe e addirittura un capodoglio pochi mesi fa.




  Scrivi un commento
 
 
 
Ambiente : Adventure Park Sappada Stampa la pagina |
Inviato da : Admin  Sabato, 15 Agosto 2015 - 17:23

 


Il parco dei divertimenti sugli alberi in sicurezza per tutta la famiglia


L’APS si trova nell’Alpin Park Sappada-Plodn Dolomiti

Un piccolo centro vacanze nella natura, che offre anche Camping, B&B, locale birreria con cucina a orario continuato, e outdoor alpin spa ( benessere nella natura, dall’inverno 2015-16)

Per chi è pensato l'APS

Per bambini più coraggiosi dei propri genitori e genitori più bambini dei propri figli.
Per adulti con la sindrome di Peter Pan e per tutti coloro che hanno il coraggio di mettersi in gioco, provando emozioni...forti!

Il parco è il posto giusto per chi cerca il contatto con la natura, il bosco, dove tutti possono imparare qualcosa sulla sicurezza in montagna, utilizzando attrezzature e tecniche alpinistiche di base e sentirsi LIBERI e invincibili.
Il parco avventura di Sappada nelle Dolomiti nasce nel 2006 come evoluzione della passione per la montagna dopo molti anni dedicati all’alpinismo e al soccorso alpino.

Per maggiori informazioni: http://www.adventureparksappada.it/

Ragazzi coraggiosi

Il primo percorso di Matteo, anni 9











  Scrivi un commento
 
 
 
2A GIORNATA NAZIONALE DEL CAMMINARE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 08 Ottobre 2013 - 16:15
13 OTTOBRE 2013
Impariamo a usare al meglio i nostri piedi, prezioso, e spesso poco considerato,
strumento di conoscenza del mondo che ci circonda.
Approfittiamone in questa giornata per esplorare un bellissimo angolo di natura
( sia pure parecchio antropizzata ) a due passi da Roma e dal suo litorale: il Parco Regionale Urbano che comprende la Pineta ed il Borgo di Castel Fusano, entrambi di notevole interesse, anche dopo il disastroso incendio del duemila.
Scopriremo un paesaggio molto vario ed affascinante: il piccolo borgo e il silenziosa Canale dei Pescatori, la vasta pineta, voluta xviii secolo dal Marchese Sacchetti, il bosco di lecci, i suggestivi ruderi della cosiddetta Villa di Plinio, una torre di avvistamento, il vicinissimo mare, il basolato della Via Severiana....
Tutto ciò che in epoche remote fece di questi luoghi una delle più ambite mete di soggiorno per l'aristocrazia romana, li rende oggi meta piacevole di una lunga, ma rilassante camminata insieme!
Vi aspettiamo numerosi all'appuntamento presso il piazzale antistante la stazione ferroviaria Colombo alle ore 9,15.
Al termine dell'escursione prenderemo il treno dalla stazione Castel Fusano diretti a Roma Piaz. Ostiense e da lì raggiungeremo a piedi Via dei Fori Imperiali per la conclusione della manifestazione.
Sono sufficienti calzature comode.
Il percorso non presenta alcuna difficoltà ne dislivello, ed è pertanto adatto a tutti ; è lungo circa km 15.
con un tempo di percorrenza di 5 ore totali.

FEDERTREK
AV Belmonti Stefano 360-559774 stefano.belmonti@gmail.com
AV Braga Bruno 3497903526 bruno.braga@inps.it
AV Muti Raffaele 3487410105 raffaelemuti@libero.it





  Scrivi un commento
 
 
 
LE TARTARUGHE RIPRENDONO IL MARE. Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 05 Giugno 2013 - 11:57
Punta Campanella, 4 tartarughe salvate pronte a riprendere il largo Saranno rilasciate il 5 giugno a Marina del Cantone dopo il recupero da parte del Centro Tartanet dell'Area marina protetta nei mesi scorsi.
Finalmente dopo alcuni mesi di cure e permanenza in vasca, le tartarughe marine salvate dall'AMP Punta Campanella torneranno di nuovo in mare nelle splendide acque di Marina del Cantone.

Programma della giornata:
10.00 - 11.30 accoglienza in spiaggia a Marina del Cantone con laboratori ludico didattici con le scolaresche ed i turisti;
11.30 imbarco sul pontile di Marina del Cantone per liberare le tartarughe a largo di Punta Campanella (non è garantito il posto barca).




  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
ROMA - VALLE DELLA CAFFARELLA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Venerdì, 22 Giugno 2012 - 15:34
Partiranno lunedì 25 giugno e si concluderanno a fine novembre 2012 gli interventi progettati dall’Ente Parco Regionale dell’Appia Antica e finanziati nell’ambito del POR 2007-2013 Asse II Attività 5 - Valorizzazione delle strutture di fruizione delle aree protette. I primi cantieri riguarderanno 3 dei 5 progetti finanziati dal programma. In totale i tre interventi prevedono un investimento complessivo di oltre 1 milione di Euro. Al termine degli interventi tutte le aree pubbliche della Caffarella saranno fruibili e quindi aperte al pubblico. Una volta completate bonifiche e sistemazioni l’Ente Parco potrà affrontare una nuova fase di gestione dell’area con l’avvio di progetti che riguarderanno l’agricoltura e la promozione sociale. • intervento cod. 2 “Cisterne minori” http://www.parcoappiaantica.it/it/testi.asp?l1=9&l2=3&l3=2&l4=14 • intervento cod. 6 "Porte di Accesso e sentieri" http://www.parcoappiaantica.it/it/testi.asp?l1=9&l2=3&l3=3&l4=5 • intervento cod. 7 "Aree Didattiche e Sentieri Natura http://www.parcoappiaantica.it/it/testi.asp?l1=9&l2=3&l3=4&l4=7 In particolare gli interventi 6 e 7 inizieranno il 25 giugno e termineranno il 30 settembre e prevedono la chiusura successiva di alcuni accessi e sentieri.


  Scrivi un commento
 
Leggi altro...
 
 
FESTA DELLA TRANSUMANZA Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 12 Giugno 2012 - 17:08
Si rinnova l’appuntamento con la festa della transumanza, un evento ormai classico nella primavera del Parco della Murgia Materana.
Raduno previsto per le ore 16:30 al centro visite di Jazzo Gattini, struttura simbolo della pastorizia.
Partenza dalla sede del centro visite del Parco alle ore 17:30 con i pastori al seguito di una mandria di mucche podoliche.
L’itinerario (7 chilometri) si concluderà quindi a Masseria Radogna, dove ad accogliere i partecipanti ci sarà
alle 21 la cena rurale, il falò ed il concerto di musica popolare con “i Munacidde” e la “Sossio Band” da Gravina di Puglia.



  Scrivi un commento
 
 
 
BANDIERA BLU PER LA QUALITA' DEL MARE Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 06 Giugno 2012 - 15:44
Martedì 5 giugno alle ore 10.30, nella Sala consiliare di Villa Corsini Sarsina, sarà consegnata ufficialmente a tutti gli stabilimenti balneari della città la bandiera blu conquistata per la terza volta consecutiva. Mercoledì 13 giugno, invece, ci sarà, come da tradizione, l'alzabandiera collettivo che coinvolgerà tutte le strutture dislocate lungo i tredici chilometri di costa anziate.



  Scrivi un commento
 
 
 
I VELENI DELLA COSTA "CONCORDIA" Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Martedì, 14 Febbraio 2012 - 17:56
A un mese dal tragico incidente della Costa Concordia teniamo alta l’attenzione sul rischio di un possibile disastro ambientale.
Si parla di pitture, smalti e insetticida senza specificare tutte le sostanze in essi contenute e, spesso, costituite da composti organici a base di cloro che si accumulano negli organismi viventi.

La fuoriuscita di carburante – l'IFO380, particolarmente pericoloso e vietato nella navigazione in Antartico - determinerebbe il maggior impatto sull'ambiente dell'Isola del Giglio, che è parte del Santuario dei Cetacei. Le operazioni di estrazione del carburante sono state avviate ma anche i detergenti, le vernici, gli insetticidi dovrebbero essere rimossi dalla nave il prima possibile, insieme a tutti i materiali solidi, galleggianti e non.

La tragedia della Costa poteva essere evitata se in dieci anni di Accordo internazionale sul Santuario fossero state adottate regole specifiche per limitare il traffico marittimo in aree vulnerabili. Ma possiamo fare in modo che tragedie come questa non accadano mai più.

Chiedi al ministro dei Trasporti, Corrado Passera, di emanare al più presto un decreto interministeriale che regoli il traffico marittimo nelle zone a rischio ambientale. Più di 28 mila persone hanno giù inviato una mail al Ministro. Agisci anche tu. Il ritardo “Costa”.



  Scrivi un commento
 
 
 
IL NAUFRAGIO DEL CONCORDIA AL GIGLIO Stampa la pagina |
Inviato da : Redazione  Mercoledì, 01 Febbraio 2012 - 23:47
Il Parco interagisce con le altre istituzioni e offre possibili supporti per gli aspetti ambientali.


Non c’è da aggiungere nessuna notizia a quanto esce in questi giorni su tutte le testate giornalistiche nazionali e internazionali tv e social network per il naufragio della nave da crociera Concordia. Va aggiunto il cordoglio per i familiari delle vittime e la compartecipazione a chi si è trovato coinvolto in questa triste vicenda e un grazie sentito alla comunità gigliese che ha espresso grandi atti di solidarietà concreta e di eroismo.

Il Parco con il suo Presidente e il suo Direttore stanno partecipando alle riunioni operative e istituzionali e stanno in allerta per capire in tempo reale le mosse più utili e ogni possibile forma di collaborazione: da quella istituzionale a quella scientifica e perfino operativa se ce ne fosse bisogno. Il rischio del danno ambientale per il mare dell’Arcipelago non è ancora scongiurato ma l’attenzione è massima perché non accada nulla e veramente le forze in campo sono straordinarie per affrontare lo stato di emergenza dichiarato.

Il Presidente Banfi si è mosso subito tra l’Isola del Giglio e gli incontri in Prefettura a Livorno, alla presenza di tutti gli enti competenti, del Ministro dell’Ambiente e del suo Direttore Generale, mettendosi a disposizione con tutte le informazioni e i mezzi utili al caso e con un filo diretto con i soggetti operativi. “La preoccupazione è grande per la nostra Isola del Giglio - dice Banfi- ma nessun allarmismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte e il Ministero dell’Ambiente sta dando il massimo per scongiurare ogni possibile danno oltre a predisporre nuove regole perché il l’Arcipelago Toscano non corra questi rischi.”

Il Direttore Zanichelli, e probabilmente anche il Presidente Banfi, hanno incontrato al Giglio gli agenti del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del Corpo Forestale dello Stato e acquisire informazioni. C’è l’esigenza di rispondere a tutti quelli che si rivolgono al Parco, soggetto investito di compiti di tutela, per conoscere quali potrebbero essere gli scenari futuri per gli aspetti di protezione del mare e per ridurre i rischi ambientali. Anche la Regione Toscana sta attivamente promuovendo un’analisi della normativa vigente per esaminare possibili applicazioni di precauzione.



  Scrivi un commento
 
 
 
VALLE DELLA CAFFARELLA Stampa la pagina |
Inviato da : Ggc  Lunedì, 05 Dicembre 2011 - 18:01
GIOVEDI’ 8 DICEMBRE PRANZO DEL PASTORE PER RICOSTRUIRE LO STAZZO DISTRUTTO DA UN INCENDIO DOLOSO

Lo scorso 10 novembre un incendio doloso ha distrutto la capanna dello Stazzo del Pastore, una ricostruzione delle dimore dei pastori dell’agro romano, realizzata nella valle della Caffarella nel 2008, dagli artisti/artigiani Oscar e Riccardo Campagna. http://www.parcoappiaantica.it/it/testi.asp?l1=3&l2=4&l3=1&l4=0. In questi anni lo Stazzo, oltre ad essere un’apprezzata area didattica, è diventato un luogo di sosta molto amato ed è entrato a far parte del paesaggio naturale.
L’Ente Parco ha deciso di ricostruirlo e per l’8 dicembre organizza una grande festa in Caffarella per raccogliere i fondi necessari.
Si comincia alle 11.30 con uno spettacolo di Storytelling offerto dalla compagnia Raccontamiunastoria e si prosegue alle 13 con il pranzo del pastore: un piatto di polenta con ricotta (prodotta nel Parco) e bicchiere di vino (prodotto nel Parco) e caldarroste a 10 euro.

Prenotazioni e informazioni: 06 5135316 a puntoappia@parcoappiaantica.it



  Scrivi un commento
 
 
 

 

Loghi, marchi e fotografie in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori e il resto, se non diversamente indicato, © 2001-2013 GdO NOTIZIE.
Sito creato con MaxDev, un sistema di gestione di portali scritto in PHP e rilasciato sotto la licenza GNU/GPL - Vedi Crediti.